Itinerari mtb nelle Valli Trebbia e Aveto
Itinerario 47
Traversata da Rovegno a Loco

Vai a tutti i percorsi della zona


Aggiornamento: 8/2015 connessione
Partenza: Rovegno
Come arrivare: Il paese è raggiunto dall'itinerario 37.
Itinerario.
Dal municipio seguiamo la strada per la chiesa. Immediatamente prima dell'edificio svoltiamo a destra e seguiamo la strada provinciale che sale con alcuni tornanti.
Al bivio per la colonia (km 2,3) svoltiamo a destra e seguiamo la stradina, precariamente asfaltata, che sale con moderata pendenza.
A un bivio (km 4,1) giriamo a sinistra sulla sterrata pianeggiante che ci porta alla Colonia (km 4,3).
Passiamo di fronte al sinistro edificio e saliamo a raggiungere la SP83 (km 4,4) dove svoltiamo a sinistra.
La strada, quasi pianeggiante, ci porta la bivio (km 5,6) in prossimità di Pietranera e qui giriamo a destra, in comune con l'itinerario 11 e con l'itinerario 46.
Con facile salita proseguiamo arrivando in vista delle case di Foppiano. Un centinaio di metri prima di raggiungere il paese incontriamo una larga strada sterrata che sale a destra (indicazioni MTB; km 7,1) e la prendiamo.
Guadagniamo quota con qualche tornante e pendenza sempre accettabile. In questo modo arriviamo sul crinale dove incrociamo la strada che sale da Casanova, seguita in discesa dall´itinerario 8 (km 9,5).
Svoltiamo a destra e percorriamo la strada fino al primo tornante (km 10,4). Qui prendiamo il sentiero che scende a destra che, con andamento ripido e dissestato, termina su un sentiero erboso più largo (km 5,9).
Svoltiamo a sinistra e raggiungiamo la vicinissima strada dove svoltiamo subito a destra nel sentiero che sale.
La pendenza consente di restare in sella fino a un poco visibile bivio (km 10,8) che precede di poco lo scollinamento.
Giriamo a destra sul sentiero largo ma in parte ripido e poco ciclabile. Superiamo il punto più elevato (km 11,1), scendiamo a una sella e scavalchiamo un altro cocuzzolo.
Il sentiero ora scende costantemente e raggiunge il percorso ginnico e l'itinerario 46 (km 12,6) e svoltiamo a destra in comune con quello.
Dopo una zona pianeggiante il sentiero scende alla strada provinciale (km 13). Percorriamo qualche metro a destra e imbocchiamo la mulattiera (indicazione per Bosco Racroce) che scende a un pianeggiante castagneto e prosegue fino a raggiungere un altro sentiero (km 13,3).
Svoltiamo a sinistra e raggiungiamo una strada sterrata (km 13,6) presso una casa.
La strada scende e diviene asfaltata tra le case di Ventarola. Seguiamo l'asfalto e usciamo sulla SP18 (km 14) che seguiamo a destra.
Seguiamo l'asfalto fino a un tornante (km 16,1) dove, a sinistra, inizia una larga sterrata che prendiamo.
La strada è in leggera salita; quando comincia a scendere percorriamo ancora qualche metro e cerchiamo di individuare una traccia di sentiero a destra (km 16,2).
Dopo i primi metri la traccia diventa evidente e i primi metri sono anche ricoperti di cemento. Scendiamo nel bosco e vediamo a sinistra la condotta forzata che alimenta la sottostante stazione idroelettrica.
Scendiamo senza allontanarci dalla tubazione che superiamo con un ponticello (km 16,5).
Il sentiero si allontana dalla condotta e percorre un piccolo crinale. Quando il sentiero scende a sinistra (km 16,7) lo lasciamo e seguiamo una vecchia mulattiera a destra.
Dopo il primo tornante infrascato la mulattiera si dimostra pulita e percorribile senza difficoltà. Superiamo una interruzione con un ripida salitella, attraversiamo per l'ultima volta la condotta e scendiamo alle case di Carchelli (km 17,3) dove incontriamo l'asfalto.
Seguiamo la strada andando a sinistra e scendiamo alla centrale idroelettrica (km 17,6). Prendiamo il lungo ponte sospeso che attraversa il Trebbia e saliamo fino alle case di Loco (km 17,8).
Dislivello: 560 m. e -600 m.
Ciclabilità: 99%
Asfalto: 54%
Osservazioni:

