Itinerari mtb nel Golfo Paradiso
Itinerario 15
Discesa da Santa Croce a Sori

Vai agli altri percorsi della zona


Aggiornamento: 1/2012 connessione
Punto di partenza: Santa Croce
Come arrivare: Il Santuario è raggiungibile con l'itinerario 4 var 2.
Itinerario.
Dal Santuario percorriamo il sentiero di salita e raggiungiamo il quadrivio sulla sella (km 0,6) dove svoltiamo a destra.
Il sentiero scende ad un altro bivio (km 0,7; poco visibile) dove svoltiamo a destra. Il nuovo sentiero inizia piuttosto stretto e disturbato da arbusti. Proseguiamo attraversando una zona rocciosa, con passaggi difficili. Entriamo nel bosco ed iniziamo ad attraversare le pendici del monte Santa Croce.
Il sentiero è meno difficile ma è stretto e con qualche passaggio franato.
Superiamo una cisterna (acqua; km 1,7) e proseguiamo a lungo con qualche saliscendi finché raggiungiamo il Sentiero dei Misteri (km 2,4) percorso dalla variante 4.2.
Scendiamo a sinistra e svoltiamo a sinistra al vicino bivio seguente.
La bella mulattiera termina su una strada asfaltata (km 2,8) che attraversiamo per seguire il sentiero segnalato r3. Ritorniamo sull'asfalto e lo seguiamo in discesa fino ad un piazzale al cimitero di Pieve (km 3,4). Svoltiamo a destra e prendiamo a sinistra la crosa scalinata che scende per raggiungere la chiesa di Pieve Alta (km 3,6).
Seguiamo la strada che gira attorno (segnavia FIE r3) alla chiesa ma la lasciamo dopo circa 100 metri quando il segnavia imbocca una crosa a destra. La crosa termina incrociando una strada.
Attraversiamo l'asfalto e prendiamo una stradina a sinistra. Ad un bivio (km 4,3) teniamo la sinistra seguendo via Priaruggia diretta decisamente a levante.
Quando il segnavia scende a destra lo abbandoniamo e proseguiamo sulla strada che scende con una scala ad una strada asfaltata (km 4,6) che seguiamo raggiungendo Sori (km 5,3).
Dislivello: -505 m.
Ciclabilità: 98%
Asfalto: 31%
Osservazioni:


 mappa  gps  foto  foto

Descent from Santa Croce to Sori

Updating: 1/2012
Start point: Santa Croce
How to arrive: The Sanctuary is attainable by the itinerary 4 var 2.
Itinerary.
From the Sanctuary we cross the path of slope and we reach the crossroads on the saddle (km 0,6) where we turn to the right.
The path goes down to another fork (km 0,7; few visible) where we turn to the right. The new path begins rather narrow and disturbed by bushes. We continue crossing a rocky zone with difficult passages. We enter the wood and begin to cross the slopes of the Saint Cross mountain.
The path is less difficulty but it is narrow and with some slipped passage.
We overcome a cistern (water; km 1,7) and we continue for a long time with some ups and downs until we reach the Path of the Mysteries (km 2,4) crossed by the variation 4.2.
We go down to the left and we turn to the left to the near following fork.
The beautiful mule-track finishes on an asphalted road (km 2,8) that we cross for following the signalled path r3. We return on the tarmac and we follow it in descent to a square to the cemetery of Pieve (km 3,4). We turn to the right and we take to the left the "crosa" stairway that goes down for reaching the church of Pieve (km 3,6).
We follow the road that turns around (trail sign FIE r3) to the church but we leave it later around 100 meters when the trail sign takes to the right a "crosa". The "crosa" finishes crossing a road.
We cross the asphalt and we take to the left a narrow road. To a fork (km 4,3) we hold the left following street Priaruggia decidedly directed to east.
When the trail sign goes down to the right we leave it and we continue on the road that goes down with a staircase to an asphalted road (km 4,6) that we follow reaching Sori (km 5,3).
Gradient: -505 ms.
Cycle: 98%
Asphalt: 31%
Observations:

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.