Itinerari mtb a Praglia e al Gorzente
Itinerario 15
Discesa da Praglia a Campo Ligure

Vai agli altri itinerari di questa zona


Aggiornamento: 12/2006 connessione
Punto di partenza: Piani di Praglia
Come arrivare:
Itinerario.
Dalle sparse case dei Piani di Praglia seguiamo la provinciale in direzione Capanne di Marcarolo. Lasciamo a sinistra la sterrata per Masone percorsa dall'itinerario 6 (km 1,2).
Continuiamo sulla strada che sale per poi scendere e risalire. Di nuovo in discesa incontriamo a sinistra il cancello e le indicazioni per Pratorondanino (km 3,8). Svoltiamo lasciando l´asfalto. La larga sterrata scende, abbastanza ripida, ad un pianetto.
Superiamo una breve salita e scendiamo raggiungendo l'ingresso di Pratorondanino (maneggio, ristorante; km 6,8).
Trascuriamo sia la strada asfaltata a sinistra sia la sterrata che, a destra, entra nel cancello e seguiamo la strada che scende di fronte a noi (segnavia FIE g45 e g16).
La strada scende costeggiando il pascolo, entra nel bosco proseguendo con qualche saliscendi. Dopo l'ultimo prato la discesa presenta tratti dissestati e non facili, parzialmente evitabili seguendo il sentiero parallelo a destra. Al termine della discesa lasciamo a destra una strada sterrata e proseguiamo superando una breve salita ed uscendo al vicino Passo Scisa (km 8,4)
Lasciamo la strada che prosegue per Masone (percorso 18) ed anche la stradina che scende a destra e prendiamo a destra il sentiero con segnavia g45. Il sentiero scende e poi inizia a tagliare il pendio, anche con qualche salita.
Entriamo su una stradina forestale che seguiamo a sinistra e raggiungiamo un bivio (km 9,9).
Trascuriamo la sterrata (vedi nota) che scende a destra e proseguiamo in quota. La stradina attraversa una tagliata e raggiunge un piccolo colletto (km 10,8).
Con discesa più ripida arriviamo ad un tornante (km 11,1) dove andiamo diritti seguendo il segnavia. Il percorso è ora più difficile a causa dello strato di foglie che nasconde le pietre ed è meno frequentato. Usciamo ad un colletto dove incontriamo un "Percorso Vita" (km 11,9), svoltiamo a destra e scendiamo un breve tratto un po' sporco che termina sul vecchio sentiero.
Svoltiamo a sinistra e seguiamo il sentiero pianeggiante che ci porta fuori del bosco, attraversa dei prati e raggiunge una stradina. La seguiamo raggiungendo un incrocio (km 13) dove abbandoniamo il sentiero FIE che va a destra e scendiamo seguendo la stradina.
La discesa termina sulla provinciale quasi di fronte alla stazione FS (km 13,5). Campo Ligure è a destra a circa 700 metri.
Dislivello: -640.
Ciclabilità: quasi 100%
Asfalto: 32%.
Osservazioni:
Nota: il vecchio sentiero scende su questa strada. E' abbandonato ed infrascato, ma conserva ancora saltuari segnavia che possono indurre in errore. Assolutamente sconsigliabile.


 mappa  foto  foto  gps

Descent from Praglia to Campo Ligure

Updating:
1/2005
Start point: Piani di Praglia
How to arrive:
Itinerary.
From the scattered houses of the Plains of Praglia we follow the provincial road in direction Capanne di Marcarolo. We leave to the left the dirt road for Masone crossed by the itinerary 6 (km 1,2).
We continue on the tarmac that climbs and then goes down going up again. Again in descent we meet to the left the gate and the indications for Pratorondanino (km 3,8). We turn leaving the asphalt. The wide dirt road goes down, enough steep, to a plain.
We get over a brief ascent and then we go down reaching the entry of Pratorondanino (manège, restaurant; km 6,8).
We neglect to the left the tarmac and the dirt road to the right that it enters the gate and we follow the road that goes down (trail sign FIE g45 and g16).
The road goes down skirting the pasture, it enters the wood continuing with some up-and-downs. After the last lawn the descent presents ruined and not easy stretches.
At the end of the descent we leave to the right a dirt road and we continue going out to the near Pass Scisa (km 8,4)
We leave the road that continues for Masone (itinerary 18) and also the narrow road that goes down to the right and we takes to the right the path with trail sign. The path goes down and then it begins to cut the slant with little descent.
We enter on a narrow forest road that we follow to the left, disregard the path that climbs to the Colle del Mule and then a dirt road (you see note) that it goes down to the right. The narrow road crosses a deforested area and reaches a small pass (km 10,8).
With steep descent we arrive to an hairpin bend (km 11,1) where we go straight on following the trail sign. The run is more difficult because of the layer of leaves that hides the stones and it is less frequented now. We go out to a pass where we meet a "fitness run" (km 11,9), we turn to the right and we go down a little dirt stretch that finishes on the old path.
We turn to the left and we follow the beautiful level path that leads out in the wood and then it reaches a narrow road. We follow it reaching an intersection (km 13) where we abandon the path FIE that goes to the right and we goes down following the narrow road.
The descent finishes on the provincial road in front of the station FS (km 13,5). Campo Ligure it is to the right to around 700 meters.
Gradient: 640 in descent.
Cycle: 100%
Tarmac: 6%.
Observations:
Note: the old path goes down on this road. It's abandoned and brushed, but it still preserves irregular trail signs that can induce in error. Absolutely unadvisable.



Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.