Percorsi mtb a Sestri Levante
Itinerario 06
Traversata da Riva a Casarza

Vai agli altri percorsi della zona


Aggiornamento: 1/2012 connessione
Punto di partenza: Riva Trigoso
Come arrivare: Il paese è raggiunto dall'itinerario 2 e dall'itinerario 16.
Itinerario.
Raggiungiamo l'estremità orientale di Riva, superando la zona industriale e raggiungendo la strada asfaltata per Moneglia.
Svoltiamo a sinistra raggiungendo un bocciodromo ed il cimitero. (Questa strada proviene dalla Statale del Bracco e si può quindi arrivare fin qui in senso opposto).
Di fronte al bocciodromo ed a fianco del cimitero sale una stretta rotabile asfaltata (segnavia FIE r23 ; km 1).
Guadagniamo quota con qualche tornante; la strada diviene sterrata e continua a salire. La pendenza poi diminuisce e c'è anche qualche tratto in lieve discesa.
Raggiungiamo così la testata della valletta, su una panoramica cresta alta sul mare (km 3).
Proseguiamo sulla strada che si trasforma in mulattiera, ciclabile ancora per 200 metri. Poi la salita diventa ripida e faticosa e termina ad un bivio (km 3,5).
Il sentiero a sinistra prosegue l'ascesa non ciclabile, noi andiamo a destra, in leggera discesa, raggiungendo la torre di avvistamento a poca distanza da punta Baffe (km 3,7); vale la pena di deviare brevemente a destra per raggiungere la punta.
Dal bivio nei pressi della torre svoltiamo a sinistra e superiamo un tratto di salita ripido.
Incrociamo il sentiero che sale dal bivio precedente e la pendenza decresce. La salita prosegue in sella fino a raggiungere uno slargo con panche (km 5). Qui si dipartono tre sentieri.
Trascuriamo il sentiero per Moneglia, a destra, percorso dall´itinerario 1 e trascuriamo il sentiero che scende a sinistra.
Prendiamo il sentiero centrale, in moderata salita. Il sentiero è largo e presenta solo qualche breve tratto più ripido. In questo modo arriviamo ad una strada sterrata (km 5,5).
La seguiamo in discesa. Arriviamo facilmente ad un agriturismo (variante) dove troviamo l´asfalto (km 7,2). Scendiamo a destra raggiungendo la SS del Bracco.
Qui svoltiamo a destra in salita. Superiamo l´incrocio con la strada che scende a Casarza ed arriviamo in località La Fornace, facilmente riconoscibile per la discarica di inerti a sinistra (km 9,8).
Immediatamente prima della strada della discarica scende un sentiero con la denominazione Antica Strada, Montà dei Povei.
Lo prendiamo ed iniziamo la non difficile discesa. Il sentiero si allarga a mulattiera che mantiene ancora parte dell'antico fondo selciato.
La mulattiera termina su una strada sterrata (km 11,3). La seguiamo in discesa, raggiungiamo una casa poi una frazione ed il fondo valle.
Costeggiando in piano il torrente arriviamo ad un incrocio dove svoltiamo a sinistra raggiungendo le case nuove di Casarza Ligure.
Svoltiamo a destra ed attraversiamo il ponte sul Petronio raggiungendo il centro (km 13).
Dislivello: 430 m.
Ciclabilità: 98%
Osservazioni:
Variante 6.1: Discesa via Macallè.
(sconsigliabile) Dall'agriturismo non svoltiamo a destra sull´asfalto, ma a sinistra entrando nel sentiero che costeggia la recinzione.
Il sentiero scende e raggiunge la SS del Bracco in corrispondenza dei ristoranti abbandonati (loc. Macallè; km 0,8).
Seguiamo la stradina che passa tra gli edifici e presto inizia a scendere diventando ripida. Termina dopo 300 metri presso una casa.
Qui prendiamo il sentiero a destra che attraversa la macchia, ben evidente. Dopo un tratto in leggera discesa il sentiero diventa ripidissimo ed impedalabile. Scendiamo rapidamente arrivando sotto ai viadotti autostradali (km 2).
Proseguiamo sul sentiero tra i rovi e scendiamo raggiungendo l´asfalto, svoltiamo a sinistra ed arriviamo alla zona industriale di Casarza. Il centro è a destra a circa 1 km.


 mappa  gps  foto  foto

Cross from Riva to Casarza

Updating:
1/2012
Start point: Riva Trigoso
How to arrive: The country is reached by the itinerary 2 and by the itinerary 16.
Itinerary.
We reach the oriental extremity of Riva, overcoming the industrial zone and reaching the road for Moneglia.
We turn to the left reaching a bowls area and the cemetery. (This road comes from the National one of the Bracco and you can arrive here in opposite sense).
In front of the bowls area and beside the cemetery climbs a narrow tarmac road (trail sign FIE r23; km 1).
We gain height with some hairpin bends; the road becomes dirt and continues to climb. Then the inclination decreases and there is also some stretches in light descent.
We reach so the valley's heading, on a panoramic ridge high on the sea (km 3).
We continue on the road that transforms its in a mule-track, cycle for 200 meters. Then the ascent becomes steep and fatiguing and finishes to a fork (km 3,5).
The path to the left continues the non cycle ascent, we go to the right, in light descent, reaching the tower of sighting near point Baffe (km 3,7); it is worth to divert to the right shortly to reach the point.
From the fork near the tower we turn to the left and get over a stretch of steep ascent.
We cross the path that climbs from the preceding fork and the inclination decreases. The ascent continues in saddle up to reach a clearing with benches (km 5). Here start three paths.
We neglect the path for Moneglia, to the right, crossed by the itinerary 1 and disregard the path that goes down to the left.
We take the central path, in moderate ascent. The path is wide and only presents some brief steep stretch. In this way we arrive to a dirt road (km 5,5).
We follow it in descent. We easily arrive to an agritourism (varying) where we find the asphalt (km 7,2). We go down to the right reaching the national road.
We turn to the right here in ascent. Get over the intersection with the road that goes down to Casarza and we arrives in the place The Furnace, easily recognizable for the dump to the left (km 9,8).
Immediately before of the dump a path goes down with the denomination Ancient Road, Montà dei Povei.
We take it and we begin the not difficult descent. The path widens to mule-track that it still maintains part of the ancient paved ground.
The mule-track it finishes on a dirt road (km 11,3). We follow it in descent, we reach a house, then an hamlet and the ground valley.
Skirting in plain the stream we arrive to an intersection where we turn to the left reaching the new houses of Casarza Ligure.
We turn to the right and we cross the bridge on the Petronio reaching the center (km 13).
Gradient: 430 ms.
Rideable: 98%
Observations:
Varying 6.1: descent via Macallè.
(unadvisable) From the agritourism we don't turn to the right on the asphalt, but to the left entering the path that skirts the enclosure.
The path goes down and reaches the national road in correspondence of the abandoned restaurants (loc. Macallè; km 0,8).
We follow the narrow road that passes among the buildings and soon it begins to go down becoming steep. It finishes after 300 meters near a house.
Here the path that crosses the bush we take, well evident. After a stretch in light descent the path becomes steep and no cycle. We quickly go down arriving under the highway viaducts (km 2).
Arrives here a narrow road that we follow in descent reaching the asphalt, we turn to the left and we arrive to the industrial zone of Casarza. The center is to the right to around 1 km.

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.