Itinerari mtb in Valle Scrivia
Itinerario 73
Discesa da Crocefieschi a Busalla

Vai agli altri itinerari di questa zona


Aggiornamento: 5/2012 connessione
Punto di partenza: Crocefieschi
Come arrivare: Il paese è raggiunto dall'itinerario 4.
Itinerario.
Dal centro di Crocefieschi seguiamo il vicolo in direzione sud e usciamo sulla Sp che attraversiamo per imboccare la strada opposta.
La strada supera un dosso e scende leggermente a Martellone. Prima di iniziare la discesa svoltiamo a destra (km 1,6) in una mulattiera.
La strada costeggia il prato con andamento pianeggiante, ma ben presto inizia a salire con fondo sassoso e poco ciclabile.
Arriviamo all'attraversamento di una paretina rocciosa (km 2,2) e passiamo con l'eventuale aiuto di una catena foto.
Con percorso molto più facile foto il sentiero attraversa boschi e sale all'incrocio col sentiero proveniente dal monte Maggio (km 2,6) foto dove incontriamo l'itinerario 26 che ora seguiremo.
Il sentiero scende ad un tornante (km 2,7) dove proseguiamo a destra seguendo una traccia all'inizio non molto visibile.
Dopo un tratto pianeggiante o in lieve discesa saliamo ripidamente per raggiungere il crinale.
Proseguiamo sul sentiero che percorre la cresta boscosa con qualche saliscendi. Ad un bivio (km 3,3) proseguiamo diritti continuando sul nostro crinale. Arriviamo ad una selletta (km 3,5) dove possiamo salire direttamente oppure passare più a destra ma, in ogni caso, usciamo su un tratto panoramico di crinale.
Con percorso in prevalente discesa superiamo il bivio per Savignone (km 4,1) ed affrontiamo il tratto più difficile.
Scavalchiamo foto foto od aggiriamo foto alcuni torrioni di puddinga e raggiungiamo la base dell'ultima salita che ci permette di raggiungere la sommità del monte Pianetto con la sua Cappella (km 4,7) foto.
Scendiamo facilmente sulla strada e raggiungiamo una sella (km 5) dove lasciamo l'itinerario 26 e svoltiamo a destra.
Percorriamo un sentiero che scende sul versante settentrionale. Il sentiero effettua una lunghissima traversata della testata della valle dove la maggiore difficoltà è data dai saliscendi necessari ad attraversare le gole dei ruscelli.
E' un sentiero non largo e non segnalato, rovinato da numerose piccole frane foto e coperto di fuscelli. Dopo aver attraversato l'ultimo ruscello il sentiero si allarga e scende mantenendosi alto sulla riva destra.
Il sentiero termina su una pista forestale (km 7,1) dove svoltiamo a destra.
Le difficoltà sono finite ed attraversiamo piacevolmente i castagneti fino a raggiungere le prime cascine nei pressi di Inagea foto.
Scendiamo al campo sportivo (km 8,3) e prendiamo la strada a destra che raggiunge Inagea (km 8,5).
Scendiamo fino al primo incrocio ed imbocchiamo la strada a sinistra (in comune con l'itinerario 40) vicina al torrente. Passiamo di fronte ad una casa ed attraversiamo una sbarra. Dopo aver attraversato un piazzale saliamo brevemente uscendo su una strada asfaltata (km 8,8).
Seguiamo in salita la larga strada asfaltata che raggiunge numerosi capannoni industriali. La strada termina presso un'antenna (km 9,5) e proseguiamo su una comoda forestale che attraversa lungamente il versante sinistro orografico della valle.
Arriviamo ad un'area dove il bosco è rovinato da numerose piste tracciate dai fuoristrada che si incrociano (km 10,6). Restiamo sulla strada forestale evitando le scorciatoie e lasciamo a sinistra la strada minore con l'itinerario 40.
Proseguiamo sulla strada che diventa asfaltata e sale a Costalovaia (km 11).
Svoltiamo a destra e seguiamo l'asfalto fino al bivio con la SP63 (km 11,7). Svoltiamo a destra e scendiamo fino alla SP9 (km 13,9) che seguiamo a sinistra fino a Busalla (km 14,9).
Dislivello: -780 m.
Ciclabilità: 94%
Asfalto: 46%
Osservazioni:
Variante 73.1.
Lungo la discesa incontriamo vari incroci. Al km 7,9, all'inizio di una zona pianeggiante, lasciamo la forestale e svoltiamo a sinistra prendendo una stradina minore che raggiunge una radura con alberi tagliati.
Proseguiamo diritto sul sentiero che scende ad un guado (km 0,3). Il largo sentiero prosegue con qualche saliscendi.
Voltiamo a sinistra ad un bivio (km 0,6) ed ancora a sinistra a quello seguente (km 0,7).
Attraversiamo i boschi con altri saliscendi ed entriamo nel greto di un ruscello (km 1,1) che seguiamo a destra per venti metri.
Il sentiero sale prima di scendere ad incontrare la sterrata dell'itinerario principale (km 1,4). Maggio 2012. Ciclabilità: quasi 100%.


