Itinerari mtb nelle Valli Trebbia e Aveto
Itinerario 32
Discesa da Rondanina a Montebruno

Vai agli altri itinerari della zona


Aggiornamento: 8/2011 connessione
Punto di partenza: Rondanina
Come arrivare: Il paese è raggiunto dall'itinerario 44 e dall'itinerario 45.
Itinerario.
Dalla piazza di Rondanina, con la chiesa, il municipio ed il rifugio, seguiamo la strada che si inoltra tra le case e teniamo la sinistra ad un bivio segnalato.
La strada attraversa il paese ed esce sulla piazza con capolinea della corriera dove lasciamo l'asfalto per prendere (km 0,3) una mulattiera erbosa con segnavia g8.
La mulattiera è ripida e poco ciclabile. Ad un bivio teniamo la sinistra e saliamo con difficoltà crescenti fino a raggiungere un quadrivio sul crinale (km 0,8).
Scendiamo diritti ed usciamo su una strada asfaltata (km 1). Svoltiamo a sinistra e raggiungiamo il vicino incrocio nei pressi di una grande croce.
Seguiamo la strada a destra che raggiunge la chiesa di Sant'Anna (km 1,2; fin qui è possibile salire da Rondanina evitando la faticosa mulattiera).
Proseguiamo diritti e scendiamo ad un altro incrocio (km 1,4) dove prendiamo la strada agricola che sale tra le due strada asfaltate.
La strada sale ripida ed entra in un prato di cui costeggia il bordo sinistro guadagnando il bosco (km 1,6). Nel bosco il percorso è facile su sentiero largo ed in lieve discesa. Questo sentiero termina bruscamente e qui dobbiamo seguire il sentierino che scende a sinistra, aggira i cespugli ed esce sui prati del crinale.
Il sentierino prosegue e diventa una debole traccia tra l'erba ed i cespugli. Cerchiamo di seguirlo fino al suo termine (km 2) su una grande sterrata.
Svoltiamo a sinistra e raggiungiamo la provinciale (km 2,1) che seguiamo a destra per cinquanta metri.
Imbocchiamo una strada forestale a sinistra che sale moderatamente e raggiunge un quadrivio (km 2,4) dove andiamo diritti.
La strada sale con un ripido strappo e prosegue con qualche saliscendi fino ad un bivio (km 3,3) dove prendiamo l'evidente sentiero a destra. Percorriamo il bosco ed incontriamo alcune radure, talvolta invase dalle felci, fino ad percorrere un piccolo crinale erboso al cui termine il sentiero scende a sinistra nel bosco.
Dopo qualche altro saliscendi scendiamo rapidamente alla strada asfaltata (km 5,4) che sale da Montebruno. Voltiamo a sinistra e raggiungiamo le vicine case di Zeppado.
La strada attraversa il paese fino ad un rubinetto (km 5,6) dove svoltiamo a sinistra affrontando una ripida mulattiera che sale tra i prati.
Saliamo faticosamente fino al crinale (km 5,7) dove voltiamo a sinistra e, dopo qualche metro, a destra.
Il sentiero scende comodo e pulito all'inizio ma gradualmente peggiora: il fondo si copre di rametti e foglie e nel bosco dobbiamo superare alcuni alberi caduti.
La pendenza aumenta e scendiamo ripidamente con qualche stretta curva fino a raggiungere un tornante (km 6,7) dove il sentiero si allarga ma è invaso da arbusti.
Al termine di questo tratto fastidioso usciamo sulla radura intorno alle rovine delle case Viazzale (km 6,8).
Seguiamo la strada che raggiunge la frazione superando un albero caduto e raggiungendo la fine della stradina ad un bivio (km 7,2) dove prendiamo la strada a destra che scende larga ma un po' dissestata e termina (km 8,1) sulla strada asfaltata per Zeppado.
Scendiamo a sinistra raggiungendo il Municipio (km 9,1) di Montebruno. Proseguiamo raggiungendo il lavatoio e la SS 45 (km 9,2).
Dislivello: 250 m e -570 m.
Ciclabilità: 95%
Asfalto: 21%
Osservazioni:


 mappa  gps

Go down from Rondanina to Montebruno

Updating:
 8/2011
Start point: Rondanina
How to arrive: The village is reached by the itinerary 44 and by the itinerary 45.
Itinerary.
From the square of Rondanina, with the church, the town hall and the hut, we follow the road that forwards its among the houses and we hold the left to a signalled fork.
The road crosses the country and it goes out on the square with terminal of the bus where we leave the asphalt to take (km 0,3) a grassy mule-track with trail sign g8.
The mule-track is steep and few cycle. To a fork we hold the left and we climb with increasing difficulty up to reach a crossroads on the ridge (km 0,8).
We go down straight on and we go out on an asphalt road (km 1). We turn to the left and we reach the next intersection near a great cross.
We follow to the right the road that it reaches the church of Sant'Anna (km 1,2; to here it is possible to climb from Rondanina avoiding the fatiguing mule-track).
We continue straight and we go down to another intersection (km 1,4) where we take the agricultural road that climbs among the two asphalted road.
The road climbs steep and enters a lawn of which it skirts along the left edge gaining the wood (km 1,6). In the wood the run is easy on wide and in light descent path. This path brusquely finishes and here we has to follow the narrow path that goes down to the left, it revolves the bushes and it goes out on the lawns of the ridge.
The narrow path continues and a weak trace becomes among the grass and the bushes. We try to follow it up to its term (km 2) on a great unmetalled road.
We turn to the left and we reach the provincial road (km 2,1) that we follow to the right for fifty meters.
We take to the left a forest road that goes up moderately and it reaches a crossroads (km 2,4) where we go straight on.
The road climbs on a steep tract and continues with some ups and downs to a fork (km 3,3) where we take to the right the evident path. We cross the wood and we meet some clearings, sometimes invaded by the ferns, up to cross a small grassy ridge to whose term the path goes down to the left in the wood.
After some other ups and downs we quickly go down to the asphalt road (km 5,4) that climbs from Montebruno. We turn to the left and we reach the near houses of Zeppado.
The road crosses the country to a faucet (km 5,6) where we turn to the left facing a steep mule-track that climbs among the lawns.
We laboriously go up to the ridge (km 5,7) where we turn to the left and, after some meter, to the right.
The path goes down comfortable and clean to the beginning but it gradually worsens: the gorund covers its of sprigs and leaves and in the wood we have to overcome some fallen trees.
The inclination increases and we steeply goes down with some narrow curve up to reach a hairpin bend (km 6,7) where the path widens but it is invaded by bushes.
At the end of this annoying tract we go out on the clearing around the ruins of the houses Viazzale (km 6,8).
We follow the road that reaches the hamlet overcoming a fallen tree and reaching the end of the narrow road to a fork (km 7,2) where we take to the right the road that it goes down wide but some ruined and it finishes (km 8,1) on the asphalted road for Zeppado.
We go down to the left reaching the Town hall (km 9,1) of Montebruno. We continue reaching the laundry and the SS 45 (km 9,2).
Gradient: 250 m and -570 ms.
Cycle: 95%
Asphalt: 21%
Observations:

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.