Itinerari mtb nel Golfo Paradiso
Paradiso 06
Discesa da Case Còrnua a Recco

Vai agli altri percorsi della zona


Aggiornamento: 2/2008 connessione
Punto di partenza: Case Còrnua
Come arrivare: La località (trattoria) è posta sulla strada panoramica del monte Fasce. E' raggiungibile con leggera deviazione dall'itinerario 48.
Itinerario.
Dall'osteria scendiamo in direzione di Uscio. Dopo circa 500 metri, appena superata la cappelletta di monte Cornua, lasciamo l´asfalto e svoltiamo a destra. Superiamo alcuni scalini poi proseguiamo senza troppe difficoltà, tranne che per qualche gradone.
Raggiungiamo un bivio (km 1,1). A destra va il percorso 2 (segnavia FIE r2).
Proseguiamo sulla sinistra (segnavia r1). Il sentiero è piuttosto stretto, con molti saliscendi ma con dislivelli limitati.
Raggiungiamo una sella prativa poi saliamo faticosamente per superare un'altura. Dopo qualche metro sul crinale seguiamo il sentiero a destra (km 1,6) e proseguiamo con percorso stretto e qualche saliscendi.
Dopo un'altra sella erbosa saliamo ad alcuni seccatoi e costeggiamo il muro di recinzione.
Lasciamo a destra un rudere (km 2,8) per salire al crinale che percorriamo fino al bivio (km 2,9).
Scendiamo leggermente a destra e proseguiamo con percorso finalmente scorrevole. Attraversiamo una zona prativa dove, quando in basso a destra, giungiamo all'altezza di un rudere (km 4) svoltiamo a sinistra lasciando l'itinerario 3 che prosegue.
Imbocchiamo un sentierino non molto evidente, percorriamo qualche metro e ancora teniamo la sinistra.
Seguiamo il sentiero che percorre il versante orientale del monte Castelletto; il percorso è contrassegnato da vistosi segni gialli.
Il percorso è ciclabile e richiede solo qualche passaggio a piedi. Raggiungiamo il crinale (km 4,5) e svoltiamo a sinistra sul sentiero in rapida discesa. Quando i segni gialli vanno a destra li abbandoniamo e continuiamo diritti a scendere sull'antica mulattiera costeggiata da muri a secco (montaa au canun).
Ai bivi teniamo il ramo che scende e raggiungiamo un bivio più evidente dove svoltiamo a destra (km 5,8).
La mulattiera pianeggiante porta alle vicine prime case di Verzemma. Proseguiamo in discesa su un tratto cementato che lasciamo per svoltare a destra ad un incrocio (km 5,9). Costeggiamo una recinzione scendendo all'ultima casa (km 6,2) dove andiamo a destra. Ad un bivio vicino svoltiamo a sinistra e seguiamo la mulattiera che scende ad un ponte (km 6,5).
Sull'altra sponda la mulattiera continua in leggera salita e quasi interamente ciclabile. Raggiungiamo la Chiesa dell'Ascensione (km 7,4) dove incontriamo il segnavia FIE r30 che ora seguiremo fino a Recco.
Proseguiamo diritti e scendiamo sulla mulattiera scalinata. Incontriamo ed attraversiamo una strada asfaltata (km 7,6) continuando la discesa su tratti scalinati. Attraversiamo ancora la strada (km 7,8) continuando sulla mulattiera. Gli ultimi scalini ci portano su una strada asfaltata (km 8,4).
Seguiamo a destra la strada che scende per confluire in una strada maggiore (km 8,6) che seguiamo a destra, in salita.
Poco prima di un tornante lasciamo la strada e svoltiamo a sinistra in Via al Pianello (km 8,7).
La stradina corre pianeggiante tra le ville e scende infine sul sacrato della chiesa di Santa Maria di Megli (km 9,3).
Scendiamo sulla rampa di accesso, raggiungiamo ed attraversiamo la strada imboccando la stradina che scende di fronte.
Quando incontriamo un'edicola sacra (km 9,5) svoltiamo a sinistra e seguiamo una crosa che scende con qualche tornante. Attraversiamo una strada asfaltata (km 9,8) e seguiamo per pochi metri una stradina asfaltata. All'ingresso di una zona privata svoltiamo a destra e proseguiamo la discesa sulla crosa.
La discesa ha termine all'incrocio con l'Aurelia (km 10). Svoltiamo a sinistra e seguiamo la SS fino a Recco (km 10,4).
Dislivello: -700 m.
Ciclabilità: 95%
Asfalto: 13%
Osservazioni:


