Itinerari mtb in Valle Scrivia
Itinerario 53
Discesa da Crocefieschi a Camarza

Vai agli altri itinerari di questa zona


Aggiornamento: 9/2007 connessione
Punto di partenza: Crocefieschi
Come arrivare: Il paese è raggiunto dall'itinerario 4.
Itinerario.
Dal centro di Crocefieschi seguiamo il segnavia FIE g13 che sale alla chiesa. Proseguiamo in ripida salita fino ad una seconda chiesa (km 0,4).
Prendiamo la stradina a destra con fondo in cemento che sale ripida, con tratti sterrati. In corrispondenza di un tornante a destra con fondo in cemento abbandoniamo la strada per prendere un sentiero a sinistra (km 1).
In leggera salita e qualche saliscendi ci avviciniamo alle pendici della Lumaca.
Attenzione: da qui in avanti il sentiero presenta tratti esposti talvolta molto pericolosi, non esitate a scendere di sella!
Lasciato l'attacco della Via Ferrata (km 1,4) il sentiero prosegue a mezzacosta a sinistra fino a raggiungere una selletta con panchina.
Seguiamo il sentiero a sinistra. Dopo un tratto agevole ma da percorrere con estrema attenzione, affrontiamo la ripida e faticosa ascesa attraverso le pendici occidentali della Biurca (scalini, cavi).
Un tratto pianeggiante e pericoloso ci porta alla spalla (km 2) dove lasciamo il sentiero che prosegue per Minceto ed utilizzato dall'itinerario 4 e scendiamo a sinistra (segnavia FIE g16 che seguiremo fino a Camarza).
Il percorso è ripido ed esposto. Entriamo nel bosco dove incontriamo le rovine della casa del Pajarito (km 2,3).
Proseguiamo un po' a destra e un po' a sinistra del crinale e scendiamo velocemente.
Il sentiero termina su una pista forestale (km 4,6) dove svoltiamo a destra e seguiamo la strada in discesa.
Attraversiamo una caratteristica strettoia tra due massi ed incontriamo l'asfalto (km 4,7).
Scendiamo a Camarza dove svoltiamo a destra scendendo sulla strada provinciale (km 5,2) che seguiamo fino ad Inagea (km 5,7)
Dislivello: -450 m
Ciclabilità: 95%
Asfalto: 18%
Osservazioni:


 gps  mappa  foto

Descent from Crocefieschi to Camarza

Updating:
9/2007
Start point: Crocefieschi
How to arrive: The village is reached by the itinerary 4.
Itinerary.
From the center of Crocefieschi we follow the trail sign FIE g13 that it climbs to the church. We continue in steep ascent up a second church (km 0,4).
We take to the right the narrow road with bottom in concrete that climbs steep, with dirt tracts. In correspondence of a hairpin bend to the right with bottom in concrete we leave the road to take to the left a path (km 1).
In light ascent and some ups and downs we approach us to the slopes of the Lumaca.
Attention: from here in before the path presents sometimes very dangerous and exposed tracts, don't hesitate to go down of saddles!
Left the begin of the Via Ferrata (km 1,4) the path continues to the left to halfway of the hill up to reach a pass with bench.
We follow to the left the path. After an easy tract but to cross with extreme beware, we face the steep and fatiguing ascent through the western slopes of the Biurca (stairs, cables).
A level and dangerous tract brings us to the shoulder (km 2) where we leave the path that continues for Minceto and used by the itinerary 4 and we goes down to the left (trail sign FIE g16 that we will follow up to Camarza).
The descent is steep and exposed. We enter the wood where we meet the ruins of the house of the Pajarito (km 2,3).
We continue partly to the right and partly to the left of the ridge and we quickly go down.
The path finishes on a forest trail (km 4,6) where we turn to the right and we follow the road in descent.
We cross a characteristic narrow passage among two rocks and we meet the asphalt (km 4,7).
We go down to Camarza where we turn to the right going down on the provincial road (km 5,2) that we follow to Inagea (km 5,7)
Gradient: -450 ms
Cycle: 95%
Asphalt: 18%
Observations:

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.