Itinerari mtb in Valle Scrivia
Itinerario 17
Salita da Voltaggio al Monte delle Figne

Vai agli altri itinerari di questa zona


Aggiornamento: 1/2007 connessione
Punto di partenza: Voltaggio
Come arrivare: Il paese è raggiunto dall'itinerario 4, dall'itinerario 31, dall'itinerario 39, dall'itinerario 41, dall'itinerario 48, dall'itinerario 51.
Itinerario.
Partiamo da Voltaggio e seguiamo la strada provinciale che sale. Superiamo Molini, trascuriamo alcune strade che scendono a destra e proseguiamo fino a quando incontriamo una strada forestale (7,2 km; spiazzo sulla destra).
Lasciamo la provinciale andando a destra (cartello Foresta regionale, deposito di legname).
Attraversiamo il torrente e saliamo per la sterrata raggiungendo la casa Forestale Luciani e subito dopo un bivio (km 8,6) dove svoltiamo a sinistra.
Un tratto ripido di circa 700 m conduce ad una zona in piano; proseguiamo nel bosco con qualche risalita fino ad arrivare ad incrociare la mulattiera che sale dal Passo della Bocchetta (km 11,2) foto.
Svoltiamo a destra salendo fin nei pressi di un grande traliccio (km 12,4). Qui va a sinistra un sentiero a mezza costa che seguiamo con qualche difficoltà (segnavia FIE E1 e b32) a causa della pendenza elevata e del fondo cattivo.
Il sentiero scende ad una selletta (km 13,8). A sinistra e a destra scendono sentierini che trascuriamo.
Proseguiamo nei pressi del crinale prima sul versante sinistro poi su quello destro.
Proseguiamo facilmente fino alle pendici del Monte Taccone dove inizia una faticosa rampa da affrontare a piedi.
Tratti ciclabili alternati a tratti impedalabili ci permettono di raggiungere il crinale settentrionale del monte Taccone (km 16).
Proseguiamo a destra e, dopo qualche centinaio di metri, arriviamo ad una sella (Passo Mezzano; km 16,4). Bivio foto.
A sinistra scende l´itinerario 7 per Praglia o Gorzente.
Saliamo foto foto verso le pendici del Monte delle Figne (segnavia FIE g20), con molti tratti non ciclabili, fino alla vetta foto (km 17,4).
Dislivello: 950 m
Ciclabilità: 92%
Asfalto: 41%
Osservazioni:


 mappa  gps

Ascent from Voltaggio to the Monte delle Figne

Updating:
8/2005
Start point: Voltaggio
How to arrive: The country is reached by the itinerary 4, by the itinerary 31, by the itinerary 39, by the itinerary 41, by the itinerary 48, by the itinerary 51.
Itinerary.
We depart from Voltaggio and we follow the provincial road that climbs. We get over Molini, disregard some roads that go down to the right and we continue up when we meet a forest road, at around 7 kms from Voltaggio.
Here a dirt road leaves the provincial one going to the right (poster regional Forest, lumber's deposit in a square).
We cross the stream and climb on the dirt road reaching the Forest house and immediately later a fork (km 8,2) where we turn to the left.
A steep stretch of around 700 ms leads to a zone in plain; we continue in the wood with some ascents up to arrive to cross the mule-track that climbs from the Passo del Bocco (km 11).
We turn to the right climbing up near a great pylon (km 12,2). Here a path goes to the left half coast that we follow with some difficulties (trail sign FIE E1 and b32) because the elevated inclination and the bad ground.
The path goes down to a saddleback (km 13,6). To the left and to the right narrow paths that disregard go down.
We continue near the ridge first on the left side then on that right.
We easily continues up to the slopes of the M. Taccone where a ramp begins to face on foot. They follow alternate cycle stretches to no cycle ramps up to a shoulder on the northern ridge of the Taccone mountain (km 15,7).
We continue to the right and, after some hundred meters, we arrive to a saddle (Pass Mezzano; km 16). Fork. To the left the itinerary goes down 7 for Praglia or Gorzente.
Climb toward the slopes of the Monte delle Figne (trail sign FIE g20), with few stretches in saddle, up to the peak (km 17).
Gradient: 950 m
Rideable: 80%
Tarmac: 41%
Observations

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.