Itinerari mtb in Valle Scrivia
Itinerario 92
Traversata da Pentema a Senarega

Vai a tutti i percorsi della zona


Aggiornamento: 5/2013 connessione
Partenza: Pentema
Come arrivare: Il paese è raggiunto dall'itinerario 1 e dall'itinerario 29.
Itinerario.
Dal lavatoio alle porte di Pentema saliamo su asfalto senza entrare in paese, in comune con l'itinerario 1.
Al primo bivio (km 0,5) svoltiamo a sinistra e scendiamo ad una piazzetta all'ingresso della parte alta del paese (km 1).
Di qui parte una mulattiera (segnavia FIE g28 ) che seguiamo, subito in ripida salita.
Un po' in sella e molto a spinta seguiamo la mulattiera che attraversa la montagna e termina ad una chiesetta (Madonna della Guardia; km 2,7) posta sul crinale.
Lasciamo la chiesetta seguendo l'itinerario 42 sul sentiero che lascia il sagrato in direzione nord.
Il sentiero inizialmente scende. Superiamo qualche salita con passaggi non ciclabili e terminiamo all'incrocio sul crinale (km 3,3; Costa della Gallina) dove passa il sentiero FIE g3  e l'itinerario 29.
Attraversiamo il crinale e imbocchiamo il sentiero che scende dalla parte opposta segnalato all'inizio da un cartello.
La discesa è ripida all'inizio poi si attenua. Superiamo un cavo di acciaio che attraversa il sentiero (attenzione!) e raggiungiamo il termine della discesa (km 3,4).
Affrontiamo una salita poco ciclabile che ci permette di superare una spalla e ricominciamo a scendere mentre il sentiero si allarga e migliora.
Arriviamo a un presa per l'acqua (km 4,2) e proseguiamo su mulattiera erbosa che ci porta a Cerviasca (km 4,6) che attraversiamo scendendo all'asfalto (km 4,7).
Seguiamo la strada fino al tornante (km 4,9) e qui imbocchiamo il sentiero a destra. Dopo qualche metro in salita il sentiero scende. All'unico bivio (km 5) teniamo la sinistra andando sempre in discesa.
Il sentiero diventa una mulattiera e scende con qualche tornante fino a giungere a pochi metri dal torrente (km 6,2).
Le alluvioni hanno distrutto i ponti e danneggiato la mulattiera; non proseguiamo quindi sulla sponda ma scendiamo ad attraversare il greto.
Proprio di fronte a noi inizia una traccia di sentiero che è l'unico passaggio disponibile ed è indispensabile non mancarlo.
Bici in spalla saliamo i primi metri più ripidi e proseguiamo più agevolmente sulla traccia che sale per terminare su un largo sentiero (km 6,3).
Seguiamo il sentiero verso sinistra e raggiungiamo la Cappella del cimitero (km 6,4).
La crosa scende attraverso le case di Senarega e termina sulla piazza del paese (km 6,6; ristorante nei fine settimana).
Dislivello: -350 m. e 250 m.
Ciclabilità: 91%
Asfalto: 16%
Osservazioni:

mappa  gps  foto  foto  foto


Crossing from Pentema to Senarega

Updating:
2013/5
Start point: Pentema
How to arrive: The village is reached by the itinerary 1 and by the itinerary 29.
Itinerary.
From the washtube to the doors of Pentema we climb on asphalt without entering country, in common with the itinerary 1.
At the first fork (km 0,5) we turn to the left and we go down to a narrow square to the entry of the high part of the country (km 1).
From here starts a mule-track (trail sign FIE g28 ) that we follow, immediately with steep slope.
Some in saddle and a lot to push we follow the mule-track that crosses the mountain and it finishes to a little church (Madonna of the Guardia; km 2,7) sets on the ridge.
We leave the little church following the itinerary 42 on the path that leaves the church square in direction north.
Initially the path goes down. We overcome some slope with non cycle passages and we finish to the intersection on the ridge (km 3,3; Coast of the Hen) where it passes the path FIE g3 and the itinerary 29.
We cross the ridge and take the path that goes down opposite and signalled to the beginning by a poster.
The descent is steep then to the beginning it weakens. We overcome a steel cable that crosses the path (attention!) and we reach the term of the descent (km 3,4).
We face an a little cycle slope that allows us to overcome a shoulder and we restarts to go down while the path widens and improves.
We reach a taking for the water (km 4,2) and continue on grassy mule-track that brings us to Cerviasca (km 4,6) that we cross going down to the asphalt (km 4,7).
We follow the road up to the hairping bend (km 4,9) and here we take to the right the path. After some meter in slope the path goes down. At the only fork (km 5) we keep to the left always going to descent.
The path becomes a mule-track and goes down with some hairping bend up to reach few meters from the stream (km 6,2).
The floods have destroyed the bridges and damaged the mule-track; we don't continue therefore on the bank but we go down to cross the pebbly shore.
Just in front of us it begins a trace of path that is the only available passage and it is essential it not to miss.
Bike in shoulder we climb the first steep meters and continue more easily on the trace that climbs for finishing on a wide path (km 6,3).
We follow the path toward left and we reach the Chapel of the cemetery (km 6,4).
The "crosa" goes down through the houses of Senarega and finishes on the square of the country (km 6,6; restaurant in the weekend).
Gradient: -350 ms. and 250 ms.
Cycle: 91%
Asphalt: 16%
Observations:


Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.