mappa  gps  foto  foto  foto  foto


Updating: 2015/8
Start point: Rovegno
How to arrive: The country is reached by the itinerary 37.
Itinerary.
From the Town Hall we follow the road to the church. Immediately before the building we turn to the right and follow the provincial road that climbs with some hairping bend.
At the fork to the summer camp (km 2,3) we turn to the right and follow the narrow road, precariously asphalted, that climbs with moderate inclination.
To a fork (km 4,1) we turn to the left on the level dirt road that brings us to the Summer Camp (km 4,3).
We pass in front of the ruined building and we climb to reach the SP83 (km 4,4) where we turn to the left.
The road, almost level, it brings us the fork (km 5,6) in proximity of Pietranera and we turn to the right here, in common with the itinerary 11 and with the itinerary 46.
With easy slope we continue arriving in sight of the houses of Foppiano. Hundred meters before reaching the country we meet a wide dirt road that it climbs to the right (indications MTB; km 7,1) and we take it.
We gain altitude with some hairping bend and always acceptable inclination. In this way we arrive on the ridge where we cross the road that climbs from Casanova, follows in descent by the itinerary 8 (km 9,5).
We turn to the right and cross the road up to the first hairping bend (km 10,4). Here we take the path that goes down to the right that, with steep and ruined course, it finishes on a larger grassy path (km 5,9).
We turn to the left and reach the close road where we turn immediately to the right on the path that climbs.
The inclination allows to stay on saddle up to a few visible fork (km 10,8) that it shortly before the climb over.
We turn to the right on the wide but partly steep and few cycle path. We overcome the most elevated point (km 11,1), we go down to a saddle and climb over another summit.
The path now goes down constantly and reaches the gymnastic run and the itinerary 46 (km 12,6) and we turn to the right in common with that.
After a level zone the path goes down to the provincial road (km 13). We cross to the right some meter and we take the mule-track (indication for Wood Racroce) that it goes down to a level chestnut forest and it continues up to reach another path (km 13,3).
We turn to the left and we reach a dirt road (km 13,6) near a house.
The road goes down and becomes asphalted among the houses of Ventarola. We follow the asphalt and go out on the SP18 (km 14) that we follow to the right.
We follow the asphalt up to a hairping bend (km 16,1) where, to the left, it begins a wide unmetalled road that we take.
The road is in light slope; when it starts to go down we again cross some meter and try to individualize to the right a trace of path (km 16,2).
After the first meters the trace becomes evident and the first meters are also covered of concrete. We go down on the wood and we see to the left the penstock that serves the below hydroelectric station.
We go down without straying us from the pipeline that we overcome with a bridge (km 16,5).
The path leaves from the penstock and crosses a small ridge. When the path goes down to the left (km 16,7) we leave it and we follow to the right an old mule-track.
After the first obstructed by bush hairping bend the mule-track it shows cleaning up and practicable without difficulty. We overcome an interruption with a steep slope, we cross for the last time the pipeline and go down to the houses of Carchelli (km 17,3) where we meet the asphalt.
We follow the road going to the left and go down to the hydroelectric plant (km 17,6). We take the long suspension bridge that it crosses the Trebbia river and we go up to the houses of Loco (km 17,8).
Gradient: 560 ms. and -600 ms.
Cycle: 99%
Asphalt: 54%
Observations:


Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.