Percorsi in mtb nel loanese
Loanese 23
Traversata da Ranzi a Giustenice

Vai a tutti i percorsi della zona


Aggiornamento: 2/2019
Partenza: Ranzi
Come arrivare: Il paese è raggiunto dall' itinerario 1 e dall'itinerario 15.
Itinerario.
Dalla chiesa di Ranzi saliamo seguendo la strada che sale dietro all'edificio.
La salita raggiunge un panoramico incrocio con edicola (km 1) e qui andiamo a destra, ancora in salita.
Lasciamo a destra una stradina e restiamo sulla strada principale che diventa sterrata (km 1,5).
Continuiamo sulla comoda strada in leggera salita e con buon fondo.
Lasciamo a sinistra un strada minore (km 1,8) e arriviamo a un bivio (km 2,2) dove, da sinistra, sale il segnaviar7che seguiremo per un poco.
La strada sale con qualche parte dissestata foto e raggiunge un quadrivio (km 2,6) foto dove prendiamo la strada a sinistra e saliamo ripidamente a un cocuzzolo boscoso (km 3) dove lasciamo a sinistra due discese DH.
La strada a destra scende e la lasciamo alla prima curva (km 3,1) per imboccare un sentiero a destra foto.
Con buon percorso tra la macchia scendiamo a una sella (km 3,5) dove abbandoniamo il sentiero che inizia una impedalabile salita e svoltiamo a destra.
Un sentiero che si sdoppia (i due rami sono equivalenti) scende ripido alla vicina strada (km 3,6) foto che arriva dal quadrivio precedente.
Seguiamo la strada a sinistra e a un bivio (km 3,9) andiamo diritto sempre sullo stradone.
Arriviamo a un incrocio (km 4,9) dove tralasciamo a sinistra la strada che sale ai ruderi di San Martino e proseguiamo diritto.
Arriviamo sull'ancor più ampia strada che arriva da Loano e la seguiamo a destra (km 5,5).
La strada sale al valico sul crinale e qui la lasciamo (km 5,7) per prendere la mulattiera a sinistra.
Superiamo la restaurata struttura di una grande casella (U Cabanun) foto e proseguiamo in piano prima di affrontare la salita, lastricata ma non ciclabile.
Al bivio (km 5,9) foto saliamo a destra per guadagnare il valico (km 6) foto.
Dopo una parte in discesa la strada sale costeggiando le estreme propaggini rocciose del monte Carmo foto e arriva a guadare il rio Scarincio (km 7,1) foto . Proseguiamo con saliscendi fino a un bivio (km 7,6) dove andiamo diritti.
Saliamo a un altro incrocio (km 7,8) e stiamo a destra per raggiungere la strada asfaltata (km 8,1).
Dieci metri prima di entrare sull'asfalto imbocchiamo il sentiero a destra foto e scendiamo alcuni ripidi metri. Con andamento pianeggiante proseguiamo fino a uscire sulla strada asfaltata (km 8,4).
Seguiamo la strada a destra e scendiamo fino all'inizio di un poco visibile sentiero (km 8,7) a destra.
Il sentiero entra nella boscaglia, scende alcuni metri ripidi e ritorna sulla strada (km 8,8).
Seguiamo l'asfalto per pochi metri prima di imboccare un sentiero a sinistra foto.
La bella e veloce discesa tra gli arbusti termina con una passerella sulla strada (km 9,5) foto.
Percorriamo la strada per centocinquanta metri e la lasciamo definitivamente per prendere il sentiero a sinistra foto.
Scendiamo alla vicina strada sterrata e la attraversiamo prendendo il sentiero opposto che in breve ci riporta sulla strada (km 9,8).
Seguiamo la strada che scende a un bivio (km 10,2) foto dove prendiamo la strada a sinistra (l'altra scende a Giustenice).
Trascuriamo un sentiero a sinistra e restiamo sulla strada che termina a un oliveto.
Il sentiero che prosegue attraversa lungamente il versante occidentale della montagna foto con andamento in prevalente discesa ma qualche risalita.
Trascuriamo i sentiero laterali e restiamo sul sentiero che si allarga a mulattiera e scende a un serbatoio dell'acquedotto (km 11,9) foto.
Seguiamo la strada che scende, anche adesso trascurando i sentieri a sinistra. La strada diventa asfaltata (km 12,7) e termina sulla SP24 (km 12,9) che, a destra, porta a Giustenice (km 13,6 al municipio).
Dislivello: -540 m. e +500 m.
Ciclabilità: 99%
Asfalto: 21%
Osservazioni:

