Itinerari mtb in Valle Scrivia
Itinerario 84
Discesa da Gola di Sisa a Tre Fontane

Vai agli altri itinerari di questa zona


Aggiornamento: 5/2013 connessione
Partenza: Gola di Sisa
Come arrivare: Il passo è raggiunto dall'itinerario 11, dall'itinerario 15, dall'itinerario 64.
Itinerario.
Dai prati del passo scendiamo verso nord seguendo una dei sentieri. Quasi subito lasciamo a sinistra il sentiero segnalato FIE g19utilizzato dall'itinerario 64 e proseguiamo diritto.
Il sentiero scende costeggiando a sinistra un lungo muro a secco e raggiunge il bosco. Superiamo un tratto rovinato dai ruscelli ed entriamo in un bel castagneto pulito (km 0,5).
Proseguiamo oltre il bosco sulla mulattiera a tratti rovinata che ci porta ad un bivio (km 0,7). Lasciamo il sentiero principale ed imbocchiamo a destra una traccia poco visibile.
Dopo pochi metri la traccia diventa una mulattiera che scende all'asfalto (km 1,1) che attraversiamo entrando tra le case di Sanguineto Inferiore.
Appena usciti dalle case dobbiamo prendere il sentiero di sinistra. Dopo l'ultima casa il sentiero si inoltra nel prato e scende coperto di erba.
Nei pressi di un cancelletto (km 1,2) lasciamo il sentiero e svoltiamo a sinistra. La debole traccia iniziale entra nel bosco e si allarga a mulattiera. Con veloce discesa usciamo sulla riva del Lago di Valnoci (km 1,5). La diga è a sinistra a pochi metri e consente una veloce uscita dall'itinerario. Svoltiamo invece a destra e seguiamo il bel sentiero che costeggia il lago.
Dopo trecento metri il percorso è interrotto e passiamo camminando sulla tubazione. Proseguiamo facilmente incontrando solo qualche ostacole nell'attraversare i ruscelli.
Superiamo un ponte di ferro (km 2,7) e proseguiamo sul sentiero il cui fondo peggiora gradualmente.
Arriviamo al termine del sentiero (km 3,2) e dobbiamo scendere nel torrente per guadarlo. Risaliamo sull'altra sponda dove troviamo un sentiero, evidente, pulito ma molto più stretto di quello fin qui utilizzato.
Il sentiero è agevole e la difficoltà maggiore è rappresentata dall'attraversamento di qualche precario ponte di tronchi. Percorriamo un zona dove il sentiero percorre una cengia molto esposta e pericolosa (la situazione cambia molto a seconda del livello del lago: il sentiero può essere a un metro dalla superficie dell'acqua oppure alto venti metri sulla parete verticale).
Attraversiamo un bosco ed affrontiamo la breve salita che termina sull'asfalto (km 4,8).
Seguiamo la strada che scende alla base delle placche rocciose, sale a monte della casa dei guardiani e scende alla SP13 (km 6,1).
Il Santuario delle Tre Fontane è a destra a 1200 metri.
Dislivello: -300 m.
Ciclabilità: 94%
Osservazioni:
Asfalto: 34%.


 mappa  gps  foto  foto  foto


Updating: 05/2013
Start point: Gola di Sisa
How to arrive: The Pass is reached by the itinerary 11, by the itinerary 15 and by the itinerary 64.
Itinerary.
From the lawns of the pass we go down toward north following one of the paths. We almost immediately leave to the left the signalled path FIE g19 used from the itinerary 64 and we continue straight.
The path goes down skirting along to the left a long wall to dry and reaches the wood. We overcome a tract ruined by the brooks and we enter a beautiful cleaned chestnut wood (km 0,5).
We continue over the wood on the mule-track sometimes ruined that it brings us to a fork (km 0,7). We leave the main path and we take to the right an a little visible trace.
After few meters the trace becomes a mule-track that goes down to the asphalt (km 1,1) that we cross entering among the houses of Sanguineto Inferiore.
Just gone out of the houses we have to take the path of left. After the last house the path forwards its on the lawn and goes down covered with grass.
Near a wicket (km 1,2) we leave the path and we turn to the left. The weak traces initial it enters the wood and it widens to mule-track. With fast descent we go out on the shore of the Lake of Valnoci (km 1,5). The dike is to the left to few meters and allows a fast exit the itinerary. We turn to the right instead and we follow the beautiful path that skirts along the lake.
After three hundred meters the run is interrupted and we passes walking on the pipeline. We easily continue meeting only some ostacoles in to cross the brooks.
We overcome an iron bridge (km 2,7) and we continue on the path whose gound gradually worsens.
We arrive at the end of the path (km 3,2) and we have to go down in the stream to ford it. We go up again on the other bank where we find a path, evident, clean but very more narrow of that until here used.
The path is easy and most greater difficulty is represented by the crossing of some precarious bridge of trunks. We cross a zone where the path crosses a ledge very exposed and dangerous (the situation changes a lot according to the level of the lake: the path can be to a meter from the surface of the water or high twenty meters on the vertical wall).
We cross a wood and we face the short slope that finishes on the asphalt (km 4,8).
We follow the road that goes down at the base of the rocky plates, climb up-river of the house of the keepers and it goes down to the SP13 (km 6,1).
The Sanctuary of the Three Fountains is to the right to 1200 meters.
Gradient: -300 ms.
Cycle: 94%
Observations:
Asphalt: 34%.

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.