Itinerari mtb nell'entroterra imperiese
Itinerario 09
Traversata da Colla Melosa al Passo Muratone

Vai agli altri itinerari della zona


Aggiornamento: 6/2007 connessione
Punto di partenza: Colla Melosa
Come arrivare: Il passo (rifugio Allavena e locanda) è raggiunto dall'itinerario 8.
Itinerario.
Partiamo dal parcheggio sulla Colla e saliamo seguendo la strada asfaltata che sale. Poco dopo l'asfalto termina e seguiamo l'ampia sterrata (aperta al traffico motorizzato) che sale con lunghe diagonali e qualche tornante. Quando incrociamo una strada minore che sale a sinistra (catena e cippo di confine; km 4,4) svoltiamo.
Passiamo poco sotto la Sella d'Agnaira e proseguiamo in piano. Un tornante ci fa guadagnare quota e raggiungiamo il crinale al Passo della Valletta (km 5,4).
Proseguiamo per pochi metri e svoltiamo a sinistra prendendo l'ampia mulattiera, dal fondo erboso, che scende nel bosco di larici (segnavia Alta Via dei Monti Liguri).
Senza particolari difficoltà (un solo passaggio con cavi) scendiamo raggiungendo il crinale dove cambiamo versante (km 6,8).
Attenzione perché da qui fino alla strada del monte Lega il percorso attraversa pendii ripidi e pericolosi anche quando il sentiero è facile.
Continuiamo la discesa e raggiungiamo il Passo Incisa (km 7,4). Inizia un tratto in salita all'inizio facile e poi con qualche passaggio non ciclabile. Due tornanti ci fanno raggiungere una spalla del monte Toraggio (km 8,7).
In leggera discesa superiamo la Fonte Dragurina e saliamo al crinale (Passo di Fonte Dragurina; km 9,3).
Il sentiero scende tra i prati perdendo quota con lunghe diagonali. Ad un bivio (km 10,4) lasciamo a sinistra il sentiero per il Sentiero degli Alpini e continuiamo la discesa. Attraversiamo qualche tratto sopraelevato tra le roccette che spuntano dai prati e raggiungiamo un caratteristico dente (km 12) sotto cui passa la mulattiera.
Iniziamo un lungo traverso, pianeggiante o poco pendente, ma spesso esposto. La discesa termina al Passo del Corvo (balise 170a; km 13,5).
Superiamo una breve salita e proseguiamo la discesa. Dopo un'ultima curva esposta le difficoltà decrescono rapidamente e raggiungiamo una strada sterrata (km 14,5).
Andiamo a sinistra e scendiamo rapidamente al rifugio Muratone (normalmente chiuso; km 16). Proseguiamo la discesa fin nei pressi del Colle Muratone che raggiungiamo con una breve salita (km 16,5).
Dislivello: 530 m in salita e 910 m in discesa.
Ciclabilità: 98%
Asfalto: 1%.
Osservazioni: itinerario che appartiene alla lunga traversata da Limone Piemonte al mare e ne costituisce la parte più difficile e pittoresca.
Nota importante:
gran parte dell'itinerario percorre un sentiero che attraversa ripidi pendii, molto pericolosi. Il sentiero è largo ma è necessario essere molto prudenti scendendo di sella al minimo dubbio. Ogni tanto delle piastrine segnalano i passaggi pericolosi, ma TUTTO il percorso richiede attenzione. Da evitare in presenza di neve o con tempo incerto.


 mappa  gps  foto  foto  foto

Colla Melosa to Passo Muratone cross

Updating:
 6/2007
Start point: Melosa Pass
How to arrive: The Pass (Allavena hut and inn) is reached by the itinerary 8.
Itinerary.
We start from the parking lot on the Colla and we climb following the asphalted road that climbs. Shortly after the asphalt finishes and we follows the ample dirty (open to the motorized traffic) that climb with long diagonals and some hairpin bend. When we cross a smaller road tha t climbs to the left (chain and boundary stone; km 4,4) we turn.
We pass little bottom the Sella of Agnaira and we continue in plain. An hairpin bend makes us gain altitude and we reaches the ridge to the Pass of the Valletta (km 5,4).
We continue for few meters and we turn to the left taking the ample mule-track, with the grassy bottom, that goes down in the larch wood (trail sign High Run of the Liguri Mountains).
Without particular difficulties (only a passage with cables) we go down reaching the ridge where we change slope (km 6,8).
Be beware because from here to the road of the Lega mountain the run it crosses steep and dangerous slant also when the path is easy.
The descent we continue and we reach the Pass Incisa (km 7,4). It begins a tract in ascent to the easy beginning and then with some non cycle passage. Two hairpin bend make us reach a shoulder of the Toraggio mountain (km 8,7).
In light descent we overcome the Source Dragurina and we climb to the ridge (Pass of Source Dragurina; km 9,3).
The path goes down among the lawns losing altitude with long diagonals. To a fork (km 10,4) we leave to the left the path for the Path of the Alpine and we continue the descent. We cross some tract sopraelevato among the roccettes that sprout from the lawns and we reach a characteristic tooth (km 12) under which passes the mule-track.
We begin a long beam, level or little pendant, but often exposed. The descent finishes to the Pass of the Crow (balise 170a; km 13,5).
We overcome a brief ascent and we continue the descent. After a last exposed curve difficulties quickly decrease and we reach a dirt road (km 14,5).
We go to the left and we quickly go down to the shelter Muratone (normally closed; km 16). We continue the descent to near the Pass Muratone that we reach with a brief ascent (km 16,5).
Gradient: 530 ms in ascent and 910 ms in descent.
Cycle: 98%
Asphalt: 1%.
Observations: itinerary that belongs to the long cross from Limone Piedmont to the sea and it constitutes the part of it most difficult and picturesque.
Important notices:
a lot of the itinerary goes throught a path that crosses steep slant, very dangerous. The path is wide but it is necessary very prudent going down of saddleback to the least doubt. Sometimes some plaques signal the dangerous passages, but the WHOLE run asks for beware. To avoid in presence of snow or with uncertain weather.

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.