Itinerari mtb nelle Valli Trebbia e Aveto
Itinerario 13
Periplo del lago del Brugneto

Vai agli altri itinerari della zona


Aggiornamento: 6/2014 connessione
Punto di partenza: Diga del Brugneto
Come arrivare:
Itinerario.
Iniziamo dal piazzale all'estremità SW della diga. Attraversiamo la diga e lasciamo la strada asfaltata in corrispondenza del primo sentiero che scende a sinistra (km 0,3; segnavia FIE g60).
Il sentiero costeggia il lago, inizialmente facile. Dopo un'area picnic iniziamo i saliscendi che superano le molte costole separate da ponti. Una salita ripida ci porta ad incrociare una mulattiera in cemento, a pochi metri dalle case di Fontanasse (km 1,4).
Svoltiamo a sinistra e scendiamo. In un prato la traccia si fa confusa, prendiamo il sentiero a destra e raggiungiamo una vicina mulattiera dove svoltiamo a sinistra e la seguiamo evitando i sentieri che scendono verso il lago.
Dopo i soliti saliscendi arriviamo presso un ramo del lago dove il sentiero supera una ripida ascesa scalinata a destra per poi scendere, altrettanto ripido, a raggiungere un guado (km 3).
Dopo il guado inizia una salita faticosa che risale la montagna allontanandosi dal lago. In questo tratto siamo su una antica mulattiera ancora parzialmente lastricata.
Saliamo a piedi fino a un incrocio (km 3,6).
La strada a destra porta alle vicine case di Caffarena, noi andiamo a sinistra e raggiungiamo il vicino punto di scollinamento.
La discesa è inizialmente facile, poi diventa ripida e parzialmente difficile e termina sul lago (km 5).
Costeggiamo il lago con brevi salite e discese, superiamo una zona pic-nic e proseguiamo sulla mulattiera che si trasforma in stradina e termina su una strada asfaltata (km 7,1).
Svoltiamo a sinistra, attraversiamo il ponte e saliamo su asfalto fino ad arrivare ad alcune case dove, a sinistra, inizia un sentiero (km 7,9; segnavia).
Siamo ad un centinaio di metri dalla provinciale, alle porte di Bavastri.
Al termine della discesa superiamo due antichi ponti e saliamo fino a raggiungere la provinciale in località Costa di Paglia (km 8,6).
Senza raggiungere l´asfalto svoltiamo subito a sinistra costeggiando una casa. A fianco di una baracca in lamiera scende una ripida mulattiera che ci porta rapidamente sulle rive del lago (km 9).
Svoltiamo a destra iniziando il percorso sulla sponda caratterizzato da una infinita quantità di saliscendi e molti ponti. Il sentiero gira in un ramo secondario del lago e attraversiamo l'affluente su una passerella (km 11,2).
Salite e discese si alternano mentre il sentiero è affiancato da ringhiere in cattivo stato.
Una salita termina ad un'area pic-nic (km 13,3) da dove arriviamo rapidamente alla strada asfaltata (km 13,7) che seguiamo a sinistra per arrivare alla diga (km 14).
Dislivello: ±630 m.
Ciclabilità: 86%.
Asfalto: 10%
Osservazioni: non fatevi trarre in inganno dallo scarso dislivello: è un percorso reso impegnativo dai numerosi e faticosi saliscendi, spesso non ciclabili. Il dislivello calcolato è probabilmente stimato in difetto. L'itinerario è percorribile anche in senso contrario, forse con le difficoltà di poco minori.


mappa  gps  foto  foto  foto  foto

Periplus of the Brugneto lake

Updating:
 6/2014
Start point: Brugneto dike
How to arrive:
Itinerary.
We begin from the square to the southwest extremity of the dike. We cross the dike and leave the asphalted road in correspondence of the first path that goes down to the left (km 0,3; trail sign FIE g60).
The path skirts along the lake, initially easy. After a picnic area we begin the ups and downs that overcome a lot of ribs separated by bridges. A steep slope brings us to cross a concrete mule-track, few meters from the houses of Fontanasse (km 1,4).
We turn to the left and we go down and cross a lawn; we take to the right the path and reach a close mule-track where we turn to the left and follow it avoiding the paths that go down toward the lake.
After the usual ups and downs we arrive near a branch of the lake where the path overcomes to the right a steep flight of steps ascent for then to go down, as many steep, to reach a ford (km 3).
After the ford it begins a fatiguing slope that climbs the mountain going away from the lake. In this tract we are partially again on an ancient paved mule-track.
We go up to an intersection on foot (km 3,6).
The road to the right handed to the near houses of Caffarena, we go to the left and reach the neighbor point of downhill.
The descent is initially easy, then it becomes steep and partially difficult and it finishes on the lake (km 5).
We skirt along the lake with short slopes and descents, we overcome a pic-nic zone and continue on the mule-track that widens to narrow road and it finishes on an asphalted road (km 7,1).
We turn to the left, cross the bridge and climb on asphalt to arrive to some houses where, to the left, it begins a path, (km 7,9; trail sign).
We are to one hundred meters from the provincial road, to the doors of Bavastri.
At the end of the descent we overcome two ancient bridges and climb to reach the provincial road in the place it Costa di Paglia (km 8,6).
Without reaching the tarmac we turn to the left immediately skirting along a house. Beside a hut in plate we take a steep mule-track that quickly brings us on the shores of the lake (km 9).
We turn to the right beginning the run on the bank characterized by an endless quantity of ups and downs and many bridges. The path turns in a secondary branch of the lake and we cross the tributary on a gangway (km 11,2).
Slopes and descents alternate while the path is placed side by side by handrails in bad state.
A slope finishes to an area pic-nic (km 13,3) from where we quickly arrive to the asphalted road (km 13,7) that follow to the left for reaching the dike (km 14).
Gradient: ±630 ms.
Cycle: 86%.
Asphalt: 10%
Observations: don't be fooled by the scarce gradient: it is a run made binding by the numerous and fatiguing ups and downs, often not cycle. The calculated gradient is probably esteemed in defect. The itinerary is also practicable in contrary sense, perhaps with few smaller difficulties.

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.