Itinerari in mtb al Monte Saccarello
Itinerario 04
Discesa dal Colle dei Signori a Carnino

Vai agli altri itinerari di questa zona


Aggiornamento: 9/2007 connessione
Punto di partenza: Colle dei Signori
Come arrivare: Il passo è raggiunto dall'itinerario 3, dall'itinerario 11 e dall'itinerario 1.
Itinerario.
Dal Colle scendiamo verso il visibile rifugio Don Barbera.
Senza raggiungere il rifugio svoltiamo a destra seguendo la strada sterrata, chiusa da una sbarra, che scende a tornanti.
Arriviamo sul fondo pianeggiante del Vallone dei Maestri che attraversiamo interamente. La strada termina (km 3,1) ai piedi del dosso su cui sorge la chiesetta di Sant'Erasmo (Sant'Erim, appena restaurata; talvolta chiamata Sant'Elmo o S. Domenico).
Non saliamo alla chiesa ma svoltiamo a sinistra prendendo un sentierino pianeggiante che attraversa un ruscello e confluisce sul sentiero segnalato.
Affrontiamo una discesa ripida e difficile che corre in una gola e proseguiamo su un bel pascolo pianeggiante.
Al termine di questo secondo ripiano il sentiero diviene difficile ed attraversa la stretta Gola della Chiusetta con un paio di rocciosi tornanti. Proseguiamo facilmente, ma con qualche tratto un po' esposto e raggiungiamo una panoramica spalla (km 4,8).
Il sentiero scende percorrendo una serie di ripidi e difficili tornanti. Al termine dobbiamo superare una breve salita a cui segue ancora un breve tratto esposto.
Attraversiamo il Pian Ciucchea con leggera discesa e raggiungiamo l'inizio di un'altra serie di tornanti, ripidi ma con fondo buono.
La discesa prosegue alternando tratti facili a qualche serie di tornanti.
Attraversiamo un ruscello (km 7,1) e continuiamo la discesa fino a guadare un ruscello sotto ad una cascatella (km 8).
Il sentiero diviene mulattiera mentre le difficoltà diminuiscono. Entriamo a Carnino dove seguiamo la strada a sinistra e raggiungiamo l'asfalto (km 8,2).
La strada scende velocemente alla chiesa ed ai parcheggi (km 8,4).
Dislivello: 750 m.
Ciclabilità: 96%
Osservazioni:


 mappa  foto  foto  gps

Descent from Colle dei Signori to Carnino

Updating:
 9/2007
Start point: Signori Pass
How to arrive: The Pass is reached by the itinerary 3, by the itinerary 11 and by the itinerary 1.
Itinerary.
From the Pass we go down toward the visible Don Barbera hut.
Without reaching the shelter we turn to the right following the dirt road, closed by a bar, that goes down with hairpin bends.
We arrive on the level bottom of the Valley of the Teachers that we entirely cross. The road finishes (km 3,1) at the foot of the rise on which the church of Sant'Erasmo stands (Sant'Erim, recently restored; sometimes call Sant'Elmo or S. Domenico).
We don't climb to the church but we turn to the left in a level narrow path that crosses a brook and it meets on the signalled path.
We face a steep and difficult descent that races in a gorge and we continues on a beautiful level pasture.
At the end of this second ledge the path becomes difficult and crosses the narrow Gorge of the Chiusetta with a pair of rocky hairpin bends. We easily continue, but with some exposed tract and we reach a panoramic shoulder (km 4,8).
The path goes down crossing a series of steep and difficult hairpin bends. At the end we have to overcome a brief ascent to which follows a brief exposed tract.
We cross the Pian Ciucchea with light descent and we reach the beginning of another series of hairpin bends, steep but with good bottom.
The descent continues alternating easy tracts to series of hairpin bends.
We cross a brook (km 7,1) and we continue the descent up to ford another brook under a little fall (km 8).
The path becomes mule-track while difficulties decrease. We enter to Carnino where we follow to the left the road and we reach the asphalt (km 8,2).
The road quickly goes down to the church and the parking lot (km 8,4).
Gradient: 750 ms.
On saddle: 96%
Observations:

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.