Percorsi in mtb nel loanese
Loanese 20
Discesa dal rifugio Pian delle Bosse a Magliolo

Vai a tutti i percorsi della zona


Aggiornamento: 4/2017 connessione
Partenza: rifugio Pian delle Bosse
Come arrivare: Il rifugio (normalmente chiuso) è raggiunto dall'itinerario 5.
Itinerario.
Dal rifugio seguiamo la strada di servizio che inizia pianeggiante per poi scendere ripida.
Prima del primo tornante lasciamo la strada per prendere a sinistra il sentiero segnalato TA (km 0,5).
Saliamo sulla scarpata e proseguiamo più facilmente salendo a un valico (km 0,7).
Andiamo per un tratto in discesa prima di affrontare una ripida salita ben poco ciclabile.
Al termine della salita (km 1,4) il sentiero si allarga a pista forestale che attraversa il versante della montagna con qualche saliscendi mentre supera numerosi ruscelli.
Al termine della lunga traversata saliamo allo stradone (km 3) che porta al Giogo di Giustenice.
Andiamo a destra in comune con l'itinerario 18 fino al bivio (km 3,8) dove ritroviamo il segnavia TA .
Saliamo a superare il crinale (km 4,1) e raggiungiamo il bivio (km 4,4) dove lasciamo a destra l'itinerario 18 per seguire a sinistra il segnavia.
La strada termina (km 4,6) poco dopo e prosegue un sentiero che sale a superare una spalla.
Inizia la lunga traversata delle montagna con un percorso impegnativo e faticoso caratterizzato da salite per scavalcare crinali e discese ad attraversare canaloni.
Dopo l'ennesima spalla scendiamo a una cengia esposta (km 6), protetta da cavi che certo non possono arrestare una caduta dalla bici.
Attraversiamo la cengia con tutta la prudenza necessaria e, dopo i soliti saliscendi raggiungiamo un passaggio sotto a un tetto (km 6,4).
Il sentiero scende a un guado del torrente Slige sotto a una cascata (km 7,1) e inizia una ripida salita non ciclabile.
Alla sommità della salita (km 7,4) il sentiero procede pianeggiante prima di scendere dentro a un canalone (km 7,6).
Superiamo ancora uno sperone esposto (km 8) e scendiamo al termine del sentiero all'inizio di una strada sterrata (km 8,1).
La strada porta al parcheggio (km 10) della via ferrata e raggiunge un bivio (km 10,3) dove lasciamo il segnavia TA e seguiamo la strada a destra, in comune con l'itinerario 11.
Superiamo Ca' dell'Erscia e raggiungiamo l'asfalto (km 10,8). Dopo quaranta metri svoltiamo a destra entrando in un largo sentiero.
Percorriamo una mulattiera in parte ancora lastricata che scende con ampi tornanti e termina sull'asfalto (km 12,8).
Seguiamo l'asfalto e attraversiamo il ponte (km 13,8) sul torrente Maremola.
La strada costeggia il torrente in leggera discesa e poi in salita e raggiunge la SP 4 (km 17,5).
Scendiamo a destra per raggiungere il municipio di Magliolo (km 18,2).
Dislivello: -940 m.
Ciclabilità: 95%
Asfalto: 30%
Osservazioni:

mappa  gps  foto  foto  foto  foto  foto  foto  foto


Updating: 2017/04
Start point: Pian delle Bosse Hut
How to arrive: The Hut (normally closed) is reached by the itinerary 5.
Itinerary.
From the refuge we follow the service road that starts flat and then descends steeply.
Before the first bend we leave the road to take the left path marked TA (km 0.5).
We climb the slope and proceed more easily climbing to a pass (km 0.7). We go for a downhill section before facing a steep, little cycle climb.
At the end of the climb (1.4 km) the path widens to forest road that runs through the side of the mountain with some ups and downs while crosses a lot of streams.
After the long journey we go up to the main road (3 km) leading to the Giustenice Pass.
We turn right in common with itinerary 18 to the junction (3.8 km) where we find the trail TA .
We go up to pass the ridge (km 4,1) and we reach a fork (km 4,4) where leave to the right the itinerary 18 to follow the trail to the left.
The road ends (4.6 km) shortly after and continues a path that climbs to overcome a shoulder.
It begins the long crossing of the mountain with a demanding and laborious run characterized by hills to climb over ridges and descending to cross gullies.
After yet another shoulder we descend to an exposed ledge (6 km), protected by cables which certainly can not arrest a fall from a bicycle.
We cross the ledge with all due caution and, after the usual ups and downs, we reach a passage under a roof (6.4 km).
The path descends to the creek Slige ford under a waterfall (km 7.1) and begins a steep and no cycle climb.
At the top of the climb (7.4 km) the trail goes flat before descending into a gorge (7.6 km).
We pass another exposed outcrop (8 km) and go down at the end of the path at the beginning of a dirt road (km 8.1).
It leads to the parking lot (10 km) of the "via ferrata" and reaches a fork (km 10.3) where we leave the TA trail and follow the road to the right, in common with the itinerary 11.
We pass Ca 'dell'Erscia and reach the asphalt (km 10.8). After forty meters we turn right into a wide path.
We walk along a trail partially again paved coming down with wide turns and finishing on the asphalt (km 12.8).
We follow the road and cross the bridge (km 13.8) on the stream Maremola. The road follows the river gently downhill and then uphill and reaches the SP 4 (km 17.5).
We go right to reach the municipality of Magliolo (km 18.2).
Altitude difference: -940 m.
On saddle: 95%
Asphalt: 30%
Remarks:


Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.