Itinerari mtb nel Golfo Paradiso
Paradiso 01
Traversata Uscio - Ruta

Vai agli altri percorsi della zona


Aggiornamento: 2/2011 connessione
Punto di partenza: Uscio
Come arrivare:
Itinerario.
Raggiunta la chiesa di Uscio (km 0) proseguiamo in salita per alcune centinaia di metri. Quando a destra si stacca una strada secondaria in salita (indicazione per casa Arnaldi; km 0,5) la prendiamo. La strada sale asfaltata e porta all'ingresso della Casa di cura Arnaldi (km 2,1).
Seguiamo costantemente la strada principale ma la lasciamo per seguire i segnavia FIE r11 e r23 quando vanno a sinistra.
Saliamo una scala ed imbocchiamo un largo sentiero pianeggiante che costeggia gli ultimi edifici della Colonia.
Proseguiamo comodamente pianeggiando fino ad un ponticello che scavalca una strada (passo Spinarola, km 3,1).
Il sentiero prosegue in salita (a sinistra lasciamo r11 e proseguiamo con r23 e con 2G), cambia versante e poi scende ad un colletto (km 5,7) dove tralasciamo il sentiero a sinistra e proseguiamo diritti.
Attraversiamo il versante del monte e ritorniamo sul crinale al Passo del Gallo (km 6,5). Proseguiamo sempre a mezza costa senza rilevanti dislivelli e raggiungiamo la sella con l´incrocio per il Santuario di Caravaggio (km 8).
Il sentiero prosegue con difficoltà maggiori a causa della ristrettezza e per la presenza di numerosi gradini rocciosi.
Usciamo su un'altra sella (km 9,3) dove incrociamo una sterrata. Trascuriamo il sentiero che scende a destra per Recco.
Il sentiero prosegue a mezzacosta in leggera salita, poi in piano.
Inizia la discesa che presto diviene ripida ed infine discesa finale su scale a larghi gradini fino alla chiesa vecchia di Ruta (km 11,4).
La strada verso destra porta a Ruta all'incrocio con l'Aurelia.
Dislivello: -405 m, +310 m.
Ciclabilità: 98%
Asfalto: 25%
Osservazioni: Prestare attenzione alla ripida scarpata sotto al sentiero, soprattutto nel primo tratto, dopo il Passo di Spinarola.
Leggo che la Colonia Arnaldi ha ripreso l'attività. Potrebbe essere interdetto l'accesso al parco ma dovrebbe prima essere stato predisposto un sentiero alternativo.
Per una prosecuzione vedi itinerario 4 del Tigullio.
Variante 1.1. Per Camogli.
Dalla Chiesa vecchia percorriamo pochi metri verso Ruta. Quando la strada inizia a scende la lasciamo per prendere a sinistra una scalinata.
L'itinerario percorre molti vicoli scalinati, talvolta molto stretti. Ricordatevi di andare piano dando la precedenza ai pedoni.
Al primo bivio andiamo a sinistra e scendiamo per una scala più ripida che ci porta ad attraversare una strada asfaltata (km 0,2).
La scala successiva ci porta ad attraversare l'Aurelia (km 0,3). Continuiamo sulla crosa ed andiamo a destra ad un incrocio (km 0,4). Attraversiamo una strada e teniamo ancora la destra ad un bivio (km 0,7). Poco dopo svoltiamo a sinistra e scendiamo ad una strada asfaltata (km 1,1) che seguiamo a sinistra in ripida discesa.
Usciamo su una strada maggiore (km 1,2) che seguiamo a destra per venti metri. Imbocchiamo a sinistra una strada che inizia nei pressi di un parcheggio.
Scendiamo tra i palazzi e lasciamo l'asfalto quando a sinistra (km 1,6) inizia una mulattiera. Usciamo sulla strada asfaltata (km 1,7) che seguiamo fino alla stazione (km 2).


mappa  foto  foto  foto  gps

Crossing Uscio - Ruta

Updating:
2/2011
Start point: Uscio
How to arrive:
Itinerary.
Reached the church of Uscio (km 0) we continue in ascent for some hundred meters. When to the right begins a secondary road in ascent (indication for house Arnaldi) we turn. The tarmac road climbs and leads among the buildings of the House Arnaldi.
We constantly follow the main road, skipping the trail signs when they go to the left. The road climbs with a curve and, at the end, we find again the trail signs FIE r11 and r23.
We keep to the left taking a wide level path that skirts along the last buildings of the Colony.
We comfortably continue to a bridge that climbs over a road (Spinarola Pass, km 3,1).
The path continues in ascent (to the left we leave r11 and we continue with r23 and with 2G), it changes side and then it goes down to a pass (km 5,7) where we skip to the left the path and we continue straight on.
We cross the side of the mountain and we return on the ridge at the Gallo Pass (km 6,5). We always continue to half skirt without remarkable gradients and we reach the saddle with the intersection for the Sanctuary of Caravaggio (km 8).
The path continues with greater difficulty because of the narrowness and the presence of numerous rocky steps.
We go out on another saddle (km 9,3) where we cross a dirt road. We neglect the path that goes down to the right for Recco.
The path continues to hillside in light ascent, then in plain.
The descent starts that becomes soon steep and finally descent on staircases to wide steps up to the old church of Ruta (km 11,4).
The road toward right leads to Ruta.
Gradient: in descent 350 ms, in slope 300 ms.
On saddle: 85%
Observations: to be beware to the steep scarp under to the path, especially in the first tract.
Variation 1.1. to Camogli.
From the old Church we cross few meters toward Ruta. When the road begins to it goes down we leave it to take to the left a stairway.
The itinerary crosses many step alleys, sometimes very narrow. Remember to go you slowly giving the precedence to the pedestrians.
To the first fork we go to the left and we go down on a steep staircase than it brings us to cross an asphalted road (km 0,2).
The following staircase brings us to cross the Aurelia (km 0,3). We continue on the "crosa" and we go to the right to an intersection (km 0,4). We cross a road and we again hold the right to a fork (km 0,7). We turn to the left shortly after and we go down to an asphalted road (km 1,1) that we follow to the left in steep descent.
We go out on a greater road (km 1,2) that we follow to the right for twenty meters. We take to the left a road that begins near a car park.
We go down among the buildings and we leave the asphalt when to the left (km 1,6) it begins a mule-track. We go out on the asphalted street (km 1,7) that we follow up to the station (km 2).

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.