Percorsi mtb a Sestri Levante
Itinerario 14
Discesa da Bargone a Casarza

Vai agli altri percorsi della zona


Aggiornamento: 1/2012 connessione
Punto di partenza: Bargone
Come arrivare: Il paese è raggiunto dall'itinerario 1, dall'itinerario 23, dall'itinerario 24 e dall'itinerario 13.
Itinerario.
Dalla piazza di Bargone seguiamo la strada asfaltata in direzione di Bargonasco. Superiamo il bivio col sentiero segnalato percorso dall'itinerario 13 e proseguiamo sulla strada. Scendiamo al bivio (km 0,8) dove svoltiamo a destra in una strada con indicazioni per Nansola.
La strada, asfaltata, sale ad una casa e prosegue a destra. La seguiamo fino al suo termine (km 1,6) e proseguiamo sulla strada sterrata.
Ad un tornante ritroviamo l'itinerario 13 e la variante 14.1 e proseguiamo sulla strada.
La salita termina all'incrocio (km 1,8) col sentiero che porta al Forte di Campo Albaro. Superiamo un'area pic-nic e proseguiamo con percorso quasi pianeggiante per aggirare la testata della valle.
Ad un bivio (km 2,2) lasciamo a destra il sentiero della variante 14.1 e proseguiamo diritti. Il sentiero è movimentato ma non difficile e scende al bivio (km 2,4) sulla discarica della miniera dove proseguiamo lasciando a destra l'itinerario 13.
Superiamo un ruscello e continuiamo incontrando qualche passaggio dissestato. Raggiungiamo un valico (km 3,3) ed iniziamo la discesa del tratto più impegnativo.
La mulattiera è in cattive condizioni, la presenza di gradinature non è bastata ad impedire l'erosione da parte dell'acqua e sono presenti zone con grandi pietre e rocce sporgenti.
Scendiamo con difficoltà fino ad una sella (km 4) dove trascuriamo i sentieri laterali e proseguiamo raggiungendo un cancello (km 4,1) ed i ruderi di una chiesa.
Dopo qualche metro entriamo sull'asfalto e scendiamo rapidamente fino a delle case. Prestiamo attenzione perché ad un bivio (km 4,6) lasciamo la strada (che prosegue fino al municipio di Casarza) per imboccare a destra una strada pedonale che inizia con qualche scalino.
La mulattiera porta all'antica chiesa di San Giovanni (km 4,8). Costeggiamo il monumento e prendiamo la strada che scende diritta davanti a noi. Ad una casa (km 4,9) inizia un breve sentiero ripido e poco scorrevole che scende all'asfalto. Seguiamo l'asfalto a destra per venti metri e lo lasciamo prima di una casa per prendere a sinistra una stretta traccia che scende a fianco di una recinzione.
Ritroviamo l'asfalto (km 5,1) e seguiamo la strada fino a Bargone (km 5,8).
Dislivello: -380 m.
Ciclabilità: 96%.
Asfalto: 50%
Osservazioni:
Variante 14.1.
Lasciamo la strada asfaltata e prendiamo a destra il sentiero seguendo al contrario l'itinerario 13 ed i segnavia (km 0).
La salita è panoramica ma non molto ciclabile. Il sentiero termina (km 0,7) sulla strada sterrata che seguiamo a destra. Superiamo il bivio per il forte (km 0,9) e continuiamo sull'itinerario principale fino ad un bivio (km 1,4) dove andiamo a destra.
Il sentierino sale con tratti impedalabili fino a superare la costa del monte (km 1,6) e prosegue in discesa uscendo sulla strada sterrata proveniente da Cardini e percorsa dall'itinerario 13.
Svoltiamo a sinistra, raggiungiamo il vicino crocevia di sentieri e prendiamo il secondo a sinistra (segnavia C9).
Il sentiero attraversa il rado bosco in leggera salita prima di effettuare alcuni saliscendi che terminano su un cocuzzolo roccioso (km 2,3). Intraprendiamo una discesa resa impegnativa dai molti passaggi rocciosi e raggiungiamo l'itinerario principale (km 2,9) dove inizia la parte più difficile.


 mappa  gps  foto

Go down from Bargone to Casarza

Updating:
1/2012
Start point: Bargone
How to arrive: The village is reached by the itinerary 1, by the itinerary 23, by the itinerary 24 and by the itinerary 13.
Itinerary.
From the square of Bargone we follow the tarmac in direction of Bargonasco. We overcome the fork with the signalled path crossed by the itinerary 13 and we continue on the road. We go down to the fork (km 0,8) where we turn to the right on a road with indications to Nansola.
The road, asphalted, goes up to a house and it continues to the right. We follow it up to its term (km 1,6) and we continue on the dirt road.
To a hairpin bend we find again the itinerary 13 and the variation 14.1 and we continue on the road.
The slope finishes to the intersection (km 1,8) with the path that brings to the Forte di Campo Albaro. We overcome an area pic-nic and we continue with almost level run to revolve the heading of the valley.
To a fork (km 2,2) we leave to the right the path of the variation 14.1 and we continue straight. The path is animated but not difficult and it goes down to the fork (km 2,4) on the dump of the mine where we continue leaving to the right the itinerary 13.
We overcome a brook and we continue meeting some ruined passage. We reach a pass (km 3,3) and begin the descent of the most binding tract.
The mule-track is in bad conditions, the presence of gradinature has not been enough to prevent the erosion by the water and it presents zones with great stones and leaning rocks.
We go down with difficulty to a saddle (km 4) where we neglect the side paths and we continue reaching a gate (km 4,1) and the ruins of a church.
After some meter we enter on the asphalt and we quickly go down up to of the houses. We pay beware because to a fork (km 4,6) we leave the road (that it continues up to the town hall of Casarza) to take to the right a pedestrian road that begins with some stair.
The mule-track brings to the ancient church of St. Giovanni (km 4,8). We skirt along the monument and we take the road that goes down right in front of us. To a house (km 4,9) it begins a short steep and few flowing path that it goes down to the asphalt. We follow to the right the asphalt for twenty meters and we leave it before a house to take to the left a narrow trace that goes down beside an enclosure.
We find again the asphalt (km 5,1) and we follow the road up to Bargone (km 5,8).
Gradient: -380 ms.
Cycle: 96%.
Asphalt: 50%
Observations:
Varying 14.1.
We leave the asphalted road and we take to the right the path following contrarily the itinerary 13 and the trail signs (km 0).
The slope is panoramic but not very cycle. The path finishes (km 0,7) on the dirt road that we follow to the right. We overcome the fork for the Forte (km 0,9) and we continue on the main itinerary to a fork (km 1,4) where we go to the right.
The narrow path climbs with not cycle tracts up to overcome the coast of the mountain (km 1,6) and it continues in descent going out on the dirt road coming from Cardini and crossed by the itinerary 13.
We turn to the left, we reach the near crossroad of paths and we take to the left the second one (trail sign C9).
The path crosses the thin wood in light slope before effecting some ups and downs that finish on a rocky summit (km 2,3). We undertake a descent made binding by the many rocky passages and we reach the principal itinerary (km 2,9) where begins the most difficult part.

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.