Itinerari mtb in Valle Scrivia
Itinerario 36
Discesa dal Santuario della Vittoria a Casella

Vai agli altri itinerari di questa zona


Aggiornamento: 12/2011 connessione
Punto di partenza: Santuario della Vittoria
Come arrivare: Il Santuario (ristorante) è raggiunto dall'itinerario 48, dall'itinerario 14, dall'itinerario 35.
Itinerario.
Dal Santuario scendiamo sulla strada mattonata diretta alle case raggiungendo un quadrivio con pilone votivo.
Iniziamo a salire seguendo i segnavia FIE AVphp, b32, r2. La salita è ripida, inizialmente asfaltata. Saliamo rapidamente poi la pendenza si attenua e proseguiamo facilmente.
Superando qualche strappo usciamo in una zona con pascoli e raggiungiamo il punto più alto (km 1,1; a sinistra variante 36.1).
Il sentiero scende nel bosco per uscire poi su dei prati con bella vista su Casella. La discesa diventa ripida e difficile per un breve tratto poi il sentiero confluisce sulla mulattiera che arriva da Gualdrà (km 1,7).
In comune con l´itinerario 13 seguiamo la mulattiera che corre sul crinale.
Dopo qualche saliscendi arriviamo ad un valico (km 2,75) dove si incrociano vari sentieri.
La sterrata a destra scende alla vicina strada asfaltata, il sentiero di fronte va ad Orero. Noi svoltiamo a sinistra seguendo il segnavia g28.
Dopo essere salito per qualche metro il sentiero scende deciso nel bosco. Facendo attenzione ai rametti seguiamo il tracciato che si allarga a strada forestale.
La discesa è ripida ma priva di difficoltà e non presenta problemi di orientamento. Ormai in vista delle case incontriamo un bivio (km 4,25) dove teniamo la destra, sempre sul segnavia, e scendiamo all´asfalto (km 4,4).
Andando a destra possiamo raggiungere la tangenziale di Casella a circa 700 metri, andando a sinistra raggiungiamo Besolagno a circa 600 metri.
Dislivello: -260 m.
Ciclabilità: 99%
Asfalto: 28%
Osservazioni: solo in questo senso.
Variante 36.1.
Al bivio non scendiamo ma andiamo a sinistra. Dopo un tratto facile il sentiero, scavato dalle moto, sale ripido e non ciclabile. Guadagniamo una spalla e proseguiamo con minore difficoltà fino ad un incrocio (km 0,6).
Proseguiamo diritti e raggiungiamo la vicinissima vetta del monte Vittoria con la sua grande croce.
Torniamo al bivio e svoltiamo a sinistra. Affrontiamo una discesa ripida e scivolosa in una traccia profonda scavata dalle moto. Attraversiamo la macchia a ginestre e rovi senza possibilità di uscire dallo scavo e arriviamo su un sentiero più largo (km 0,9).
Svoltiamo a sinistra e continuiamo la discesa con poche difficoltà. Ad un bivio (km 1,2) poco visibile in mezzo ai prati teniamo la sinistra.
Entriamo tra le ginestre percorrendo un solco molto profondo dove c'è appena lo spazio dei pedali.
Con un'ultima ripida curva scavata entriamo su una strada forestale (km 1,4) e svoltiamo a destra.
Passiamo nei pressi del bianco serbatoio ben visibile da Casella e scendiamo ad incrociare il sentiero percorso dall'itinerario 13 (km 1,9) che ora seguiamo.
Scendiamo all'asfalto e saliamo alla cascina di Gualdrà proseguendo sulla mulattiera fino a incontrare i segnavia ed il percorso principale (km 3). Dicembre 2011.


mappa  gps


Updating: 12/2011
Start point: Victory Sanctuary
How to arrive: The Sanctuary (restaurant) is reached by the itinerary 48, by the itinerary 14, by the itinerary 35.
Itinerary.
From the Sanctuary we go down on the paved road that it goes down to the houses reaching a crossroads with votive aedicule.
We begin to climb following the trail signs FIE AVphp, b32, r2. The ascent is steep, initially asphalted. We climb quickly then the inclination weakens and we easilier continues.
Overcoming some slope we go out in a zone with pastures and we reach the highest point (km 1,1).
The path goes down in the wood to go out then on the lawns with beautiful sight on Casella. The descent becomes steep and difficult for a brief stretch then the path it meets on the mule-track that it arrives from Gualdrà (km 1,7).
In common with the itinerary 13 follow the mule-track that it races on the ridge.
After some up and downs we arrive to a pass (km 2,75) where various paths are crossed.
The dirt road to the right goes down to the near asphalted road, the path opposite it goes to Orero. We turn to the left following the trail sign.
After having been climbed for some meter the path it goes down sharp in the wood. Watching out for the sprigs we follow the run that widens to forest road.
The descent is steep but without difficulty and not presents problems of orientation. By now in sight of the houses we meet a fork (km 4,25) where we turn to the right, always on the trail sign, and we go down on the asphalt (km 4,4).
Going to the right we can reach the bypass road of Casella to around 700 meters, going to the left we reach Besolagno to around 600 meters.
Gradient: -260 ms
Rideable: 99%
Tarmac: 28%
Observations: only in this direction.

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.