mappa  gps


Updating: 2019/02
Start point: Ranzi
How to arrive: The village is reached by the itinerary 1 and by the itinerary 15.
Itinerary.
From the church of Ranzi we climb following the road that goes up behind the building. The climb reaches a panoramic intersection with a tabernacle (km 1) and here we go to the right, again uphill.
We leave a small road on the right and stay on the main road which becomes a dirt one (1.5 km). We continue on the comfortable road slightly uphill and with good background.
We leave on the left a minor road (km 1,8) and we arrive at a fork (km 2,2) where, from the left, goes up the trail signr7that we will follow for a while.
The road climbs with some rough part foto and reaches a crossroads (km 2,6) foto where we take the road to the left and climb steeply to a wooded hill (km 3) where we leave two DH descents.
The road to the right goes down and we leave it at the first bend (km 3,1) to take a path on the right foto.
With a good path between the scrub we descend to a saddle (3.5 km) where we leave the path that begins an impedable climb and turn right.
A path that doubles (the two branches are equivalent) descends steeply to the nearby road (km 3.6) foto that comes from the previous crossroads.
We follow the road on the left and at a fork (km 3,9) we go straight on the road.
We arrive at an intersection (km 4.9) where we leave the road to the left that goes up to the ruins of San Martino and continue straight.
We arrive on the evev wider road that arrives from Loano and follow it to the right (km 5,5).
The road climbs to the pass on the ridge and here we leave it (km 5,7) to take the mule track to the left.
We overcome the restored structure of a large "casella" (U Cabanun) foto and continue in plan before tackling the climb, paved but not cycle.
At the fork (km 5,9) foto we go up to the right to gain the pass (km 6).
After a downhill part the road climbs along the extreme rocky outcrops of Mount Carmo foto and arrives to wade the Scarincio creek (km 7,1) foto.
We continue with ups and downs to a junction (km 7.6) where we go straight.
We climb to another intersection (km 7,8) and we are on the right to reach the asphalted road (km 8,1).
Ten meters before entering the asphalt we take the path to the right foto and go down some steep meters. With a flat course we continue up to the asphalt road (km 8,4).
We follow the road to the right and go down to the beginning of a little visible path (km 8,7) to the right.
The path enters the bush, it descends a few steep meters and returns to the road (km 8,8). We follow the asphalt for a few meters before taking a path on the left foto.
The beautiful and fast descent through the bushes ends with a walkway on the road (km 9.5) foto. We walk the road for a hundred and fifty meters and leave it permanently to take the path on the left foto.
We descend to the nearby dirt road and cross it taking the opposite path that soon brings us again to the road (km 9.8).
We follow the road that goes down to a fork (km 10,2) where we take the road on the left (the other goes down to Giustenice).
We neglect a path to the left and we remain on the road that ends at an olive grove. The path that continues crosses the western side of the mountain foto for a long time, with a prevalent descent but some ascents.
We neglect the side paths and stay on the path that widens to a mule track and goes down to a tank of the aqueduct (km 11.9) foto.
We follow the road that descends, even now neglecting the paths to the left. The road becomes asphalted (km 12.7) and ends on the SP24 (km 12.9) which, on the right, leads to Giustenice (km 13.6 at the town hall).
Difference in height: -540 m. and +500 m.
Cycle: 99%
Asphalt: 21%
Remarks:



Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.