Percorsi mtb in Valle Stura
Itinerario 07
Discesa dal Passo Fruia ad Acquabianca

Vai agli altri percorsi della zona


Aggiornamento: 7/2007 connessione
Punto di partenza: Passo Fruia
Come arrivare: (o Colle di Masca). Il valico è raggiunto dall'itinerario 13, dall'itinerario 15, dall'itinerario 38 e dall'itinerario 40.
Itinerario.
Dal Passo scendiamo un paio di metri per raggiungere la sottostante strada che seguiamo a sinistra.
La strada alterna salite e discese, ma con poco dislivello e sempre ciclabili.
Raggiungiamo un ponte crollato (km 3) e scendiamo a destra raggiungendo il guado e salendo sull'altra riva.
La strada prosegue sul versante opposto della valle prevalentemente in leggera discesa.
Con una discesa più ripida (km 5) scendiamo rapidamente raggiungendo un gruppo di grandi costruzioni nel bosco (loc. Gatazzè; km 5,7).
Proseguiamo sulla larga mulattiera che scende nel bosco. Ad un bivio (km 6) andiamo diritti tralasciando il segnavia a destra per Bandia e seguendo il segnavia FIE g28.
La discesa prosegue ripida, con tratti selciati ed altri fortemente erosi, fino al guado del torrente Rosto (km 6,7).
Saliamo sulla riva opposta e raggiungiamo un incrocio dove seguiamo la strada verso sinistra (a destra variante 7.1) che sale molto ripida, sconnessa, faticosa e poco ciclabile fino alle prime case di Acquabianca (km 7,8).
Al termine della prima discesa svoltiamo a destra e scendiamo fino alla chiesa dove troviamo la strada per Tiglieto (km 8).
Dislivello: 350 m in discesa.
Ciclabilità: 95%
Asfalto: 3%
Osservazioni: I tratti lastricati sono scivolosi nelle giornate umide. Logica prosecuzione dell´itinerario 3.
Variante 7.1:
Utile per chi debba ritornare a Tiglieto.
Dopo aver guadato il rio Rosto proseguiamo ancora per una cinquantina di metri e svoltiamo a destra in una strada pianeggiante.
Costeggiamo la riva del fiume fino ad una casa (km 0,2).
La strada prosegue in salita dietro alla casa e diventa un sentiero nel bosco, non sempre ciclabile. Superiamo un colletto e scendiamo su una strada forestale che sale leggermente. La seguiamo. Poco dopo usciamo dal bosco nei pressi di una casa (km 1,4) dove troviamo l´asfalto.
Seguiamo la strada asfaltata che porta ad un incrocio dove svoltiamo a destra e scendiamo fino ad un gruppo di case (km 1,8).
Proseguiamo in discesa sulla destra. La strada termina ad una casa. Immediatamente prima svoltiamo a sinistra e scendiamo sulla mulattiera che porta al fiume. Risaliamo il fondo sassoso del fiume per una ventina di metri finchè vediamo sulla sponda opposta la mulattiera (segnavia FIE g7).
Attraversiamo e saliamo brevemente sulla riva incontrando una stradina (km 2,1).
Seguiamo questa stradina che scende ad un gruppo di case e raggiunge la provinciale al ponte del rio Carpescio (km 2,7).
Seguiamo la provinciale a destra e raggiungiamo Tiglieto (km 6,7).


mappa  gps  foto  foto  foto

Descent from Fruia Pass to Acquabianca

Updating:
8/2003
Start point: Fruia Pass
How to arrive: (or Masca Pass). The Pass is reached by the itinerary 13, by the itinerary 15, by the itinerary 38 and by the itinerary 40.
Itinerary.
From the Pass we go down a pair of meters to reach the below road that we follow to the left.
The road alternate slopes and descents, but with little gradient and always cycle.
We reach a bridge, from the precarious aspect, constituted by two trunks (km 3). Unadvisable the crossing in saddle. We go down to the right reaching the ford and climbing on the other shore.
The road continues on the opposite side of the valley primarily in light descent.
Then (km 5) the descent becomes steep and we quickly goes down reaching a group of great constructions in the wood (loc. Gatazzè; km 5,7).
The descent continues steep, with paved stretches and other rough, up to the ford of the stream Rosto (km 6,7).
Climb on the opposite shore we reach an intersection where we follow the road toward left (to the right varying 7.1) that very steep and rough climbs up to the first houses of Acquabianca (km 7,8).
At the end of the first descent we turn to the right and we go down up to the church where we find the road for Tiglieto (km 8).
Gradient: 240 ms in descent.
Rideable: 97%
Tarmac: 3%
Observations: The paved stretches are slippery in the damp days. Logic prosecution of the itinerary 3.
Varying 7.1:
Profit for the one who has to return to Tiglieto.
After having forded the brook Rosto we still continue for about fifty meters and we turn to the right in a level road.
We coast along the shore of the river up to a house (km 0,2).
The road continues in ascent behind the house and becomes a path in the wood, not always cycle. We get over a pass and we go down on a forest road that climbs slightly. We follow it.
Shortly after we go out of the wood near a house (km 1,4) where we find the asphalt.
We follow the tarmac road that leads to an intersection where we turn to the right and we go down to a group of houses (km 1,8).
We continue in descent on the right. The road finishes to a house. Immediately first we turn to the left and we go down on a mule-track that leads to the river. We climb the stony ground of the river for about twenty meters until we see on the opposite bank a mule-track (trail sign FIE).
We cross and climb shortly on the shore meeting a narrow road (km 2,1).
We follow this narrow road that goes down to a group of houses and it reaches the provincial road to the bridge of the brook Carpescio (km 2,7).
We follow to the right the provincial road and we reach Tiglieto (km 6,7).

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.