Percorsi in mtb nel loanese
Loanese 16
Discesa dal Colle di Melogno a Pietra

Vai agli altri itinerari della zona


Aggiornamento: 3/2010 connessione
Punto di partenza: Colle di Melogno
Come arrivare: Il passo è raggiunto dall'itinerario 6, dall'itinerario 13, dall'itinerario 6.
Itinerario.
Dalle fortificazioni scendiamo verso il mare seguendo la provinciale fino a raggiungere un evidente incrocio con la strada che proviene da Colla S. Giacomo (grande spiazzo, ristorante; km 1,6).
Lasciamo la provinciale ed attraversiamo lo spiazzo per prendere una sterrata pianeggiante che si dirige verso sud, costeggiando la collinetta su cui sorge la Casa del Mago.
Al bivio andiamo a sinistra abbandonando l'itinerario 3.
Seguiamo la buona mulattiera che si inoltra nella foresta e raggiungiamo facilmente la base di una ripida e breve rampa che superiamo a piedi. Ritornati in sella continuiamo in leggera salita fino allo scollinamento.
La mulattiera prosegue in discesa attrezzata con pedane per i salti, che sono sempre evitabili tranne due, alti e difficili. Lasciamo a sinistra (km 3) il ramo diretto alle miniere del Gettina e scendiamo seguendo le abbondanti tracce di ruote. Il percorso evita tratti infrascati della mulattiera, sempre evidente. Un tratto più ripido scende ad incontrare la larga sterrata dell'itinerario 3 (km 4,6).
Svoltiamo a sinistra e seguiamo lo stradone (dopo pochi metri lasciamo a destra il percorso free ride che prosegue) che effettua qualche saliscendi prima di scendere al bivio (km 8,1) dove lasciamo definitivamente l'itinerario 3 ed andiamo diritti.
Raggiungiamo il bivio con la chiesa del Santuario della Guardia (km 8,3) ed andiamo a destra seguendo la larga sterrata carrozzabile. La sterrata, asfaltata a tratti, prima scende per poi salire fino a terminare sulla SS490 (km 9,8).
Svoltiamo a sinistra e scendiamo sulla strada fino ad incontrare una stradina a destra (km 11). La prendiamo e la seguiamo in discesa incontrando case sparse.
Quando incontriamo una evidente sterrata a destra (km 11,9; linea elettrica) svoltiamo (qui potrebbe essere più conveniente proseguire la discesa su asfalto, oppure imboccare il sentiero a sinistra).
Quando la discesa termina (km 12,4) la strada prosegue in piano a destra. La abbandoniamo per prendere il sentierino che scende tra gli ulivi. E' un sentiero stretto ed incassato, ingombrato dai rovi e dai rami gettati dai contadini che puliscono gli uliveti. Procediamo lentamente anche per non danneggiare i tubi dell'acqua.
Il sentiero termina dopo un centinaio di metri su una stradina che seguiamo a destra fino ad uscire sulla provinciale (km 12,6).
Svoltiamo a sinistra e raggiungiamo il bivio (km 13,2) sotto alla chiesa di Bardino Vecchio. Svoltiamo a sinistra e saliamo per raggiungere il piazzale della chiesa km 13,3) a destra della strada.
Prendiamo l'unica strada asfaltata in discesa e la seguiamo fino al tornante (km 13,5).
Svoltiamo a destra in una sterrata che attraversa il cantiere di costruzione di una casa. Al primo bivio (km 13,7) teniamo a sinistra e seguiamo la stradina in discesa. Poco primo del termine della strada la lasciamo per imboccare un largo sentiero a sinistra (km 14,1).
Dobbiamo scendere due difficili tornanti ma è l'unica difficoltà e la discesa prosegue piacevole su buon sentiero tra le fasce coltivate ad ulivi.
Sul fondovalle entriamo in una stradina campestre (km 14,5) che seguiamo a destra. Con percorso sempre più largo la strada corre sul fondovalle e termina all'incrocio con una strada più larga (km 14,8).
Svoltiamo a sinistra e seguiamo la strada che presto confluisce in una strada asfaltata. La seguiamo a destra con percorso evidente nonostante i numerosi incroci e raggiungiamo Borgio (km 18,3). Per andare a Pietra (km 19,6) svoltiamo a destra seguendo una delle varie strade parallele.
Dislivello: -1120 m
Ciclabilità: >99%
Asfalto: 49%.
Osservazioni: percorso un po' discontinuo con sentieri e strade asfaltate.


