In mtb nel Golfo del Tigullio
Tigullio 10
Discesa dal m. Anchetta a Zoagli, 2

Vai agli altri itinerari della zona


Aggiornamento: 2/2009 connessione
Punto di partenza: monte Anchetta
Come arrivare: La vetta è raggiungibile deviando dall'itinerario 1.
Itinerario.
Dalla vetta (boscosa e non panoramica) ripercorriamo il sentiero fino all'asfalto al cancello dei ripetitori. Seguiamo la discesa asfaltata fino a raggiungere il Passo del monte Anchetta (km 0,9).
Svoltiamo a sinistra ed imbocchiamo l'evidente mulattiera con fondo lastricato e parzialmente inerbita.
Perdiamo quota con numerosi, ampi tornanti che ci portano ad attraversare aree coltivate. La mulattiera termina su una strada asfaltata (km 2,1) presso le prime case di Semorile. Attraversiamo la strada e seguiamo la strada lastricata che si dirige verso il paese e scendiamo alla chiesa (km 2,3).
Dal sagrato andiamo a sinistra e, dopo alcune decine di metri, svoltiamo a destra.
Scendiamo su una ripida mulattiera che esce dal paese. Al primo bivio (km 2,4) lasciamo a destra il percorso per Sexi e la variante 10.1.
Continuiamo sulla mulattiera scalinata fino al primo bivio nei pressi di un palo della luce (km 2,5). Svoltiamo a destra continuando a scendere. Passiamo nei pressi di una casa intorno alla quale sorgono numerose opere d'arte e raggiungiamo un ponte (km 2,8).
La discesa prosegue sui bassi scalini fino a raggiungere nei pressi del torrente. Proseguiamo con pendenza moderata costeggiando il rivo sulla riva sinistra.
La mulattiera termina nei pressi del viadotto autostradale (km 3,6). Qui attraversiamo il torrente tombato e seguiamo la stradina asfaltata che sale ad alcune case.
Scendiamo ripidamente e raggiungiamo l'Aurelia (km 4,4). Svoltiamo a destra e seguiamo la strada per circa 40 metri. Svoltiamo a sinistra e seguiamo una strada asfaltata che ci porta al centro di Zoagli (km 4,9).
Dislivello: -560 m
Ciclabilità: 100%
Asfalto: 44%.
Osservazioni: la mulattiera è un vero capolavoro, in parte ottimamente restaurata.
Variante 10.1: notevole variante, un po' faticosa.
Al bivio svoltiamo a destra imboccando una mulattiera stretta con l'indicazione Sexi ed il segnavia 5C. La strada scende per attraversare due ponti ravvicinati (km 0,3) e prosegue in salita.
Affrontiamo una lunga scala non ciclabile che ci fa rapidamente salire. Al suo termine proseguiamo più facilmente, attraversiamo un ponticello e proseguiamo fino a raggiungere le case in rovina di Sexi (km 1,2).
Scendiamo ad un ponte e saliamo alla cappella dedicata alla Maddalena (km 1,7). Il largo sentiero supera un tratto dissestato dal ruscello. Lasciamo a sinistra la mulattiera per Zoagli e proseguiamo in salita con tratti non ciclabili.
Il sentiero prosegue pianeggiante prima di iniziare a scendere. La discesa è facile e moderata, con modesti tratti in salita, e raggiunge un quadrivio (km 2,8) che precede alcune case sparse. Percorriamo lo stradello con fondo in cemento e raggiungiamo uno slargo con edicola (km 3,2).
Svoltiamo a destra e scendiamo sul segnavia su una stretta mulattiera acciottolata e scivolosa. Usciamo su una strada in cemento (km 3,4) che seguiamo in discesa fino alla curva (km 3,8). Svoltiamo a destra e percorriamo la mulattiera che sale ad incrociare il sentiero (FIE r16; km 4) percorso dall'itinerario 3.
Svoltiamo a sinistra e scendiamo sull'asfalto (km 4,1) di fronte alla Cappella di Sant'Isidoro. Seguiamo la strada asfaltata che raggiunge rapidamente la chiesa di sant'Ambrogio (km 4,3) dal cui sagrato si gode una bella vista sul Tigullio.
Lasciamo l'itinerario 3 ed il segnavia e svoltiamo a sinistra per scendere due rampe di scale. Sulla strada andiamo a sinistra e seguiamo l'asfalto fino alla chiesa di San Pantaleo (km 5,4), sulla sinistra.
Prendiamo la larga strada lastricata e mattonata che scende a fianco della chiesa con un paio di tornanti e raggiunge l'Aurelia (km 6,2).
Svoltiamo a sinistra e seguiamo brevemente la strada fino ad imboccare via Romana a destra.
La stradina scende e, dopo qualche scalino, termina su una strada asfaltata che seguiamo a sinistra. Dopo un attraversamento scendiamo ancora una scala e proseguiamo fino a raggiungere il centro di Zoagli (km 6,9). Ciclabilità: 91%. Asfalto 23%. Aggiornamento gennaio 2009.


