Percorsi mtb a Savona e Vado
Itinerario 05
Discesa da Rocche Bianche a Quiliano, via Montagna

Vai agli altri itinerari di questa area


Aggiornamento: 6/2009 connessione
Punto di partenza: Rocche Bianche
Come arrivare: La località è raggiunta dall'itinerario 4, dall'itinerario 7, dall'itinerario 8.
Itinerario.
Dal cippo saliamo la breve rampa che lo fronteggia dalla parte opposta della strada arrivando ad uno slargo. Qui prendiamo la stradina che si allontana in piano a destra (segnavia FIE r12).
La strada continua a mezzacosta perdendo quota lentamente per un buon tratto. Superiamo qualche discesa più ripida ed arriviamo ad un bivio (km 2,6) dove trascuriamo il sentiero di sinistra (con segnavia r2) per scendere a destra, sempre seguendo il segnavia r12.
Superato il punto più basso proseguiamo in salita. Giunti in località Cà Linà trascuriamo il sentiero che scende a sinistra e continuiamo a salire.
Percorriamo un lungo tratto con saliscendi fino ad arrivare ad un poco evidente colletto nel bosco (km 4,2). Qui il sentiero cambia versante e prosegue in discesa.
Arriviamo rapidamente ad un evidente bivio (km 4,6).
Trascuriamo il sentiero che scende a destra (vecchi segnavia cancellati) e prendiamo a sinistra la strada principale (r12). Siamo su una strada forestale che, dopo il primo tratto in leggera salita, scende ad un tornante (km 5,4).
Trascuriamo i sentieri a sinistra che porterebbero alla strada dei 5 Ponti.
Continuiamo sulla strada che scende ad un incrocio dove andiamo a sinistra raggiungendo l´asfalto (km 6) e siamo ormai quasi a Montagna.
La strada costeggia il cimitero (è possibile scendere per la ripida stradina antistante, prima con fondo in cemento, poi difficile sentierino) ed arriviamo nella piazza del paese (km 7,3).
Percorriamo la rotatoria per pochi metri e svoltiamo a destra nella strada che costeggia le case. Dopo una salita incontriamo la strada che, da destra, arriva dal paese (km 7,5). Qui lasciamo l'asfalto e svoltiamo a sinistra entrando in una mulattiera sterrata (segnavia FIE r28).
Scendiamo con fondo in cemento ad un bivio dove andiamo a destra. Il largo sentiero attraversa uliveti e prati e scende senza troppe difficoltà entrando nel bosco. La pendenza aumenta mentre il fondo peggiora ma restiamo in sella fino al termine della discesa (km 8,3) ad un ponte.
Lasciamo a destra un sentiero ed attraversiamo il ponte andando a sinistra dopo l'attraversamento. Un bel sentiero costeggia il torrente e raggiunge il bivio (km 8,6) dove arriva l'itinerario 28. In comune con quello proseguiamo sul sentiero sulla riva del torrente Dané. Il sentiero prosegue lungamente quasi pianeggiante sulla riva destra. Ad un bivio (km 10,2) teniamo la sinistra e scendiamo a due guadi ravvicinati.
Superiamo uno slargo e scendiamo al terzo guado (km 10,6; anche ponticello) ormai alle case di Mulino.
Passiamo tra le case e saliamo alla strada provinciale (km 10,7) che seguiamo a destra fino a Quiliano (km 12,4).
Dislivello: - 640 m.
Ciclabilità: 100%
Osservazioni:
Asfalto: 26%


 mappa  gps

Descent from Rocche Bianche to Quiliano, via Montagna

Updating:
6/2009
Start point: Rocche Bianche
How to arrive: The place is reached by the itinerary 4, by the itinerary 7 and by the itinerary 8.
Itinerary.
From the cippus we go up the short ramp that faces it from the opposite part of the road and we arrive to a square. Here we take the narrow road that goes away in plain to the right (trail sign FIE r12).
We continue slowly losing height.
We arrive to a fork (km 1,5) where we neglect the new forest road that goes down to the left.
It follows then some steep descent and we arrive to a fork (km 2) where we neglect the left road to go down to the right, always following the trail sign r12.
We arrive in the place Ca' Linà and disregard the path that goes down to the left. We continue to hillside for a up and down stretch to arrive to a few evident pass in the wood (km 4,2). Here the path changes side and continues in descent.
We quickly arrive to an evident fork (km 4,6).
We neglect the path that goes down to the right (old deleted trail signs) and we take to the left. We are on a forest road that, after the first stretch in light ascent, goes down with an hairpin bend (km 5,4).
We neglect to the left the paths that it would bring to the road of the 5 Bridges.
We continue on the road that goes down to an intersection where go to the left reaching the tarmac (km 6) and we are almost by now to Montagna.
The road skirts along the cemetery (it is possible to go down on the steep narrow road, first with ground in concrete, then difficult path) and we arrive in the square (km 7,3).
We cross the rotatory for few meters and we turn to the right in the road that skirts the houses. After a slope we meet the road that, from right, it arrives from the country (km 7,5). Here we leave the asphalt and we turn to the left entering a mule-track (trail sign FIE r28).
We go down on concrete bottom to a fork where we go to the right. The wide path crosses olive tree and lawns and goes down without too difficulties entering the wood. The inclination increases while the bottom worsens but we stays in saddle up to the term of the descent (km 8,3) to a bridge.
We leave to the right a path and we cross the bridge going to the left after the crossing. A beautiful path skirts the stream and reaches the fork (km 8,6) where the itinerary arrives 28.
In common with that we continue on the path on the shore of the stream Danè. The path continues longly almost level on the right shore. To a fork (km 10,2) we hold the left and we go down to two closer fords.
We overcome a clearing and we go down to the third ford (km 10,6; also bridge) by now in the houses of Mulino.
We pass among the houses and we climb to the provincial road (km 10,7) that we follow to the right up to Quiliano (km 12,4).
Gradient: 600 m.
On saddle: 100%
Tarmac: 26%
Observations: good solution for the descent.

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.