Itinerari mtb nel Golfo Paradiso
Paradiso 04
Discesa da Case Còrnua a Bogliasco

Vai agli altri percorsi della zona


Aggiornamento: 4/2008 connessione
Punto di partenza: Case Còrnua
Come arrivare: La località (trattoria) è posta sulla strada panoramica del monte Fasce. E' raggiungibile con leggera deviazione dall'itinerario 48.
Itinerario.
Dall'osteria andiamo verso ponente in salita sulla strada provinciale. Dopo circa 3,2 km troviamo a sinistra un ampio piazzale, in corrispondenza di un colle. A sinistra del guard-rail scende un sentiero (FIE r3).
Prendiamo questo sentiero che si presenta ripido, stretto e difficile. Attraversiamo a mezza costa il versante del monte ed arriviamo ad un valico (Cian da Cola; km 4,4) dove incontriamo un sentiero che proviene da sinistra (FIE r6).
Proseguiamo diritti in leggera salita, poi riprendiamo a scendere. Incontriamo un bivio (km 4,8) dove andiamo a sinistra sul segnavia r3 (a destra prosegue il segnavia FIE r6; variante 4.1).
Passiamo a qualche metro da una sella del crinale e, su sentiero stretto, arriviamo ad una seconda sella (km 5,6) e proseguiamo sul crinale per arrivare ad un valico ed incrocio di sentieri (km 6). Trascuriamo sia il sentiero che sale alla chiesa di S.Croce (variante 4.2) sia quello che scende a sinistra per Teriasca (variante 4.3); scendiamo a destra.
Il percorso porta ad un incrocio dove troviamo il sentiero pianeggiante della variante e continuiamo la discesa a sinistra di nuovo sul segnavia FIE r6. Su mulattiera cementata ma sempre ripida ci avviciniamo al paese.
La crosa termina nella piazza di S.Bernardo (km 7,2) da dove è possibile scendere a Bogliasco seguendo la strada asfaltata.
Saliamo invece la corta rampa antistante al ristorante. Proseguiamo in discesa sulla stradina asfaltata che termina poco dopo diventando una crosa lastricata.
Sempre in sella, tranne un paio di brevi scale, perdiamo rapidamente quota. In prossimità di alcune case usciamo su una strada asfaltata (km 8,3) che seguiamo in discesa. Dopo cinquanta metri la strada confluisce in un'altra che seguiamo a destra.
Dopo pochi metri imbocchiamo a sinistra una breve scala che ci riporta sulla crosa che riprende a scendere con molti scalini e termina sull'Aurelia alle porte di Bogliasco (km 8,5). Per raggiungere la cittadina attraversiamo l'Aurelia (con molta attenzione!) e scendiamo sulla mattonata che sottopassa la ferrovia e raggiunge una strada interna (km 8,6) che attraversiamo.
Seguiamo la crosa che scende sul mare, costeggia le case e termina sulla spiaggia (km 8,8). Attraversiamo il torrente e saliamo seguendo la sponda sinistra fino a giungere al centro di Bogliasco (km 9).
Dislivello: -720 m.
Ciclabilità: 94%
Asfalto: 43%
Osservazioni:
Variante 4.1:
al bivio di km 4,8 scendiamo a destra su sentiero stretto e ripido (segnavia FIE r6). Superiamo tratti dissestati ed altri invasi dalla bassa vegetazione (ginestre e rovi). Il sentiero va in leggera salita ed arriva ad intersecare quello principale nella discesa finale (km 1,6). Disturbato dalla vegetazione e meno panoramico.
Variante 4.2.
Al bivio prendiamo il sentiero che sale verso l'evidente montagna su cui sorge il santuario. La salita presenta qualche tratto non ciclabile e termina sul panoramicissimo piazzale della chiesa (km 0,5).
Proseguiamo in discesa sull'ampia mulattiera/via Crucis (Sentiero dei Misteri) che scende piuttosto ripida fino al bivio dove troviamo l'itinerario principale (km 1,5).
Variante 4.3.
Al bivio sul crinale prendiamo il largo sentiero che scende a sinistra. Dopo centocinquanta metri lasciamo a destra l'itinerario 15 e proseguiamo diritti.
La mulattiera scende con moderata pendenza fino alla chiesetta di San Rocco (km 0,9). Proseguiamo in discesa fino ad una fonte (km 1,1). Dopo una moderata salita la mulattiera scende più ripida ed arriva alle prime case di Teriasca (km 1.6) confluendo sulla mulattiera percorsa dall'itinerario 8. Dicembre 2011.


mappa  gps  foto

Descent from Case Còrnua to Bogliasco

Updating:
4/2008
Start point: Houses Còrnua
How to arrive: The place (restaurant) is on the panning road of the Fasce mountain. It's reached, with a slight deviation, by the itinerary 48.
Itinerary.
From the tavern we go toward west ascending the provincial road. Later around 3,2 kms we find to the left an ample square in correspondence of a saddleback. To the left of the guard-rail goes down a path (FIE r3). Beginning (km 0).
Let's take this path that is steep, narrow and difficult. We cross to half skirt the side of the mountain and we arrive to a pass (Cola Cian; km 1,1) where we meet a path that comes from left (FIE r6).
We continue straight on in light ascent, then going down again. We meet a fork (km 1,4) where we go to the left (to the right it continues the trail sign FIE; varying 4.1).
We get over a first saddleback and, on narrow path, we arrive to a second saddleback (km 2,4) and we continue with more facility to arrive to a pass and intersection of paths (km 2,8). We neglect both the path to the church of S.Croce both that that it goes down to the left for Teriasca; we go down to the right.
The run leads to an intersection where disregard the level path of the variation and we continue the descent. On concrete mule-track but always steep we approach the country.
The mule-track finishes in square S.Bernardo (km 4,2) from where is possible to go down to Bogliasco following the tarmac road in descent.
Our run climbs the short ramp in front of the restaurant. We continue in descent on the narrow road that it finishes becoming a paved mule-track shortly after.
Initially the wide stairs are easy, then the inclination increases and the steps shorten while it is increasing the riser. Always in saddle, except some short staircases, we quickly lose height. In proximity of some houses we meet a road that we follow to the right for some meter.
A short staircase there leads us on the mule-track again that going down with many stairs and it finishes on the Aurelia to the doors of Bogliasco (km 5,2).
Gradient: 720 ms.
Cycle: 92%
Observations:
Varying 4.1:
The same up to the fork of km 2. We go down to the right here on narrow and steep path (trail sign FIE r6). We get over ruined stretches and others invaded by the low vegetation (brooms and brambles). The path goes in light ascent and it arrives to intersect the main in the final descent (km 3). Disturbed by the vegetation and less panoramic.
Varying 4.2.
At the fork the path we take that climbs toward the evident mountain on which the sanctuary rises. The slope offers some non cycle tract and finishes on the very panoramic square of the church (km 0,5).
We continue in descent on the ample mule-track/via Crucis that goes down rather steep. To a fork we meet the main itinerary (km 1,5).

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.