Itinerari mtb nelle Valli Trebbia e Aveto
Itinerario 04
Traversata dal monte Lavagnola a Barbagelata

Vai agli altri itinerari della zona


Aggiornamento: 10/2009 connessione
Punto di partenza: monte Lavagnola
Come arrivare: La vetta è raggiunta dall'itinerario 3.
Itinerario.
Dalla vetta scendiamo al colle N Lavagnola dove svoltiamo a destra, in discesa inizialmente ripida. Il percorso prosegue in piano fino alla sella E (km 0,4), poi risale e infine scende a raggiungere una strada asfaltata (km 1,9; passo del Portello).
Scendiamo a destra sull´asfalto per circa 1.5 km arrivando in località Sella di Giassina.
Qui prendiamo la larga strada che si allontana in piano a sinistra. Passiamo nei pressi di una cascina (cani) ed arriviamo ad un bivio dove andiamo a destra, in salita. La strada alterna tratti asfaltati ad altri sterrati.
Al termine della salita una rapida discesa porta ad uno spiazzo (km 5,3 dalla vetta).
Trascuriamo sia la sterrata che scende a sinistra sia la strada asfaltata che prosegue. In mezzo alle due strade sale il sentiero che dobbiamo seguire (segnavia AVphp).
La salita è ripida e non ciclabile per circa 300 metri, poi il sentiero attraversa a destra le pendici meridionali della montagna stretto, ma ciclabile.
Il percorso alterna salite anche ripide a tratti poco pendenti. Superiamo un altro strappo non ciclabile uscendo su una spalla dove inizia un tratto in discesa, su sentiero che via via si allarga e presenta qualche saliscendi.
Ancora una salita, ormai su comoda sterrata, ci porta alla lapide partigiana (km 8,4) nei pressi dell´asfalto.
Qui arriva l´itinerario 3 della Fontanabuona. A destra andremmo al Caucaso. Noi raggiungiamo l´asfalto e saliamo a sinistra a Barbagelata (km 9,1).
Dislivello: -320 m, 300 m.
Ciclabilità: 92%
Asfalto: 39%
Osservazioni:


 mappa  foto  gps

Cross from monte Lavagnola to Barbagelata

Updating:
 10/2009
Start point: Lavagnola mountain
How to arrive: The peak is reached by the itinerary 3.
Itinerary.
From the peak we go down to the Pass N Lavagnola where we turn to the right, in steep descent initially. The run continues in plain up to the east saddle, then climbs and it finally goes down to reach a tarmac road (km 2, pass of the Portello).
We go down to the right on the asphalt for around 1.5 kms arriving to Giassina Pass.
Here we take the wide road that gets further in plain to the left. We pass near a farmhouse (dogs) and we arrive to a fork where we go to the right, in ascent. The road alternates stretches asphalted to others dirt.
At the end of the ascent a rapids descent leads to a square (km 5,5 from the peak).
We neglect both the dirt road that goes down to the left and the tarmac road that continues. In the middle of the two roads climbs the path that we have to follow (trail sign AVphp).
The ascent is steep and not cycle for around 300 meters, then the path crosses to the right the southern slopes of the mountain narrow but cycle.
The run alternates steep slopes to a little leaning stretches. We get over another non cycle ramp going out on a shoulder where begins a stretch in descent, on path that it widens and presents some up-and-downs.
We climb another ascent, by now on comfortable dirt road, that leads to the partisan headstone (km 8,2) near the asphalt.
Here arrives the itinerary 3 of the Fontanabuona. To the right we would go to the Caucaso.
We reach to the left the asphalt and climb to Barbagelata (km 9).
Gradient: in descent 300 ms, in ascent 300 ms.
Cycle: 90%
Tarmac: 36%
Observations:

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.