 mappa  gps


Go down from Crocefieschi to Busalla

Updating: 5/2012
Start point: Crocefieschi
How to arrive: The village is reached by the itinerary 4.
Itinerary.
From the center of Crocefieschi we follow the alley to south and go out on the main road that we cross to take the opposite road.
The road overcomes a back and slightly goes down to Martellone. Before beginning the descent we turn to the right (km 1,6) on a mule-track.
The road skirts along the lawn with level course, but well soon it begins to climb on stony and few cycle ground.
We reach the crossing of a rocky small wall (km 2,2) and pass with the possible help of a chain.
With easier run the path crosses woods and goes up to the intersection with the path coming from the May mountain (km 2,6) where we meet the itinerary 26 that now we will follow.
The path goes down to a hairpin bend (km 2,7) where we continue to the right following a trace to a not the very visible beginning.
After a level tract or in light descent we steeply climb for reaching the ridge.
We continue on the path that crosses the woody ridge with some ups and downs. To a fork (km 3,3) we continue stright continuing on our ridge. We arrive to a little pass (km 3,5) where we can directly climb or to go to the right but, in every case, we go out on a panoramic tract of ridge.
With run in prevailing descent we overcome the fork for Savignone (km 4,1) and we face the most difficult tract.
We climb over or we revolve some towers of puddinga and we reach the base of the last slope that allows us to reach the summit of the Pianetto mountain with its Chapel (km 4,7).
We easily go down on the road and we reach a saddle (km 5) where we leave the itinerary 26 and we turn to the right.
We cross a path that goes down on the northern slope. The path effects a long crossing of the heading of the valley where most greater difficulty is given by the necessary ups and downs to cross the throats of the brooks.
It's a non wide and not signalled path but it is clean and maintained in order. After a passage helped by a rope (km 6,4) we cross the last brook and we continue more easily skirting along the brook.
The path finishes on a forest track (km 7,1) where we turn to the right.
Difficulties are ended and we pleasantly cross the chestnut wood up to reach the first farmhouses near Inagea.
We go down to the sporting field (km 8,3) and we take to the right the road that it reaches Inagea (km 8,5).
We go down up to the first intersection and we take to the left the road (in common with the itinerary 40) near to the stream. We pass in front of a house and we cross a bar. After having crossed a square we shortly climb going out on an asphalted road (km 8,8).
We follow in slope the wide road that it reaches numerous industrial sheds. The road finishes near an aerial (km 9,5) and we continue on a comfortable forest road that longly crosses the left orographic slope of the valley.
We arrive to an area where the wood is ruined by numerous tracks traced by the offroads (km 10,6). We stay on the forest road avoiding the shortcuts and we leave to the left the smaller road of the itinerary 40.
We continue on the road that becomes asphalted and goes up to Costalovaia (km 11).
We turn to the right and we follow the asphalt up to the fork with the SP63 (km 11,7). We turn to the right and we go down up to the SP9 (km 13,9) that we follow to the left up to Busalla (km 14,9).
Gradient: -780 ms.
Cycle: 94%
Asphalt: 46%
Observations:
Varying 73.1.
Along the descent we meet various intersections. To the km 7,9, to the beginning of a level zone, we leave the forest road and we turn to the left on a smaller narrow road that reaches a clearing with cut trees.
We continue on the path that goes down to a ford (km 0,3). The wide path continues with some ups and downs.
We turn to the left to a fork (km 0,6) and still to the left to that following (km 0,7).
We cross the woods with other ups and downs and we enter the pebbly shore of a brook (km 1,1) that we follow to the right for twenty meters.
The path climbs before going down to meet the unmetalled road of the main itinerary (km 1,4). May 2012. Cycle: almost 100%.


Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.