Itinerari mtb nelle Valli Trebbia e Aveto
itinerario 26
Discesa dal Passo di Ertola a Casanova

Vai agli altri itinerari della zona


Aggiornamento: 8/2015 connessione
Punto di partenza: Passo di Ertola
Come arrivare: Il Passo è raggiunto dall'itinerario 8 e dall'itinerario 10.
Itinerario.
Al Passo di Ertola seguiamo il sentiero di crinale (segnavia FIE g8 ed altri) in direzione nord. Con qualche breve saliscendi raggiungiamo un bivio (Passo di Vallersone; km 0,5) dove abbandoniamo il crinale e svoltiamo a sinistra.
Scendiamo su un sentiero con segnavia FIE g12. Dopo aver attraversato un prato scendiamo ripidamente ad attraversare un ruscello e raggiungiamo la sterrata percorsa dagli itinerari 8 e 11 (km 1,1).
Attraversiamo la strada e scendiamo ad un cancello in una recinzione. Attraversiamo (richiudere!) e proseguiamo su un buon sentiero che percorre una valletta. Restiamo sul sentiero ignorando il segnavia spostato ora a sinistra ora a destra.
Dopo un guado il sentiero si allarga a mulattiera un po' dissestata che scende per portarsi sul crinale.
Attraversiamo una bella zona con rocce affioranti e percorriamo il crinale con facile discesa. Seguiamo il segnavia quando lascia il crinale per scendere a destra (km 2,8).
Il sentiero presenta tratti ripidi abbastanza difficili e qualche pianta spinosa. Guadiamo due ruscelli e, dopo il secondo guado (km 3,8) affrontiamo una breve salita.
Il sentiero percorre una caratteristica cengia rocciosa raggiungendo il cancello della recinzione (km 4,2).
Con una breve discesa dissestata entriamo nel bosco dove il sentiero si allarga a strada forestale (km 4,5).
Senza altre difficoltà seguiamo la strada. In località Vallegge lasciamo a sinistra una strada secondaria e scendiamo fino ad entrare sulla strada provinciale 17 (km 5,3). Fontanigorda è a sinistra a circa 2,2 km. Noi svoltiamo a destra e saliamo fino alla chiesa ed al paese di Casanova (km 5,8).
Dislivello: -480 m.
Ciclabilità: 99%.
Asfalto: 14%
Osservazioni: non utilizzabile in salita.


 mappa  gps  foto  foto

Descent from Ertola Pass to Casanova

Updating:
 8/2015
Start point: Ertola Pass
How to arrive: The Pass is reached by the itinerary 8 and by the itinerary 10.
Itinerary.
At the Ertola Pass we follow the path on ridge (trail sign FIE g8 and other) in direction north. With some brief ups and downs we reach a fork (Pass of Vallersone; km 0,5) where we abandon the ridge and we turn to the left.
We go down on a path with trail sign FIE g12. After having crossed a lawn we steeply go down to cross a brook and we reach the unsurfaced road crossed by the itineraries 8 and 11 (km 1,1).
We cross the road and we go down to the gate of an enclosure. We cross (to close again!) and we continue on a good path that crosses a little valley. We stay on the path ignoring the trail sign moved now to the right now to the left.
After a ford the path widens to some ruined mule-track that it goes down for going on the ridge.
We cross a beautiful zone with cropping out rocks and we cross the ridge with easy descent. We follow the trail sign when it leaves the ridge to go down to the right (km 2,8).
The path introduces enough difficult steep tracts and some thorny plant. We ford two brooks and, after the second ford (km 3,8) we face a brief slope.
The path crosses a characteristic rocky ledge reaching the gate of the enclosure (km 4,2).
With a brief ruined descent we enter the wood where the path widens to forest road (km 4,5).
Without other difficulties we follow the road. In the place Vallegge we leave to the left a secondary road and we go down up to enter on the provincial road 17 (km 5,3). Fontanigorda is to the left to around 2,2 kms. We turn to the right and we climb to the church and to the country of Casanova (km 5,8).
Gradient: -480 ms.
Cycle: 99%.
Asphalt: 14%
Observations: not usable in ascent

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.