Itinerari mtb a Praglia e al Gorzente
Itinerario 13
Traversata Da Capanne di Marcarolo a Praglia

Vai agli altri itinerari di questa zona


Aggiornamento: 12/2016 connessione
Partenza: Capanne di Marcarolo
Come arrivare: La chiesa della località è raggiunta dall'itinerario 4.
Itinerario.
Dalla chiesa di Capanne seguiamo la SP verso nord. Dopo una lieve discesa la strada sale per superare un dosso. Poco dopo lasciamo l'asfalto e svoltiamo a destra (km 0,9) entrando in un piazzale sterrato.
Prendiamo la strada a destra, chiusa da una sbarra e in salita. Lasciamo a destra il segnavia di un sentiero per Capanne e raggiungiamo un secondo incrocio segnalato (km 1,3) dove giriamo a destra sul segnavia g59 .
La strada sale a un ponticello (km 1,5) dove affrontiamo una rampa ripida e sassosa. Dopo qualche strappo la pendenza diminuisce e pedaliamo agevolmente fino a un tornante (km 2,2).
La salita torna a essere ripida e saliamo un po' a piedi e un po' in sella.
Raggiungiamo un valico (km 2,4) sul crinale ovest del monte Costa Lavezzara e scendiamo sulla strada che è fortemente dissestata.
Cerchiamo di galleggiare sulle pietre e scendiamo ripidamente fino a raggiungere una strada asfaltata (km 2,9) che seguiamo in discesa.
Arriviamo sui prati di Capanne Superiori e svoltiamo a sinistra nella sterrata diretta ai laghi (km 3,2).
Superiamo le case Porassa (km 3,7) e raggiungiamo un bivio (km 4) dove proseguiamo a fianco delle case Menta I.
Raggiungiamo un bivio (km 4,3) e svoltiamo a destra lasciando il segnavia FIE g13 e l'itinerario 21 fin qui seguito.
La mulattiera scende, sale lievemente a superare un dosso e scende ancora, ripida, a un guado (km 4,9).
Guadiamo altre tre volte i ruscelli e superiamo la cascina Cascinussa (km 5,3) attraversando i prati che costeggiano il torrente.
Il sentiero scende a destra per guadare il torrente (km 5,7). Saliamo sull'altra sponda e andiamo a sinistra per raggiungere il ponte in pietra (km 5,8) che ci permette di raggiungere la sponda destra del Lago Badana.
Percorriamo il pianeggiante sentiero che costeggia il lago utilizzando un vecchio canale coperto (fate attenzione a qualche punto esposto e alla mancanza di alcune lastre di copertura).
La passeggiata termina alla diga (km 7,8) dove andiamo diritto sulla strada che scende.
Al primo bivio andiamo a sinistra (km 7,9) e a destra a quello seguente.
La strada ci porta ad incrociare una mulattiera (km 8,1) ma proseguiamo diritto sulla larga strada che costeggia il Lago Bruno.
Attraversiamo una corta galleria e scendiamo al grande ponte (km 9,3) che attraversa il lago.
Sull'altra riva giriamo a destra al bivio dove entriamo sull'itinerario 8.
Affrontiamo una salita, col fondo in cemento, che termina alla Cappella (km 9,6).
Con dolce salita raggiungiamo la diga del Lago Lungo e proseguiamo costeggiando la sponda destra idrografica arrivando ad una lapide partigiana (km 10,4).
La salita diviene ripida ma il fondo in cemento permette di progredire senza problemi e così arriviamo alla sbarra (km 11,1) che chiude la strada.
Proseguiamo quasi in piano fino al Passo Prato Leone (km 12,2) e svoltiamo a destra, in salita.
Dopo meno di cento metri lasciamo la strada e imbocchiamo il sentiero a sinistra superando il cancelletto del pascolo.
Il sentiero scende, con un piccolo tratto dissestato, a un ruscello (km 13,4) e prosegue allargato a strada.
In salita raggiungiamo la strada asfaltata (km 13,8) che, seguita a destra, sale alla Colla di Praglia (km 17).
Dislivello: -420 m. e +540 m.
Ciclabilità: 97%
Asfalto: 27%
Osservazioni:


mappa  gps  foto  foto  foto  foto

Updating: 2016/12
Start point: Capanne di Marcarolo
How to arrive: The church on the place is reached by the itinerary 4.
Itinerary.
From the church of Capanne we follow the SP toward north. After a light descent the road climbs for overcoming a back. Shortly after we leave the asphalt and turn to the right (km 0,9) entering a dirt square.
We take to the right the uphill road, closed by a bar. We leave to the right the trail sign of a path and reach a second signalled intersection (km 1,3) where we turn to the right on the trail sign g59 .
The road climbs to a bridge (km 1,5) where we face a steep and stony ramp. After some ramp the inclination decreases and we easily pedals up to a hairping bend (km 2,2).
The slope returns to be steep and we climb some on foot and some on saddle.
We reach a pass (km 2,4) on the west ridge of the Costa Lavezzara mountain and go down on the road that is strongly ruined.
We try to float on the stones and steeply go down up to reach an asphalted road (km 2,9) that we follow in descent.
We arrive on the lawns of Superior Huts and turn to the left on the unmetalled road to the lakes (km 3,2).
We overcome the houses Porassa (km 3,7) and reach a fork (km 4) where we continue beside the houses Menta I.
We reach a fork (km 4,3) and turn to the right leaving the trail sign FIE g13 and the itinerary 21 so far followed.
The mule-track goes down, climbs slightly to overcome a back and it goes down again, steep, to a ford (km 4,9).
We ford other three times the brooks and overcome the farmhouse Cascinussa (km 5,3) crossing the lawns that skirt along the stream.
The path goes down to the right for fording the stream (km 5,7). We climb the other bank and go to the left for reaching the bridge (km 5,8) that it allows us to reach the right bank of the Lake Badana.
We cross the level path that skirts along the lake using an old covered channel (be careful to some exposed point and to the lack of some plates of coverage).
The walk finishes to the dike (km 7,8) where we go straight on the road that goes down.
To the first fork we go to the left (km 7,9) and to the right to that following.
The road brings us to cross a mule-track (km 8,1) but we continue straight on the wide road that skirts along the Lake Bruno.
We cross a short gallery and go down to the great bridge (km 9,3) that it crosses the lake.
On the other shore we turn to the right at the fork where we enter on the itinerary 8.
We face a slope, with the ground in concrete, that finishes to the Chapel (km 9,6).
With sweet slope we reach the dike of the Long Lake and we continue skirting along the right hydrographic bank arriving to a partisan headstone (km 10,4).
The slope becomes steep but the ground in concrete allows to progress without problems and so we reach the bar (km 11,1) that it closes the road.
We continue almost flat up to the Pass Prato Leone (km 12,2) and we turn to the right, in slope.
After less than one hundred meters we leave the road and take the left path overcoming the wicket of the pasture.
The path goes down, with a small ruined tract, to a brook (km 13,4) and it continues widened to road.
In slope we reach the asphalted road (km 13,8) that, follows to the right, climbs to the Colla di Praglia (km 17).
Gradient: -420 ms. and +540 ms.
Cycle: 97%
Asphalt: 27%
Observations:


Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.