Itinerari mtb in Valle Scrivia
Itinerario 29
Discesa dal Monte Antola a Pentema

Vai agli altri itinerari di questa zona


Aggiornamento: 1/2013 connessione
Punto di partenza: monte Antola
Come arrivare: La montagna è raggiunta dall'itinerario 46 e dall'itinerario 5.
Itinerario.
Dalla Cappella sotto alla vetta seguiamo la mulattiera lasciando a sinistra il rifugio (FIE g10 e g19). Proseguiamo in discesa, in comune con l'itinerario 5.
In corrispondenza di un tavolo (km 0,6) lasciamo a sinistra il sentiero per Bavastrelli percorso dall'itinerario 6 della Val Trebbia e proseguiamo diritti, in piano.
Superiamo una discesa piuttosto dissestata che termina ad un colletto con tavoli (km 2) dove lasciamo a destra il sentiero per Piancassina. Affrontiamo un tratto in salita, non interamente ciclabile, ed usciamo sul tratto pianeggiante che costeggia Casa Picetto.
Poco dopo la costruzione incontriamo un bivio (km 2,6). Lasciamo il sentiero che prosegue per Torriglia e scendiamo a destra (FIE g3).
Il sentiero scende in diagonale, con qualche passaggio non ciclabile e raggiunge la Costa della Gallina in località Colletta (km 3,7) dove sorge una Cappella.
Lasciamo a sinistra sia il raccordo per Torriglia sia la variante 29.1 e proseguiamo sul sentiero che segue il crinale. Ad un colletto ci portiamo sul versante Pentema e seguiamo un percorso panoramico. Ci riportiamo sul versante Valbrevenna e scendiamo nel bosco di castagni. Una breve e ripida salita ci porta su un crinale secondario (km 6,7).
Attraversiamo un tratto non difficile e poi affrontiamo una ripida discesa con tornantini che ci porta al temine della Costa (km 7,2).
Qui lasciamo il sentiero che prosegue diritto e svoltiamo a sinistra in un sentiero minore (FIE g28, itinerario 42 al contrario).
Il sentierino presenta qualche saliscendi, poi sale allo spiazzo antistante della Chiesa della Madonna della Guardia (km 8,2).
Seguiamo la mulattiera che scende a fianco della chiesa. Su buon fondo e pendenza non eccessiva perdiamo quota con l'unica difficoltà di qualche interruzione per frane e torrenti.
Superiamo una risalita e poi in discesa proseguiamo uscendo sulla piazza al di sopra del paese di Pentema (che merita una visita; km 10).
Dislivello: 750 m.
Ciclabilità: 92%
Osservazioni: 
Asfalto:
Variante 29.1. Discesa via I Buoni.
Dalla Cappella dei Bucci si dipartono più sentieri. Prendiamo quello che scende deciso a sinistra (FIE g28). La discesa avviene su una buona mulattiera, spesso con fondo selciato ma decisamente ripida. La mulattiera va a sinistra, ridotta a sentiero poco pendente.
L'ultimo ripido tratto termina alle prime case di I Buoni (Km 0,9). Svoltiamo a destra e seguiamo la strada per meno di 100 metri fino al tornante dove prendiamo il sentiero FIE. Svoltiamo a destra al primo bivio. Poco dopo la mulattiera scende ripida, proseguiamo per un po' con percorso quasi pianeggiante poi iniziamo la discesa finale.
La mulattiera è decisamente ripida, ma larga e con fondo quasi sempre buono per cui permette di superare in sella anche i tratti più ripidi. Superiamo una cabina elettrica e raggiungiamo l´asfalto alle porte di Pentema (km 4).
Questa variante potrebbe essere utilizzata in salita raggiungendo I Buoni con la strada asfaltata. La salita fino al Colletto è praticamente impedalabile (900 m di sviluppo e 155 m di dislivello) mentre la prosecuzione fino a casa Picetto presenta qualche tratto non ciclabile. Infine il tratto sul crinale non è ciclabile per un buon tratto dopo l´incrocio col sentiero da Piancassina. Complessivamente la ciclabilità in salita del tratto I Buoni-Rifugio è inferiore all'80%.


 mappa  gps

Descent from mount Antola to Pentema

Updating:
1/2013
Start point: Antola mountain
How to arrive: The mountain is climbed by the itinerary 46 and by the itinerary 5.
Itinerary.
From the Chapel under to the peak we follow the mule-track leaving to the left the shelter (FIE g10 and g19). We continue in descent, in common with the itinerary 5.
In correspondence of a table (km 0,6) we leave to the left the path for Bavastrelli crossed by the itinerary 6 of the Val Trebbia and we continue straight on, in plain.
We get over a rather rough descent that finishes to a pass with tables (km 2) where we leave to the right the path for Piancassina. We face a stretch in ascent, not entirely cycle, and we go out on the level stretch that skirts House Picetto.
Shortly after the construction we meet a fork (km 2,6). We leave the path that continues for Torriglia and we goes down to the right (FIE g3).
The path goes down in diagonal, with some non cycle passage and it reaches the Costa della Gallina in place Colletta (km 3,7) where a Chapel rises.
We leave to the left both the link for Torriglia both the variation 29.1 and we continue on the path that follows the ridge. At a pass we turn on the side Pentema and we follow a panoramic run. We turn again on side Valbrevenna and we go down in the wood of chestnut trees. A short and steep ascent leads us on a secondary ridge (km 6,7).
We cross a non difficult stretch and then we face a steep descent with hairpin bends that leads to the end of the Costa (km 7,2).
Here we leave the path that continues straight on and we turns to the left in a smaller path (FIE g28, itinerary 1 contrarily).
The path presents some up-and-downs, then climbs to the square before the Church of the Madonna of the Watch (km 8,2).
Let's follow the mule-track that it goes down beside the church. On good ground and non excessive inclination we lose height with the only difficulty of some interruption for landslides and streams.
We get over an ascent and then in descent we continue going out on the square above the country of Pentema (that it deserves a visit; km 10).
Gradient: 750 ms.
Cycle: 92%
Observations:
Tarmac:
Varying 29.1. descent via I Buoni.
From the Chapel of the Bucci start more paths. We take that that goes down sharp to the left (FIEg28). The descent develops on a good mule-track, often with paved ground but very steep. The mule-track goes to the left, reduced to a little leaning path.
The last steep stretch finishes to the first houses of I Buoni (Km 0,9). We turn to the right and we follow the road for less than 100 meters up to the hairpin bend where we take the path FIE. We turn to the right at the first fork. Shortly after the mule-track goes down steep, we continue a little with almost level run then begin the final descent.
The mule-track is steep, but wide and with almost always good ground for which allows to overcome in saddle the steepest stretches too.
We get over an electric box and we reach the asphalt to the doors of Pentema (km 4).
This variation could be used in ascent reaching I Buoni with the asphalted road. The ascent up to the Colletto is practically no cycle (900 ms of development and 155 ms of gradient) while the prosecution up to house Picetto presents some non cycle stretches. Finally the stretch on the ridge is not cycle for a long stretch after the intersection with the path from Piancassina. Altogether the cyclein ascent of the stretch I Buoni-shelter it is inferior to the 80%.



Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.