Itinerari mtb in Valle Scrivia
Discesa da Noci al lago Val Noci
Itinerario 02

Vai agli altri itinerari di questa zona


Aggiornamento: 8/2012 connessione
Punto di partenza: Noci
Come arrivare: Il paese è raggiunto dall'itinerario 6.
Itinerario.
Partiamo dal termine della strada, a Noci. Seguiamo in salita la strada fino al tornante (km 0,1).
Lasciamo la sterrata e prendiamo il sentiero sassoso che sale a sinistra, ripido e scalinato. Dopo il primo strappo la pendenza si attenua e possiamo pedalare. Superiamo altri strappi non ciclabili e raggiungiamo il crinale (km 0,8).
Il sentiero prosegue sull'opposto versante. Dopo pochi metri lasciamo a destra il sentiero che scende a Campoveneroso e proseguiamo sul sentiero quasi pianeggiante che attraversa il versante e ritorna sul crinale in corrispondenza dei ruderi di casa Teitin (km 1,4).
Dietro alla casa superiamo una salita non ciclabile. Ad un bivio (km 1,7) andiamo a sinistra e proseguiamo su un sentiero prevalentemente in discesa.
Il percorso è ciclabile ma richiede attenzione per la ripida scarpata sottostante.
Entriamo tra le case abbandonate di Brugosecco (km 2,2) ed attraversiamo il borgo. Il sentiero prosegue stretto e su alti muraglioni e supera una spalla.
Proseguiamo in leggera discesa, trascuriamo un primo sentierino che scende la scarpata e proseguiamo fino ad un incrocio (km 2,8) dove svoltiamo a sinistra in un sentiero che va in piano con direzione quasi contraria a quella di provenienza.
Con percorso disturbato dalla vegetazione raggiungiamo un altro incrocio (km 3) dove proseguiamo diritto e scendiamo ripidamente sul sentiero, con tratti dissestati dalle frane. Dopo alcuni metri in salita il sentiero si restringe e diviene più ripido. Con gli ultimi ripidissimi metri raggiungiamo un sentiero pianeggiante (km 3,4) dove andiamo a destra.
Arriviamo così rapidamente alle case di Veixe dove inizia un'ampia sterrata. Non resta che seguirla in discesa. A Caiasca diviene asfaltata e porta alla diga (km 5,8) ed alla provinciale (km 6,8).
Dislivello: +200 m, -530 m.
Ciclabilità: 89%
Osservazioni: 
Asfalto: 26%


 mappa  gps  foto  foto


Descent from Noci to the dike

Updating:
8/2012
Start point: Noci
How to arrive: The village is reached by the itinerary 6.
Itinerary.
We depart from the term of the road to Noci. We follow in ascent the road up to the hairpin bend (km 0,1).
We leave the unsurfaced road and we take the stony path that climbs to the left, steep and with stair. After the first ramp the inclination weakens and we can cycle. We overcome other non cycle ramps and we reach the ridge (km 0,8).
The path continues on the opposite slope. After few meters we leave to the right the path that goes down to Campoveneroso and we continues on the almost level path that crosses the slope and it returns on the ridge in correspondence of the ruins of house Teitin (km 1,4).
Behind the house we overcome a non cycle ascent and we continue to the left (km 1,7) at a cross on a path primarily in descent.
The run is cycle but it asks for beware because of the steep below scarp.
We enter among the abandoned houses of Brugosecco (km 2,2).
Crossed the suburb the path it continues narrow and on high walls and it overcomes a shoulder.
We continue in light descent, we neglect a first narrow path that the scarp goes down and we continue to an intersection (km 2,8) where we turn to the left on a path that goes in plain with direction almost contrary to that of arrive.
We reach another intersection where we turn to the right and we steeply go down on the path with tracts ruined by the landslides. After some meters in ascent the path narrows and becomes steep. With the last steep meters we reach a level path (km 3,4) where we go to the right.
We so quickly arrive to the houses of Veixe where an ample unsurfaced road begins. It doesn't stay that to follow it in descent. To Caiasca it becomes asphalted and leads to the dike (km 5,8) and to the provincial road (km 6,8).
Gradient: in ascent 200 ms, in descent 530 ms.
Cycle: 88%
Note: 
Asphalt: 26%



Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.