Itinerari mtb nelle Valli Trebbia e Aveto
Itinerario 40
Discesa dal monte Lesima a Ottone

Vai agli altri itinerari della zona


Aggiornamento: 10/2012 connessione
Punto di partenza: monte Lesima
Come arrivare: La vetta è raggiunta dall'itinerario 39.
Itinerario.
Dalla croce sulla vetta del Lesima scendiamo pochi metri seguendo il sentiero di accesso e svoltiamo a sinistra sulla mulattiera (segnavia 123).
La discesa è abbastanza facile fino al punto in cui la pendenza aumenta.
La mulattiera diventa ripida e con grosse pietre spigolose e richiede una guida attenta. Al termine di questa discesa andiamo a destra e scendiamo ancora, meno ripidamente, fino a raggiungere la pista scavata usata per salire (km 0,8).
Scendiamo scegliendo il solco migliore e raggiungiamo una spalla pianeggiante al cui termine (km 1,1) la mulattiera si allarga e scende sassosa.
Al termine della discesa andiamo a sinistra entrando nel bosco con una lieve salita. Prima di iniziare una ripida discesa lasciamo il segnavia e l'itinerario 39 e svoltiamo a destra (km 1,7) imboccando un sentiero.
Scendiamo nel bosco ad un incrocio (km 1,8) dove svoltiamo a sinistra.
Usciamo su una zona di pascoli che costeggiamo a destra, al margine del bosco. Incontriamo la traccia che proviene da sinistra (km 1,9) e svoltiamo a destra, di nuovo sul segnavia AVstring.
Entriamo nel bosco e seguiamo il largo sentiero che scende, sempre abbastanza evidente.
Il sentiero termina sulla strada asfaltata (km 2,6) nel punto in cui inizia la discesa. Svoltiamo a destra e seguiamo la strada per più di un chilometro.
Dopo un tornante a destra notiamo il segnavia che scende a sinistra su una mulattiera e lo seguiamo.
Con bel percorso raggiungiamo ed attraversiamo l'asfalto (km 4,1). Attraversiamo la strada un'altra volta (km 4,5) e proseguiamo sulla mulattiera che conserva tratti lastricati.
La mulattiera termina sull'asfalto (km 5,4) che seguiamo a sinistra fino al cimitero ed alla chiesa (km 5,8) di Zerba.
Abbandoniamo la strada e passiamo di fronte alla chiesa per scendere una scala che ci porta a costeggiare la case di Zerba Soprano. Passiamo da un lavatoio ed usciamo sull'asfalto fra le case di Lisamara (km 6,2).
Andiamo diritto nel vicolo che scende e diventa una mulattiera erbosa che ci porta sull'asfalto (km 6,5) della SP18.
La discesa segue la provinciale che scende al ponte sul torrente Boreca (km 12,4), sale per scavalcare un dosso e scende alla SS45 (km 15,3).
Andiamo a destra fino al bivio (km 17,1) che indica Ottone.
La strada passa presso un mulino, scavalca un ponte e scende alla piazza di Ottone (km 18).
Dislivello: -1360 m.
Ciclabilità: 100%.
Asfalto: 73%
Osservazioni:


 mappa  gps  foto  foto

Go down from Lesima mountain to Ottone

Updating:
 10/2012
Start point: Lesima mountain
How to arrive: The mountain is reached by the itinerary 39.
Itinerary.
From the cross on the peak of the Lesima we go down few meters following the path of access and we turn to the left on the mule-track (trail sign 123).
The descent is enough easy up to the point in which the inclination increases.
The mule-track becomes steep and with big and pointed stones and it asks for a careful guide. At the end of this descent we go to the right and we go down again, steeply, up to reach the dug track used for climbing (km 0,8).
We go down choosing the best furrow and we reach a level shoulder to whose term (km 1,1) the mule-track widens and goes down stony.
At the end of the descent we go to the left entering the wood with a light slope. Before to begin a steep descent we leave the trail sign and the itinerary 39 and we turn to the right (km 1,7) taking a path.
We go down in the wood to an intersection (km 1,8) where we turn to the left.
We go out on a zone of pastures that we skirt along to the right to the border of the wood. We meet the trace that comes from left (km 1,9) and we turn to the right, again on the trail sign AVstring.
We enter the wood and we follow the wide path that goes down, always enough evident.
The path finishes on the asphalted road (km 2,6) in the point in which it begins the descent. We turn to the right and we follow the road for more than a kilometer.
After a hairpin bend to the right we notice the trail sign that goes down to the left on a mule-track and we follow it.
With beautiful run we reach and we cross the asphalt (km 4,1). We cross the road another time (km 4,5) and we continue on the mule-track that preserves its treat paved.
The mule-track finishes on the asphalt (km 5,4) that we follow to the left up to the cemetery and to the church (km 5,8) of Zerba.
We leave the road and pass in front of the church to go down a staircase that brings us to skirt along the houses of Zerba Soprano. We pass a washtub and we go out on the asphalt among the houses of Lisamara (km 6,2).
We go straight to the alley that goes down and becomes a grassy mule-track that brings us on the asphalt (km 6,5) of the SP18.
The descent follows the provincial road that goes down to the bridge on the stream Boreca (km 12,4), climb over a back and it goes down to the SS45 (km 15,3).
We go to the right up to the fork (km 17,1) that it points out Ottone.
The road passes near a mill, it climbs over a bridge and it goes down to the Ottone square (km 18).
Gradient: -1360 ms.
Cycle: 100%.
Asphalt: 73%
Observations:

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.