 mappa  gps  foto

Descent from Anchetta mountain to Zoagli, 2

Updating: 2/2009
Start point: Anchetta mountain
How to arrive: The summit is attainable deviating from the itinerary 1.
Itinerary.
From the peak (woody and not panoramic) we go back on the path up to the asphalt to the gate of the aerials. We follow the asphalted descent up to reach the Pass of the Anchetta mountain (km 0,9).
We turn to the left and we take the evident mule-track with paved bottom and partially grass.
We lose altitude with many, ample hairpin bends that bring us to cross cultivated areas. The mule-track finishes on an asphalted road (km 2,1) near the first houses of Semorile. We cross the road and we follow the paved road that directs toward the country and we go down to the church (km 2,3).
From the church square we go to the left and, after some about ten meters, we turn to the right.
We go down on a steep mule-track that goes out of the country. To the first fork (km 2,4) we leave to the right the run for Sexi and the variation 10.1.
We continue on the stairway mule-track up to the first fork near a pole of the light (km 2,5). We turn to the right keeping on going down. We pass near a house around which numerous works of art rise and we reach a bridge (km 2,8).
The descent continues on the low stairs up to reach near the stream. We continue with moderate inclination skirting the brook on the left shore.
The mule-track finishes near the motorway viaduct (km 3,6). Here we cross the covered stream and we follow the asphalted narrow road that climbs to some houses.
We steeply go down and we reach the Aurelia (km 4,4). We turn to the right and we follow the road for around 40 meters. We turn to the left and we follow an asphalted road that brings us to the center of Zoagli (km 4,9).
Gradient: -560 ms
Cycle: 100%
Asphalt: 44%.
Observations: the mule-track is a true masterpiece, partly excellently restored.
Varying 10.1: notable variation, some fatiguing.
To the fork we turn to the right taking a narrow mule-track with the indication Sexi and the trail sign 5C. The road goes down for crossing two brought closer bridges (km 0,3) and it continues in ascent.
We face a long non cycle staircase that quickly makes us climb. To its term we continue more easily, we cross a bridge and we continue up to reach the houses in downfall of Sexi (km 1,2).
We go down to a bridge and we climb to the chapel devoted to the Maddalena (km 1,7). The wide path overcomes a tract ruined by the brook. We leave to the left the mule-track for Zoagli and we continue in ascent with non cycle tracts.
The path continues level before beginning to go down. The descent is easy and moderate, with modest tracts in ascent, and it reaches a crossroads (km 2,8) that it precedes some sparse houses. We cross the narrow road with bottom in cement and we reach a widening with tabernacle (km 3,2).
We turn to the right and we go down on the trail sign on a slippery clattered mule-track. We go out on a road in cement (km 3,4) that we follow in descent up to the curve (km 3,8). We turn to the right and we cross the mule-track that climbs to cross the path (FIE r16; km 4) crossed by the itinerary 3.
We turn to the left and we go down on the asphalt (km 4,1) in front of the Chapel of Sant'Isidoro. We follow the asphalted road that quickly reaches the church of Sant'Ambrogio (km 4,3) whose church square offers a beautiful sight on the Tigullio.
We leave the itinerary 3 and the trail sign and we turn to the left for going down two ramps of staircases. On the road we go to the left and we follow the asphalt up to the church of St. Pantaleo (km 5,4), on the left.
We take the wide paved road that it goes down beside the church with a pair of hairpin bends and it reaches the Aurelia (km 6,2).
We turn to the left and we shortly follow the road as far as to take to the right Roman street.
The narrow road goes down and, after some stair, it finishes on an asphalted road that we follow to the left. After a crossing we again go down a staircase and we continue up to reach the center of Zoagli (km 6,9). Cycle: 91%. asphalt 23%. Updating January 2009.

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.