mappa  gps

Descent from Melogno Pass to Pietra

Updating: 3/2010
Start point: Melogno Pass
How to arrive: The Pass is reached by the itinerary 6, by the itinerary 13 and by the itinerary 6.
Itinerary.
From the fortifications we go down toward the sea following the provincial road up to reach an evident intersection with the road that arrives from S. Giacomo Pass (great square, restaurant; km 1,6).
We leave the provincial road and we cross the square to take a level unsurfaced road that directs its toward south, skirting the hillock on which the House of the Magician rises.
To the fork we go to the left giving up the itinerary 3.
We follow the good mule-track that forwards its in the forest and we easily reaches the base of a steep and short ramp that we overcome by foot. Returned in saddle we continue in light ascent up to the top.
The mule-track continues in descent equipped with platforms for the jumps, that are always avoidable except two, high and hard. We leave to the left (km 3) the branch directed to the mines of the Gettina and we go down following the abundant traces of wheels. The run avoids occluded of branches tracts of the mule-track, always evident.
A steep tract goes down to meet the wide unsurfaced road of the itinerary 3 (km 4,6).
We turn to the left and we follow the wide road (after few meters we leave to the right the freeride run that it continues) that some ups and downs it effects before going down to the fork (km 8,1) where we definitely leave the itinerary 3 and we go straight.
We reach the fork with the church of the Sanctuary of the Guardia (km 8,3) and go to the right following the wide unmetalled carriageable road. The unsurfaced road, asphalted sometimes, first it goes down for then climbing up to finish on the SS490 (km 9,8).
We turn to the left and we go down on the road up to meet to the right a narrow road (km 11). We take it and we follow it in descent meeting scattered houses.
When we meet to the right an evident unsurfaced road (km 11,9; electric line) we turn (here it could be more convenient to continue the descent on asphalt, or to take to the left the path).
When the descent finishes (km 12,4) the road continues in plain to the right. We give up it to take the narrow path that goes down among the olives. It is a narrow path, cluttered by the brambles and bythe branches thrown by the farmers that they clean the olive trees. We also proceed slowly for not damaging the pipes of the water.
The path finishes after hundred meters on a narrow road that we follow to the right up to go out on the provincial road (km 12,6).
We turn to the left and we reach the fork (km 13,2) under in the church of Bardino Vecchio. We turn to the left and we climb for reaching the square of the church km 13,3) to the right of the road.
We take the only asphalted road in descent and we follow it up to the hairpin bend (km 13,5).
We turn to the right in an unsurfaced road that crosses the yard of construction of a house. To the first fork (km 13,7) we hold to the left and we follow the narrow road in descent. Few first of the term of the road we leave it to take to the left a wide path (km 14,1).
We have to go down two difficult hairpin bends but it is the only difficulty and the descent it continues pleasant on good path among the olive trees.
On the thalweg we enter a rural narrow road (km 14,5) that we follow to the right. With run more and more wide the road races on the thalweg and finishes to the intersection with a wider road (km 14,8).
We turn to the left and we follow the road that meets soon in an asphalted road. We follow to the right it with evident run despite the numerous intersections and we reach Borgio (km 18,3). To go to Pietra (km 19,6) we turn to the right following one of the various parallel roads.
Gradient: -1120 ms
Cycle: >99%
Asphalt: 49%.
Observations: crossed some discontinuous with paths and asphalted roads.

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.