Itinerari mtb nelle Valli Trebbia e Aveto
Itinerario 53
Discesa da Foppiano a Rovegno

Vai a tutti i percorsi della zona


Aggiornamento: 10/2015 connessione
Partenza: Foppiano
Come arrivare: Il paese è raggiunto dall'itinerario 8, dall'itinerario 9, dall'itinerario 11, dall'itinerario 37.
Itinerario.
Usciamo dal paese seguendo la strada asfaltata in lieve discesa. Passiamo di fronte a una Cappella, superiamo il bivio con la sterrata da Casanova (km 0,3) e raggiungiamo un'altra Cappella (km 0,7).
Proseguiamo sull'asfalto e scendiamo al bivio per Pietranera (km 1,4) dove andiamo diritto.
Superiamo anche l'incrocio della Colonia (km 1,8) e raggiungiamo le case di Pietranera (km 2,2).
Usciamo dal paese sempre seguendo l'asfalto e scendiamo fino al primo tornante (km 3,3) dove lasciamo la strada per prendere il sentiero a destra, segnalato con V.
Dopo i primo metri in discesa il sentiero sale attraverso la foresta fino a superare una spalla (km 3,8).
Attraversiamo un avvallamento tra i castagni dove il sentiero è assente ma lo ritroviamo all'inizio della salita (indispensabili i segnavia).
Poco dopo (km 4) lasciamo il sentiero e scendiamo a sinistra senza alcuna traccia e guidati dai segnavia.
Con percorso poco intuitivo raggiungiamo un traliccio (km 4,5) dopo il quale invertiamo la direzione di discesa e incontriamo un sentiero presente però solo a tratti.
Incontriamo uno sporadico segnavia MTB e qualche pedana arrivando infine su una strada sterrata (km 5,4).
Giriamo a destra e seguiamo la strada per cinquanta metri. Prendiamo la mulattiera a sinistra e scendiamo rapidamente su quella seguita dall'itinerario 51 (km 5,8).
Svoltiamo a sinistra e arriviamo al vicino Pian della Taverna (km 6,1) dopo il quale dobbiamo aggirare una frana e raggiungere il guado del Fosso del Riccio (km 6,2).
Saliamo fino a passare sotto una linea elettrica (km 6,5) e proseguiamo quasi in piano fino alla chiesa di Rovegno (km 7,3) dove usciamo su asfalto.
La strada ci porta al Municipio e al centro del paese (km 7,5).
Dislivello: -390 m.
Ciclabilità: 98%
Asfalto: 47%
Osservazioni:

mappa  gps  foto  foto


Updating: 2015/10
Start point: Foppiano
How to arrive: The country is reached by the itinerary 8, by the itinerary 9, by the itinerary 11, by the itinerary 37.
Itinerary.
We go out of the country following the asphalted road in light descent. We pass in front of a Chapel, we overcome the fork with the dirt road from Casanova (km 0,3) and reach another Chapel (km 0,7).
We continue on the asphalt andgo down to the fork for Pietranera (km 1,4) where we go straight on.
We also overcome the intersection of the Colony (km 1,8) and reach the houses of Pietranera (km 2,2).
We go out of the country always following the asphalt and go down up to the first hairping bend (km 3,3) where we leave the road to take to the right the path, signalled with V.
After the first meters in descent the path climbs crossing the forest up to overcome a shoulder (km 3,8).
We cross a subsidence among the chestnut trees where the path is absent but we finds again it at the beginning of the slope (essential the trail signs).
Shortly after (km 4) we leave the path and go down to the left without any trace and driven by the trail signs.
With a little intuitive run we reach a pylon (km 4,5) after which reverse the direction of descent and we meet a path however only present at times.
We meet a sporadic trail sign MTB and some platform finally arriving on a large dirt road (km 5,4).
We turn to the right and follow the road for fifty meters. We take to the left the mule-track and quickly go down on that followed by the itinerary 51 (km 5,8).
We turn to the left and reach the near Pian of the Tavern (km 6,1) after which owe to revolve a landslide and to reach the ford of the Fosso of the Riccio (km 6,2).
We climb to pass under an electric line (km 6) and continue almost in plain up to the church of Rovegno (km 7,3) where we go out on asphalt.
The road brings us to the Town hall and the center of the country (km 7,5).
Gradient: -390 ms.
Cycle: 98%
Asphalt: 47%
Observations:


Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.