mappa  foto  gps

Descent from Case Còrnua to Recco

Updating:
2/2008
Start point: Houses Còrnua
How to arrive: The place (restaurant) is on the panning road of the Fasce mountain. It's reached, with a slight deviation, by the itinerary 48.
Itinerary.
From the inn we go down in direction of Uscio. Later around 500 meters, just overcome the Chapel of mountain Còrnua, we leave the tarmac and we turn to the right. We overcome some stairs then we continue without too difficulties, except that for some high stairs.
We reach a fork (km 1,1). To the right it goes the run 2 (trail sign FIE r2).
We continue on the left (segnavia r1). The path is rather narrow with many ups and downs but with limited gradients.
We reach a meadow saddle then we laboriously climb for overcoming a high ground. After some meter on the ridge we follow to the right the path (km 1,6) and we continue with narrow run and some ups and downs.
After another grassy saddle we climb to some driers and we skirt the wall of enclosure.
We leave to the right a ruin (km 2,8) to climb to the ridge that we cross up to the fork (km 2,9).
We go down to the right slightly and we finally continue with flowing run. We cross a meadow zone where, when in low to the right we reach a ruin, (km 4) we turn to the left leaving the itinerary 3 that it continues.
We take not a very evident narrow path, we cross some meter and we hold the left again.
We follow the path that crosses the oriental slope of the Castelletto mountain; the run is marked from showy yellow signs.
The run is cycle and asks only for some afoot passage. We reach the ridge (km 4,5) and we turn to the left on the path in rapid descent. When the yellow signs go to the right we abandon them and we keep straight on going down on the ancient mule-track skirted by walls (montaa au canun).
To the forks we hold the branch that goes down and we reaches a more evident fork where we turn to the right (km 5,8).
The level mule-track leads to the close first houses of Verzemma. We continue in descent on a cemented tract that we allow for turning to the right to an intersection (km 5,9). We skirt an enclosure going down to the last house (km 6,2) where we go to the right. To the next fork we turn to the left and we follow the mule-track that goes down to a bridge (km 6,5).
On the other bank the mule-track continues in light slope and almost entirely cycle. We reach the Church of the Ascension (km 7,4) where we meet the trail sign FIE r30 that now we will follow up to Recco.
We continue straight and we go down on the stairway mule-track. We meet and we cross an asphalted road (km 7,6) continuing the descent on staircase. We still cross the road (km 7,8) continuing on the mule-track. The last stairs bring us on an asphalted road (km 8,4).
We follow to the right the road that goes down for meeting in a greater road (km 8,6) that we follow to the right, in slope.
Just before a hairpin bend we leave the road and we turn to the left at the Via al Pianello (km 8,7).
The narrow road races level among the villas and it finally goes down on the church square of Saint Maria of Megli (km 9,3).
We go down on the ramp of access, we reach and we cross the road taking the narrow road that goes down opposite.
When we meet a tabernacle (km 9,5) we turn to the left and we follow a crosa that goes down with some hairpin bends. We cross an asphalted road (km 9,8) and we follow for few meters an asphalted narrow road. To the entry of a private zone we turn to the right and we continue the descent on the crosa.
The descent has term to the intersection with the Aurelia (km 10). We turn to the left and we follow the provincial road up to Recco (km 10,4).
Gradient: -700 m.
Cycle: 95%
Asphalt: 13%
Observations:

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.