Itinerari mtb nel Golfo Paradiso
Paradiso 12
Discesa da Case Còrnua a Recco, via Testana

Vai agli altri percorsi della zona


Aggiornamento: 2/2011 connessione
Punto di partenza: Case Còrnua
Come arrivare: La località (trattoria) è posta sulla strada panoramica del monte Fasce. E' raggiungibile con leggera deviazione dall'itinerario 48.
Itinerario.
Dall'osteria scendiamo in direzione di Uscio. Dopo circa 500 metri, appena superata la cappelletta, lasciamo l´asfalto e svoltiamo a destra. Superiamo alcuni scalini e seguiamo i segnavia FIE r1 e r2 ed i percorsi 2, 3, 6.
Seguiamo il sentiero con qualche passaggio non ciclabile e svoltiamo a sinistra ad un bivio (km 1,1) abbandonando i segnavia. Dopo la salita iniziale proseguiamo in piano e superiamo il crinale.
Scendiamo su una larga mulattiera ancora lastricata (era una "via del sale") che perde quota senza difficoltà. La mulattiera si allarga diventando una stradina che diviene cementata all'incrocio col Raccordo 11.1.
La strada prosegue, diventa asfaltata e scende ripidamente per raggiungere la strada principale (km 3,9) in località Serro.
Attraversiamo la strada ed imbocchiamo la crosa che passa a fianco delle vecchie case. La crosa, asfaltata, scende fino alla chiesa (km 4,1) di Testana. Attraversiamo la strada e prendiamo la mulattiera che prosegue passando davanti all'edificio. Attraversiamo una strada in costruzione e continuiamo a scendere sulla mulattiera che termina sulla strada asfaltata (km 4,6).
Seguiamo l'asfalto a sinistra. Quando la strada effettua un tornante (km 5,1) la lasciamo per prendere a sinistra via Belvedere.
La strada asfaltata scende per raggiungere alcune case. Al termine attuale della strada (km 4,2; a destra è in costruzione la prosecuzione) entriamo tra le case ed imbocchiamo una mulattiera con scalini in cemento.
Dopo una casa il cemento termina e proseguiamo sulla vecchia pavimentazione, un po' dissestata. Costeggiamo delle recinzioni e scendiamo un tratto ripido raggiungendo una strada asfaltata (km 6).
Attraversiamo la strada ed affrontiamo una scala abbastanza lunga (chi voglia evitarla segua l'asfalto a destra) che ci porta sulla mulattiera di fondovalle (km 6,1) percorsa dall'itinerario 11 che ora seguiremo integralmente.
Svoltiamo a destra ed entriamo tra vecchie case, passiamo sotto ad un voltino e raggiungiamo un bivio tra le case di Corticella.
Andiamo a sinistra e scendiamo alla piazzetta (km 6,2), la attraversiamo ed attraversiamo anche la strada proseguendo sulla mulattiera che porta al vicino bel ponte (km 6,3) sul torrente Arbora.
Proseguiamo su una stradina asfaltata che costeggia il fiume e conduce ad un ponte (km 7,2).
Attraversato il ponte usciamo sulla SP333 e svoltiamo a destra. Dopo meno di 150 metri prendiamo a destra una strada pedonale ed attraversiamo nuovamente il torrente Recco.
Usciamo su una strada che seguiamo a sinistra raggiungendo la strada (km 7,8) che porta all'autostrada. Proseguiamo diritti seguendo la viabilità fino a raggiungere il centro di Recco (8,6).
Dislivello: -630 m.
Ciclabilità: 99%
Asfalto: 50%
Osservazioni:


 mappa  gps

Descent from Case Còrnua to Recco, via Testana

Updating:
2/2011
Start point: Houses Còrnua
How to arrive: The place (restaurant) is on the panning road of the Fasce mountain. It's reached, with a slight deviation, by the itinerary 48.
Itinerary.
From the inn we go down in direction of Uscio. Later around 500 meters, just overcome the small chapel, we leave the tarmac and we turn to the right. We overcome some stairs and we follow the trail signs FIE r1 and r2 and the runs 2, 3, 6.
We follow the path with some non cycle passage and we turn to the left to a fork (km 1,1) giving up the trail signs. After the initial ascent we continue in plain and we overcome the ridge.
We go down on a wide paved mule-track (it was one "the salt's road ") that it loses altitude without difficulty. The mule-track widens becoming a narrow road that becomes cemented at the intersection with the Link 11.1.
The road continues, it becomes asphalted and it steeply goes down for reaching the principal road (km 3,9) in the place Serro.
We cross the road and we take the "crosa" that passes beside the old houses. The asphalted "crosa" it goes down up to the church (km 4,1) of Testana. We cross the road and take the mule-track that continues passing in front of the building. We cross a road in construction and we keep on going down on the mule-track that finishes on the asphalted road (km 4,6).
We follow to the left the asphalt. When the road effects a hairpin bend (km 5,1) we leave it to take to the left street Belvedere.
The asphalted road goes down for reaching some houses. At the end of the actual road (km 4,2; to the right it is in construction the prosecution) we enter among the houses and we take a mule-track with stairs in cement.
After a house the cement finishes and we continues on the old flooring some ruined. We skirt some enclosures and we go down a steep tract reaching an asphalted road (km 6).
We cross the road and face an enough long staircase (who wants to avoid it can follow the asphalt to the right) that it brings us on the mule-track of thalweg (km 6,1) crossed by the itinerary 11 that now we will integrally follow.
We turn to the right and we enter among old houses, we pass under to a turns and we reach a fork among the houses of Corticella.
We go to the left and we go down to the square (km 6,2), we cross it and we also cross the road continuing on the mule-track that brings to the close beautiful bridge (km 6,3) on the stream Arbora.
We continue on an asphalted narrow road that skirts the river and it leads to a bridge (km 7,2).
Crossed the bridge we go out on the SP333 and we turn to the right. After less than 150 meters we take to the right a pedestrian road and we again cross the stream Recco.
We go out on a road that we follow to the left reaching the road (km 7,8) that it brings to the highway. We continue straight following the city streets up to reach the center of Recco (8,6).
Gradient: -630 ms.
Cycle: 99%
Asphalt: 50%
Observations:

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.