Percorsi mtb a Savona e Vado
Itinerario 52
Discesa dal monte Curlo a Savona, 1

Vai a tutti i percorsi della zona


Aggiornamento: 2/2016 connessione
Partenza: monte Curlo
Come arrivare: Il monte è raggiunto dall'itinerario 52, var 1.
Itinerario.
Dalla boscosa sommità scendiamo a ovest, sul sentiero di salita. Dopo pochi metri stiamo a sinistra seguendo il sentiero che scende con qualche tornante e lunghe diagonali.
Il sentiero diventa una strada asfaltata (km 1,2) che ci porta a una sbarra e a un incrocio su un piazzale (km 1,4).
Prendiamo la strada a sinistra e la seguiamo per quaranta metri.
A destra inizia un sentiero che scende nel bosco fra la spazzatura gettata dalla strada; lo prendiamo e svoltiamo a sinistra al primo incrocio (km 1,5).
Il sentiero è stretto e disturbato dalla vegetazione. Lasciamo a destra un capanno e scendiamo con tratti ripidi. Tutta questa parte iniziale è caratterizzata da un andamento tortuoso e irregolare, difficile da descrivere ma abbastanza evidente.
Alla base di una scarpata entriamo su sentiero che seguiamo a destra per cento metri per svoltare a sinistra a un altro bivio.
La discesa ci porta entro la gola di un ruscello (km 1,9) che percorriamo in discesa con difficoltà fino al guado dopo il quale usciamo a destra.
Saliamo ripidamente per uscire dal canale e proseguiamo in discesa su sentiero più evidente. Dopo una corta salita scendiamo su terreno dissestato e usciamo su una pista forestale (km 2,7).
Svoltiamo a sinistra per scendere velocemente a una strada asfaltata (attenzione ad alcuni metri su un ciglio di cava; km 3,2).
Seguiamo a destra l'asfalto e scendiamo rapidamente a un ponte (km 3,5) e alla strada principale.
Giriamo a destra per raggiungere la rotatoria (km 3,8) e la ciclabile che costeggia il torrente Letimbro. Fino alla stazione sono km 5,6.
Dislivello: -400 m.
Ciclabilità: 98%
Asfalto: 47%
Osservazioni:
Variante 52.1. Salita al monte Curlo.
Da Savona o Vado saliamo lungo via alla Strà fino al piazzale e da lì seguiamo al contrario questo itinerario che presenta alcune rampe non ciclabili.

mappa  foto  foto  gps


Updating: 2016/2
Start point: Curlo mountain
How to arrive: The summit is reached by the itinerary 52, var 1.
Itinerary.
From the woody summit we go down to west on the path of slope. After few meters we follow to the left the path that goes down with some hairping bend and long diagonals.
The path becomes an asphalted road (km 1,2) that it leads us on a square (km 1,4).
We take to the left the road and follow it for forty meters.
To the right it begins a path that goes down in the wood among the garbage thrown from the road; we take it and turn to the left at the first intersection (km 1,5).
The path is narrow and disturbed by the vegetation. We leave to the right a rudimentary shelter and go down with steep tracts. This whole initial part is characterized by a tortuous and irregular course, difficult to describe but enough evident.
At the base of a scarp we enter on path that we follow to the right for one hundred meters to turn to the left at another fork.
The descent gets inside the throat of a brook (km 1,9) that we cross in descent with difficulty up to the ford after which we go out to the right.
We steeply climb for going out of the trough and continue in descent on more evident path. After a short slope we go down on ruined ground and go out on a forest track (km 2,7).
We turn to the left for quickly going down to an asphalted road (pay attention to some meters on an edge of quarry; km 3,2).
We follow to the right the asphalt and quickly go down to a bridge (km 3,5) and to the main road.
We turn to the right for reaching the rotatory (km 3,8) and the bicycle path that skirts along the stream Letimbro. Up to the station they are km 5,6.
Gradient: -400 ms.
Cycle: 98%
Asphalt: 47%
Observations:
Varying 52.1. Climb the Curlo mountain.
From Savona or Vado we clmb on Via alla Strà up to the square and from here we follow contrarily this itinerary that some non cycle ramps opposes.


Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.