Percorsi mtb a Savona e Vado
Itinerario 36
Anello di Valleggia

Vai agli altri itinerari di questa area


Aggiornamento: 12/2012 connessione
Punto di partenza: Valleggia
Come arrivare: Il paese è raggiunto dall'itinerario 4 e dall'itinerario 44.
Itinerario.
Al centro di Valleggia prendiamo via Diaz ed andiamo a sud in direzione di Vado.
Manteniamo la direzione ad alcune rotatorie e raggiungiamo Vado. Prima di entrare sull'Aurelia (km 1,6) svoltiamo a destra e saliamo verso il centro.
Passiamo a monte della chiesa e scendiamo alla strada che costeggia il torrente. Seguiamo la strada ignorando le numerose vie laterali. Passiamo sotto al viadotto autostradale e raggiungiamo Sant'Ermete (km 5,1).
All'ingresso in Sant'Ermete, prima del ponte, svoltiamo a destra nella strada tra le case ed il fiume.
Affrontiamo un rampa molto ripida e ci lasciamo alle spalle le case. La stradina sale con tratti ripidi e ci porta ad alcune case in località San Bernardo (km 6,8).
Ci troviamo ad un quadrivio dove seguiamo la strada in salita a destra. Costeggiamo le ultime case e raggiungiamo un incrocio (km 7,1) dove svoltiamo a destra.
La strada pianeggiante diventa sterrata e porta ad una cascina (km 7,7; cani). Prendiamo la strada forestale che sale a sinistra. Alla prima salita segue un tratto con diversi saliscendi.
Ad un bivio (km 8,4) seguiamo il ramo di sinistra che sale ad un altro bivio (km 8,7).
Svoltiamo a sinistra e saliamo all'ingresso di una cascina (km 8,9) proseguendo ancora in salita fino ad uscire sull'ampia sterrata carrozzabile che sale da Cunio (km 9,4; itinerario 3).
Seguiamo la strada che ha un andamento in salita irregolare: tratti a moderata pendenza sono intervallati da dure salita.
All'incrocio sotto alla Rocca dei Corvi (km 11,3) svoltiamo a destra.
In comune con l'itinerario 4 seguiamo la strada che corre nei pressi del crinale.
Ad un quadrivio (km 13,4; schizzo) lasciamo a destra la pista forestale che scende a Sant'Ermete e la strada a sinistra per andare diritto.
La salita inizia ripidamente ma la pendenza si attenua quasi subito. Passiamo al di sotto di alcuni tralicci e scendiamo giungendo ad un quadrivio (km 13,8; schizzo).
Svoltiamo a destra e scendiamo seguendo una buona strada che porta ad un bivio (km 14,3; a destra per Sant'Ermete) dove proseguiamo diritto.
Dopo qualche saliscendi la strada scende ripida ad un bivio (km 14,9; schizzo). Proseguiamo diritto ed in breve raggiungiamo la strada (km 15,3) percorsa dall'itinerario 4 e la seguiamo a destra.
Arriviamo al quadrivio dove (km 16,4; schizzo) inizia l'asfalto.
Seguiamo a sinistra la strada asfaltata che scende veloce fino a Valleggia (km 18,7).
Dislivello: 670 m e -640 m.
Ciclabilità: 100%
Asfalto: 3%
Osservazioni: la valle del torrente Segno ha uno spiccato aspetto industriale. Sulla fitta rete di strade che attraversano la collina in riva sinistra costeggiamo l'autostrada, incontriamo una discarica di rifiuti, attraversiamo boschi degradati dai molti incendi e le molte moto portano l'inquinamento in ogni angolo.


 mappa  gps  foto

Valleggia around

Updating:
12/2012
Start point: Valleggia
How to arrive: The country is reached by the itinerary 4 and by the itinerary 44.
Itinerary.
To the center of Valleggia we take street Diaz and we go to south in direction of Vado.
We maintain the direction to some rotatories and we reach Vado. Before entering on the Aurelia (km 1,6) we turn to the right and we climb toward the center.
We pass above the church and we go down to the road that skirts along the stream. We follow the road ignoring the numerous side streets. We pass under to the motorway viaduct and we reach Sant'Ermete (km 5,1).
At the entry in Sant'Ermete, before the bridge, we turn to the right on the road among the houses and the river.
We face a very steep ramp and allow the houses. The narrow road climbs with steep slopes and brings us to some houses in the place St. Bernard (km 6,8).
We find us to a crossroads where we follow to the right the road in slope. We skirt along the last houses and we reach an intersection (km 7,1) where we turn to the right.
The level road becomes unmetalled and leads to a farmhouse (km 7,7; dogs). We take the forest road that climbs to the left. To the first slope it follows some ups and downs.
To a fork (km 8,4) we follow the branch of left that climbs to another fork (km 8,7).
We turn to the left and we go up to the entry of a farmhouse (km 8,9) continuing in slope to go out on the ample carriage unmetalled road that climbs from Cunio (km 9,4; itinerary 3).
We follow the road that has a course in irregular slope: zones to moderate inclination they are alternated by hard slope.
To the intersection under to the Rocca dei Corvi (km 11,3) we turn to the right.
In common with the itinerary 4 we follow the road that races near the ridge.
To a crossroads (km 13,4) we leave to the right the forest track that goes down to Sant'Ermete and the road to the left to go straight.
The slope steeply begins but the inclination almost immediately weakens. We pass below some pylons and we go down coming to a crossroads (km 13,8).
We turn to the right and we go down following a good road that brings to a fork (km 14,3; to the right for Sant'Ermete) where we continue straight.
After some ups and downs the road goes down steep to a fork (km 14,9). We continue straight and shortly we reach the road (km 15,3) crossed by the itinerary 4 and we follow to the right it.
We reach the crossroads where (km 16,4) it begins the asphalt.
We follow to the left the asphalt road that it goes down fast up to Valleggia (km 18,7).
Gradient: 670 ms and -640 ms.
Cycle: 100%
Asphalt: 3%
Observations: the valley of the stream Segn has a strong industrial aspect. On the dense net of roads that crosses the hill on left shore we skirt along the highway, we meet a dump of trash, we cross woods degraded by the many fires and the a lot of motorbikes they bring the pollution in every angle.


Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.