Itinerari mtb a Praglia e al Gorzente
Itinerario 05
Discesa da Praglia a Lencisa

Vai agli altri itinerari di questa zona


Aggiornamento: 12/2009 connessione
Punto di partenza: Passo di Praglia
Come arrivare: Il Passo (o Colle di Praglia o Passo di Prou Nercu) è attraversato dalla strada provinciale.
Itinerario.
All'inizio dell'altopiano di Praglia (per chi salga da Campomorone), in corrispondenza di una lapide lasciamo la strada e svoltiamo a sinistra, in comune con l'itinerario 1.
Scendiamo trascurando una deviazione a destra e proseguiamo poi in salita (segnavia E1). Una breve rampa ci porta ad un colle (km 2,2; Colle del Proratado).
Abbandoniamo l'itinerario 1 che si inoltra sull'altopiano e svoltiamo a sinistra (segnavia FIE r7) su facile sterrata con divieto di transito (per vedere quanto il divieto sia rispettato basta notare le abbondanti tracce lasciate dalle moto).
La strada costeggia il Proratado e termina ad uno spiazzo recintato (Colla del Garsello; km 2,9).
A destra scende il sentiero per rio del Grillo (vedi itinerario 44), noi svoltiamo a sinistra in una stretta strada sterrata (segnavia FIE r7).
Scendiamo rapidamente fino ai castagni e proseguiamo la discesa nel bosco fino a raggiungere una netta insellatura con cappelletta (km 4,4).
Lasciamo a destra i sentieri (varianti) e scendiamo sulla strada forestale. Passiamo ai piedi della bella Rocca Maia e perdiamo rapidamente quota senza difficoltà; ad un bivio proseguiamo diritti ed in breve raggiungiamo una sbarra (km 5,3).
Continuiamo diritti sulla strada principale ed arriviamo ad un incrocio (km 5,5) dove svoltiamo a destra raggiungendo le vicine Case de' Bruzzi dove troviamo l´asfalto. La stradina scende e confluisce sulla strada che collega Campomorone a Lencisa (km 5,9).
Svoltiamo a destra e saliamo a Lencisa (km 7,1).
Dislivello: -440 m.
Ciclabilità: 100%
Asfalto: 35%
Osservazioni: utilizzabile anche in senso contrario: è allora faticoso e ripido ma permette di raggiungere rapidamente gli altopiani per chi salga da Pegli.
Variante 5.1. Discesa diretta. Meno ciclabile e nettamente più difficile, ma più elegante.
Lasciamo alle spalle la cappelletta e proseguiamo verso destra sul sentiero che risale a mezza costa (segnavia FIE r7). Inizialmente è dissestato e in salita (è preferibile andare a sinistra quando iniziano i primi ostacoli e seguire un sentiero alternativo interamente ciclabile) poi facile e raggiunge un intaglio sul crinale (km 0,6).
Scendiamo dalla parte opposta superando qualche gradone roccioso. Il percorso è piuttosto facile all´inizio ma poi il sentiero si incide nel terreno con molte pietre e salti di roccia. Con alcuni ripidi tornanti arriviamo alla trattoria ed a Lencisa (km 1,4).
Variante 5.2.
Dalla cappelletta è possibile scendere direttamente a destra per sentieri e tracce fino ai prati di Vaccarezza. Tra le case si incontra la strada che, seguita a sinistra, porta sulla strada per S. Carlo.


mappa  gps  foto  foto  foto  foto  foto

Descent from Praglia to Lencisa

Updating:
12/2009
Start point: Praglia Pass
How to arrive: The Praglia Pass (or Prou Nercu Pass) is crossed by the provincial road.
Itinerary.
At the beginning of the highland of Praglia (for the one who climbs from Campomorone), in correspondence of a headstone we leave the road and we turn to the left, in common with the itinerary 1.
We go down neglecting to the right a deviation and we continue then in ascent (trail sign E1). A brief ramp brings us to a pass (km 2,2; Pass of the Proratado).
We give up the itinerary 1 that it forwards its on the highland and we turn to the left (trail sign FIE r7) on easy unsurfaced road with prohibition of transit (to see how much the prohibition is respected we notice the abundant traces left by the motorbikes).
The road skirts the Proratado and finishes to a fenced square (Pass of the Garsello; km 2,9).
To the right the path goes down to brook of the Grillo (you see itinerary 44 ), we turn to the left in a narrow dirty road (trail sign FIE r7).
We quickly go down up to the chestnut trees and we continue the descent in the wood up to reach a saddleback with small chapel (km 4,4).
We leave to the right the paths (variations) and we go down on the forest road. We pass to the feet of the beautiful Maia Rock and we quickly lose altitude without difficulty; to a fork we continue straight and shortly we reach a bar (km 5,3).
We continue straight on the principal road and we arrive to an intersection (km 5,5) where we turn to the right reaching the near Houses de' Bruzzi where we find the asphalt. The narrow road goes down and meets on the road that links Campomorone to Lencisa (km 5,9).
We turn to the right and we climb to Lencisa (km 7,1).
Gradient: -440 ms.
Cycle: 100%
Observations: also now that a road has become in ascent he/she is fatiguing and few cycle because of the inclination.
Varying 5.1. Direct descent. Less cycle and clearly more difficulty, but more elegant.
We leave the little chapel and we continue on the path toward right that hillside climbs (trail sign FIE r7). It is initiallyrough then easy and it reaches a pass on the ridge (km 0,6).
We go down on the opposite part overcoming some rocky terrace. The run is rather easy to the beginning but then the path is dug in the ground with a lot of stones and jumps of rock. With some steep hairpin bends we reach the restaurant and Lencisa (km 1,4).
Varying 5.2.
From the little chapel is possible to go down to the right directly for paths and traces up to the lawns of Vaccarezza. Among the houses we meet the road that, followed to the left, leads on the road for S. Carlo.

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.