Percorsi mtb in Valle Stura
Itinerario 42
Discesa dal monte Pracaban a Campoligure, 3

Vai a tutti i percorsi della zona


Aggiornamento: 11/2016 connessione
Partenza: monte Pracaban
Come arrivare: La vetta è raggiunta dall'itinerario 1.
Itinerario.
Dalla vetta settentrionale scendiamo sul sentiero di salita e al bivio svoltiamo a destra e raggiungiamo il colletto (km 0,2) dove lasciamo a destra l'itinerario 4 e andiamo diritto seguendo il segnavia FIE g55 .
Il sentiero presenta qualche parte molto dissestata non sempre evitabile. Passiamo presso una parabola riflettore (km 0,6) e scendiamo su una parte ancora dissestata.
Quando la pendenza diminuisce il percorso diventa agevole e arriviamo rapidamente a un bivio (km 1,2) dove lasciamo a destra il segnavia e proseguiamo diritto.
Seguiamo il buon sentiero sul crinale ma lo abbandoniamo a un bivio (km 1,5) dove svoltiamo a sinistra su una mulattiera poco visibile.
Scendiamo con qualche curva e usciamo sulla strada erbosa a pochi metri dalla cascina Battina (km 1,9).
Andiamo a sinistra e passiamo a fianco dell'edificio (se fosse abitato sarà necessario passare a piedi con il dovuto riguardo) e proseguiamo sulla strada che diventa una pista forestale un po' dissestata che scende a un ruscello (km 2).
La pista diventa una strada che corre attraverso il versante della montagna attraversando alcuni ruscelli e con qualche saliscendi.
Arriviamo al Passo du Luvu (km 3,6) e svoltiamo a destra prendendo la pista segnata g22 e g2 e seguita anche dall'itinerario 10.
La strada sale per superare una spalla (km 3,9) e scende a una sella (km 4,1) dove lasciamo a sinistra il sentiero della variante 9.1 e proseguiamo in salita.
Dopo aver scavalcato un'altra spalla scendiamo a insellatura (km 4,6) dove lasciamo la pista e i segnavia per prendere il sentiero a sinistra.
Dopo cento metri lasciamo anche questo sentiero e giriamo a sinistra per prendere una invisibile traccia.
Dopo qualche metro in salita scendiamo a una sella e saliamo a un crinale (km 5) dove inizia la discesa.
Il sentiero ora è molto evidente, segnalato g28 e in parte attrezzato come percorso freeride.
A un bivio (km 5,7) prendiamo il sentiero di sinistra che scende più ripido e che ora è sporco e sassoso.
Il sentiero piega a sinistra e diventa una strada forestale che porta a una tagliata.
Qui (km 6,3) svoltiamo a sinistra in un sentierino che scende nel bosco con qualche tornante per terminare a una cascina (km 6,7) dove inizia una strada.
La strada raggiunge l'itinerario 9 e l'itinerario 41 e scende in comune con quelli fino a Campo Ligure (km 8,4 ai parcheggi del cimitero).
Dislivello: -770 m. e +150 m.
Ciclabilità: 99%
Asfalto: 20%
Osservazioni:

mappa  gps  foto  foto  foto  foto  foto  foto


Updating: 2016/11
Start point: Pracaban mountain
How to arrive: The summit is reached by the itinerary 1.
Itinerary.
From the northern peak we go down the path of ascent and at the junction turn right and reach the pass (0.2 km) where we leave to the right the route 4 to go straight following the trail sign FIE g55 .
The trail has some very rough not always avoidable zone. We pass near a reflector aereal (0.6 km) and descend on a partly again bumpy.
When the slope decreases the path becomes easier and we quickly arrive at a crossroads (km 1.2) where we leave the trail sign to the right and go straight.
We follow the good path on the ridge but leave it to a fork (km 1,5) where we turn left onto a barely visible trail.
We go down with a few curves and go out on the grassy street a few meters from Battina farm (km 1.9).
We turn left and pass side of the building (if it were inhabited will need to go walking with due regard) and continue on the road that becomes a somewhat rough forest track leading down to a stream (2 km).
The track becomes a road that runs through the side of the mountain crossing some streams and with some ups and downs.
We arrive at the Pass du Luvu (3.6 km) and turn right onto the track marked g22 and g2 and also followed by the itinerary 10.
The road climbs to overcome a shoulder (3.9 km) and descend to a saddle (km 4,1) where we leave to the left the path of the varying 9.1 and continue uphill.
After overtaking another shoulder we descend to the saddle (km 4,6) where we leave the trail and the trail signs to take the left path.
After a hundred meters even we leave this path and turn left to take an invisible track. After a few meters uphill we go down to a saddle and climb to a ridge (5 km) where the descent begins.
The path is now very obvious, it marked g28 and partly equipped as a freeride trail. At a crossroads (5.7 km) we take the left path which descends more steeply and is now dirty and stony.
The path turns left and becomes a forest road leading to a wood cut. Here (km 6,3) we turn left onto a path that goes down in the woods with some windings to end at a farmhouse (km 6.7) where begins a road.
The road reaches the itinerary 9 and the itinerary 41 and falls in common with those to Campo Ligure (km 8.4 to the cemetery parking).
Height difference: -770 m. and +150 m.
On saddle: 99%
Asphalt: 20%
Remarks:


Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.