Itinerari mtb nel Golfo Paradiso
Paradiso 03
Discesa da Case Còrnua a Sori, via S.Apollinare

Vai agli altri percorsi della zona


Aggiornamento: 2/2008 connessione
Punto di partenza: Case Còrnua
Come arrivare: La località (trattoria) è posta sulla strada panoramica del monte Fasce. E' raggiungibile con leggera deviazione dall'itinerario 48.
Itinerario.
Dall'osteria scendiamo in direzione di Uscio. Dopo circa 500 metri, appena superata la cappelletta di monte Cornua, lasciamo l´asfalto e svoltiamo a destra. Superiamo alcuni scalini poi proseguiamo senza troppe difficoltà, tranne che per qualche gradone.
Raggiungiamo un bivio (km 1,1). A destra va il percorso 2 (segnavia FIE r2).
Proseguiamo sulla sinistra (segnavia r1). Il sentiero è piuttosto stretto, con molti saliscendi ma con dislivelli limitati.
Raggiungiamo una sella prativa poi saliamo faticosamente per superare un'altura. Dopo qualche metro sul crinale seguiamo il sentiero a destra (km 1,6) e proseguiamo con percorso stretto e qualche saliscendi.
Dopo un'altra sella erbosa saliamo ad alcuni seccatoi e costeggiamo il muro di recinzione.
Lasciamo a destra un rudere (km 2,8) per salire al crinale che percorriamo fino al bivio (km 2,9).
Scendiamo leggermente a destra e proseguiamo con percorso finalmente scorrevole. Attraversiamo una zona prativa dove lasciamo a sinistra il sentiero per Recco (km 4).
Dopo una breve salita un tratto in discesa ci porta ad un altro bivio per Recco (km 4,8) dove proseguiamo diritti fino a salire alla chiesetta di Sant'Uberto sul cui sagrato sorge un alto pilone con una statua del Redentore (km 5,1).
Qui inizia la discesa. Scendiamo un primo tratto molto ripido e difficile a cui segue un breve pianoro. La discesa prosegue ora nel bosco di lecci, molto ripida.
Arriviamo ad un muro di pietra che costeggiamo scendendo ad un bivio (km 6) dove andiamo a sinistra raggiungendo in pochi metri una strada col fondo in cemento. Scendiamo a destra e subito a sinistra arrivando velocemente alla chiesa di Sant'Apollinare (km 6,2). Qui arriva la strada da Sori.
Scendiamo sulla stradina a fianco della chiesa. Il percorso è facile, prima su cemento poi su lastricato. Incontriamo un tratto a lunghi scalini e raggiungiamo un bivio (km 7) dove andiamo a sinistra. La scala si fa più ripida ma ancora facile, infine diventa ripida, faticosa ed impegnativa.
La lunga scalinata termina sull'Aurelia (km 7,2). Svoltiamo a destra, superiamo il ponte e raggiungiamo il semaforo dove, svoltando a sinistra, possiamo scendere in paese (municipio; km 8).
Dislivello: -700 m.
Ciclabilità: 94%
Asfalto: 20%
Osservazioni:


mappa  foto  foto  gps

Descent from Case Còrnua to Sori, via St.Apollinare

Updating:
2/2008
Start point: Houses Còrnua
How to arrive: The place (restaurant) is on the panning road of the Fasce mountain. It's reached, with a slight deviation, by the itinerary 48.
Itinerary.
From the inn we go down in direction of Uscio. Later around 500 meters, just overcome the Chapel of mountain Còrnua, we leave the tarmac and we turn to the right. We overcome some stairs then we continue without too difficulties, except that for some high stairs.
We reach a fork (km 1,1). To the right it goes the run 2 (trail sign FIE r2).
We continue on the left (segnavia r1). The path is rather narrow with many ups and downs but with limited gradients.
We reach a meadow saddle then we laboriously climb for overcoming a high ground. After some meter on the ridge we follow to the right the path (km 1,6) and we continue with narrow run and some ups and downs.
After another grassy saddle we climb to some driers and we skirt the wall of enclosure.
We leave to the right a ruin (km 2,8) to climb to the ridge that we cross up to the fork (km 2,9).
We go down to the right slightly and we finally continue with flowing run. We cross a meadow zone where, when in low to the right we reach a ruin, (km 4) we turn to the right leaving the itinerary 6.
After a brief slope a tract in descent brings us to another fork for Recco (km 4,8) where we continue straight up to climb to the church of Saint Uberto on whose church square rises a high pylon with a statue of the Savior (km 5,1).
Here it begins the descent. A first very steep and difficult tract to which follows a brief plain we go down. The descent now continues in the wood of holm-oaks, very steep.
We arrive to a stone wall that we skirt going down to a fork (km 6) where go to the left reaching in few meters a road with the bottom in cement. We go down to the right and immediately to the left quickly arriving to the church of Saint Apollinare (km 6,2). Here arrives the road from Sori.
We go down on the narrow road beside the church. The run is easy, first on cement then on pavement. We meet a tract to long stairs and we reach a fork (km 7) where we go to the left. The staircase does its steep but still easy, finally it becomes steep, fatiguing and binding.
The long stairway finishes on the Aurelia (km 7,2). We turn to the right, we overcome the bridge and we reach the traffic light where, turning to the left, we can go down in country (town hall; km 8).
Gradient: -700 m.
On saddle: 94%
Tarmac: 20%
Observations:

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.