Itinerari mtb in Valle Scrivia
Itinerario 52
Discesa dal monte Alpe ad Avosso

Vai agli altri itinerari di questa zona


Aggiornamento: 2/2007 connessione
Punto di partenza: monte Alpe di Creto
Come arrivare: La montagna è salita dall'itinerario 29 e, con breve deviazione, dall'itinerario 9.
Itinerario.
Percorriamo la vetta, costituita da un erboso crinale e scendiamo alla sella verso il monte Carossino (km 0,4) dove incontriamo l'alta via (AVphp).
Scendiamo a sinistra percorrendo il sentiero che taglia il versante del Carossino e raggiunge il sentiero che proviene da Pino (km 0,8).
Continuiamo diritti salendo ad attraversare il crinale. Proseguiamo sul versante opposto, inizialmente in discesa e poi con qualche saliscendi.
Il sentiero termina alla Cappella di Sella (km 1,8) dove entriamo sull'asfalto.
Proseguiamo per una cinquantina di metri e prendiamo il sentiero a sinistra (AVphp, g28, r2).
Al primo incrocio (km 1,9) svoltiamo a destra (segnavia g28 che seguiremo fino alla fine).
Il sentiero sale ripido e praticamente impedalabile. La pendenza diminuisce e proseguiamo in sella salendo attraverso i pascoli fino al punto più elevato (km 2,4).
Scendiamo nel bosco con pendenza moderata e qualche tratto più ripido. Dobbiamo fare attenzione ai molti rami nascosti tra le foglie sul sentiero poco frequentato. Con tratti di mulattiera ancora lastricati arriviamo alle rovine del paese di Assereto (km 3,7).
Il sentiero sale tra le case, scende e prosegue in salita. Qualche tratto rovinato ci costringe a piedi e raggiungiamo un incrocio ben segnalato (km 4,1).
Il sentiero prosegue per Crocetta di Orero (vedi variante 52.1). Lo lasciamo e scendiamo a destra.
Dopo alcuni metri facili la pendenza aumenta e la percorribilità pedonale è assicurata da un bel lavoro di scalinatura con tronchi di sostegno (in parte rovinati dalle moto).
Scendiamo come meglio possiamo, avendo comunque cura a non danneggiare le opere. Qualche tornante, ripido e chiuso ci permette di raggiungere il greto del torrente Assereto (km 4,8).
Svoltiamo a sinistra e percorriamo il greto fino a quando a destra riprende il sentiero (km 5).
Con salita inizialmente non ciclabile ci eleviamo nel bosco. Il sentiero si allarga ed attraversa alcune zone franate proseguendo fino all'inizio della discesa (km 5,8).
La discesa presenta ancora un tratto impegnativo per la pendenza ed il fondo dissestato e termina presso alcune case (km 5,9). Dopo le case andiamo a sinistra ed usciamo sulla SP che seguiamo a sinistra fino ad Avosso (km 7).
Dislivello: -520 m
Ciclabilità: 88%
Osservazioni: presenta una discesa estremamente ripida ed impegnativa; posso solo consigliarvi di evitare accuratamente i periodi in cui il terreno può essere umido e perciò considerate che l'esposizione è a nord. In caso di piena del torrente è impercorribile.
Asfalto: 14%
Variante 52.1.
Al bivio proseguiamo diritti. Il sentiero è abbastanza largo, ma molto sporco e con qualche tratto franato. Al termine della discesa dobbiamo affrontare una salita che termina sull'AV dove incontriamo l'itinerario 29 all'inizio della ripida discesa verso Crocetta (km 0,8). Poco interessante e consigliabile solo se le condizioni del bosco (terreno bagnato) consigliano di evitare il percorso principale. Tracciato GPS impreciso per scarso segnale.


 mappa  gps  foto

Descent from mount Alpe to Avosso

Updating:
2/2007
Start point: Alpe of Creto mountain
How to arrive: The mountain is climbed by the itinerary 29 and, with a short detour, by the itinerary 9.
Itinerary.
We cross the peak, constituted by a grassy ridge and we go down to the saddle toward the Carossino mountain (km 0,4) where we meet the high trail (AVphp).
We go down to the left crossing the path that cuts the slope of the Carossino and it reaches the path that comes from Pino (km 0,8).
Rights we continue climbing to cross the ridge. We continue on the opposite slope, initially in descent and then with some ups and downs.
The path finishes to the Chapel of Sella (km 1,8) where we enter on the asphalt.
We continue for about fifty meters and we take to the left the path (AVphp, g28, r2).
To the first intersection (km 1,9) we turn to the right (signal track g28 that we will follow up to the end).
The path climbs steep and practically no cycling. The inclination decreases and we continues in saddle climbing through the pastures up to the most elevated point (km 2,4).
We go down in the wood with moderate inclination but some steep tract. We have to watch out for the many branches hidden among the leaves on the path a little frequented. With tracts of mule-track still paved we reach the ruins of the country of Assereto (km 3,7).
The path climbs among the houses, it goes down and it continues in ascent. Some ruined tract forces us on foot and we reaches a well signalled intersection (km 4,1).
The path continues for Crocetta of Orero (you see varying 52.1). We leave it and we go down to the right.
After some easy meters the inclination increases and the pedestrian practicability is insured by a beautiful job of staircase build with trunks of support (partly ruined by the motorbikes).
We go down as we are able better, having care not to damage the works however. Some hairpin bend, steep and closed it allows us to reach the pebbly shore of the stream Assereto (km 4,8).
We turn to the left and we cross the pebbly shore up to when to the right it begins again the path (km 5).
With ascent initially not cycle we climb in the wood. The path widens and crosses some slipped zones continuing up to the beginning of the descent (km 5,8).
The descent still presents a binding tract for the inclination and the ruined bottom and finishes near some houses (km 5,9). After the houses we go to the left and we go out on the SP that we follow to the left thin to Avosso (km 7).
Gradient: -520 ms
Cycle: 88%
Observations: offers an extremely steep and binding descent; I can recommend only to carefully avoid the periods in which the ground can be damp and therefore considered that the exposure is to north. In case of flood of the stream it is impassable.
Asphalt: 14%
Varying 52.1.
To the fork we continue rights. The path is enough wide, but very dirty and with some slipped tract. At the end of the descent we have to face an ascent that finishes on the AV (AVphp) where we meet the itinerary 29 to the beginning of the steep descent toward Crocetta (km 0,8). Few interesting and advisable only if the conditions of the wood (terrestrial wet) they advise to avoid the principal run. Traced inaccurate GPS because short signal.

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.