Percorsi mtb a Savona e Vado
Itinerario 43
Traversata da Vado a Quiliano

Vai agli altri itinerari di questa area


Aggiornamento: 12/2012 connessione
Punto di partenza: Vado Ligure
Come arrivare: La città è raggiunta dall'itinerario 12, dall'itinerario 20, dall'itinerario 34,dall'itinerario 37, dall'itinerario 50.
Itinerario.
Da Vado Ligure andiamo verso occidente e scendiamo alla strada che costeggia il fiume. Saliamo verso monte fino al semaforo (km 1,2) dove svoltiamo a destra.
La strada porta alla superstrada che percorriamo per pochi metri svoltando a sinistra (km 1,5) per Bossarino.
Prestando grande attenzione al traffico usciamo dalla rotatoria in direzione del cimitero ed al bivio (km 1,9) di questo teniamo la sinistra.
Arriviamo al bivio (km 2) dove lasciamo a sinistra il paese di Bossarino. La strada passa sopra all'autostrada e porta all'ingresso della discarica dei rifiuti. Immediatamente prima del cancello imbocchiamo una strada a sinistra (km 2,4).
Dopo i primi ripidi metri la strada diventa sterrata e prosegue con pendenza sostenuta con pochi tratti leggermente meno impegnativi.
Dopo un traliccio (km 3,1) la strada si avvicina alla discarica e ci accompagna il "profumo" della spazzatura fino ad un incrocio (km 3,4).
Giriamo a sinistra e saliamo ad un bivio (km 3,9) presso un recinto con pecore. Proseguiamo in salita fino ad un incrocio (km 4,2) dove andiamo a destra con percorso finalmente rilassante.
Ad un bivio (km 4,3) andiamo a destra su una strada che è asfaltata per qualche metro. Proseguiamo attraverso gli oliveti e raggiungiamo il quadrivio sul valico innominato (km 4,8; chiamiamolo Colle di Termi. Schizzo).
Svoltiamo a sinistra e saliamo faticosamente fino al primo incrocio (km 5,1).
Svoltiamo a destra e seguiamo una comoda strada che supera il crinale ed attraversa il versante orientale della montagna.
L'andamento è a saliscendi che sono generalmente agevoli tranne per una breve ripida salita.
Arriviamo ad un bivio (km 5,6) ed andiamo a destra. La ripida discesa ci porta ad un altro incrocio (km 6,8) dove svoltiamo a sinistra in una strada minore.
All'inizio la strada scende abbastanza ripidamente e prosegue poi con discesa mite fino ad un ruscello (km 7,2).
Inizia ora una lunga salita che alterna qualche ripida rampa e zone pianeggianti.
Con una salita ripida superiamo due tralicci e proseguiamo con salita contenuta attraversando qualche ruscello e trascurando le tracce che scendono.
Dopo un ruscello (km 8,2) affrontiamo una salita su un sentiero dissestato che ci porta al culmine della salita.
Incontriamo un altro sentiero (km 8,4) e scendiamo a destra ad un guado (km 8,6) dopo il quale saliamo ad una casa (km 8,7).
Seguiamo la pianeggiante stradina erbosa che termina su una strada (km 8,8). Seguiamo la strada a destra fino al suo termine sull'asfalto di via Faia (km 9,7).
Svoltiamo a destra e raggiungiamo il primo bivio (km 9,8) dove prendiamo la strada a destra per entrare tra le case di Quilianello.
Seguiamo il segnavia r2 che esce dal paese scendendo lungo una bella strada erbosa.
Prima di raggiungere il torrente svoltiamo a sinistra (km 10,1) continuando sulla strada campestre. Dopo un traliccio scendiamo ripidamente ad un bivio nei pressi di una casa (km 10,9). Proseguiamo diritto trascurando sia il sentiero a destra sia una strada a sinistra e saliamo ripidamente ad un cocuzzolo (km 11,1). Scendiamo passando a fianco di una croce sul sentiero che presenta qualche tratto ripido e dissestato. Dopo un tornante superiamo un tratto leggermente sassoso ed arriviamo sull'asfalto (km 11,6).
La strada ci porta in via XXV aprile che seguiamo a sinistra fino al ponte (km 11,9) ormai quasi in centro di Quiliano.
Dislivello: 480 m. e -480 m.
Ciclabilità: 99%
Asfalto: 31%
Osservazioni:


 mappa  gps  foto

Cross from Vado to Quiliano

Updating:
2/2013
Start point: Vado Ligure
How to arrive: The town is reached by the itinerary 12, by the itinerary 20, by the itinerary 34, by the itinerary 37, by the itinerary 50.
Itinerary.
From Vado Ligure we go toward west and we go down to the road that the river skirts along. We climb toward mountain up to the traffic light (km 1,2) where we turn to the right.
The road brings to the speedway that we cross for few meters turning to the left (km 1,5) to Bossarino.
Doing great beware to the traffic we go out of the rotatory in direction of the cemetery and to the fork (km 1,9) we hold the left.
We reach the fork (km 2) where we leave to the left the country of Bossarino. The road passes above to the highway and leads to the entry of the dump of the refusals. Immediately before the gate we take to the left a road (km 2,4).
After the first steep meters the road becomes a dirt one and continues with inclination sustained with few less binding tracts.
After a pylon (km 3,1) the road draws near to the dump and accompanies us the "perfume" of the garbage up to an intersection (km 3,4).
We turn to the left and we go up to a fork (km 3,9) near an enclosure with sheep. We continue in slope to an intersection (km 4,2) where we finally go to the right with relaxing run.
To a fork (km 4,3) we go to the right on a road that is asphalted for some meter. We continue through the olive-groves and we reach the crossroads on the unnamed pass (km 4,8; let's call it Pass of Termi. Sketch).
We turn to the left and we laboriously go up to the first intersection (km 5,1).
We turn to the right and we follow a comfortable road that overcomes the ridge and it crosses the oriental slope of the mountain.
The course is to ups and downs that is generally easy except for a short steep slope.
We arrive to a fork (km 5,6) and we go to the right. The steep descent brings us to another intersection (km 6,8) where we turn to the left on a smaller road.
At the beginning the road steeply enough goes down and continues then with mild descent to a brook (km 7,2).
It now begins a long slope that alternates some steep ramp and level zones.
With a steep slope we overcome two pylons and we continue with low slope crossing some brook and neglecting the traces that go down.
After a brook (km 8,2) we face a slope on a ruined path that it brings us to the peak of the slope.
We meet another path (km 8,4) and we go down to the right to a ford (km 8,6) later which go up to a house (km 8,7).
We follow the level grassy narrow road that finishes on a road (km 8,8). We follow to the right the road up to its term on the asphalt of street Faia (km 9,7).
We turn to the right and we reach the first fork (km 9,8) where we take the right road and enter among the houses of Quilianello.
We follow the trail sign r2 that it goes out of the country going down along a beautiful grassy road.
Before reaching the stream we turn to the left (km 10,1) continuing on the rural road. After a pylon we steeply go down to a fork near a house (km 10,9). We continue straight neglecting both the path to the right both a road to the left and we steeply go up to a summit (km 11,1).
We go down passing beside a cross on the path that offers some steep and ruined tract. After a hairpin bend we slightly overcome a stony tract and we arrive on the asphalt (km 11,6).
The road brings us on the street XXV April that we follow to the left up to the bridge (km 11,9) by now almost in center of Quiliano.
Gradient: 480 ms. and -480 ms.
Cycle: 99%
Asphalt: 31%
Observations:


Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.