Itinerari mtb nell'entroterra imperiese
Itinerario 07
Discesa dal Colle di Caprauna a Pieve di Teco

Vai agli altri itinerari della zona


Aggiornamento:  4/2007 connessione
Punto di partenza: Colle di Caprauna
Come arrivare: Il valico è raggiunto dall'itinerario 6, dall'itinerario 38.
Itinerario.
Sul versante meridionale del Colle sono situate alcuni tavoli. Dietro ai tavoli partono due sentieri. prendiamo quello di destra (indicazioni per Madonna della Neve e Gazzo).
Dopo l'inizio in leggera discesa il sentiero presenta qualche breve salita (e qui incontriamo i pochi metri non ciclabili nel superare qualche gradone roccioso).
Attraversiamo lungamente la montagna e raggiungiamo una piccola edicola sacra (km 1,3).
Il sentiero ora scende decisamente e si allarga a mulattiera. Perdiamo quota con qualche facile tornante e superiamo una lapide (km 2,2).
La discesa continua senza particolari difficoltà e termina su una strada sterrata a pochi metri dall'incrocio (km 4,5) che precede la Colla Domenica dove sorge la chiesetta dedicata alla Madonna della Neve.
Non scendiamo alla Colla ma prendiamo la seconda sterrata a destra. La strada è larga con fondo ottimo e in leggera discesa.
Seguiamo a lungo questa strada che scende con larghi e distanziati tornanti superando anche qualche tratto in cemento.
Dopo le prime case (Case Soprane) la strada confluisce sull'asfalto (km 9,7) che prendiamo seguendola a sinistra.
La strada scende velocemente ed incontriamo la strada principale all'altezza della chiesa di Moano (km 11,2).
Proseguiamo in discesa seguendo la strada che porta a Pieve di Teco (km 16,7).
Dislivello: -1140 m.
Ciclabilità: quasi 100%
Asfalto: 45%.
Osservazioni: la sterrata può essere utilizzata per salire da Moano a Colla Domenica.


mappa  gps

Descent from the Caprauna Pass to Pieve di Teco

Updating:
 4/2007
Start point: Caprauna Pass
How to arrive: The Pass is reached by the itinerary 6 and by the itinerary 38.
Itinerary.
On the southern slope of the Pass they are situated some tables. Behind the tables two paths depart. We take that of right (indications for Madonna of the Snow and Gazzo).
After the beginning in light descent the path effects some brief ascent (and here we meet the few not cycle meters overcoming some rocky terrace).
We longly cross the mountain and we reach a small sacred aedicule (km 1,3).
The path now goes down decidedly and widens to mule-track. We lose altitude with some easy hairpin bend and we overcome a headstone (km 2,2).
The descent continues without particular difficulties and it finishes on a dirt road to few meters from the intersection (km 4,5) that it precedes the Colla Domenica where the little church rises devoted to the Madonna of the Snow.
We don't go down to the Pass but we take to the right the second dirt road. The road is wide with excellent bottom and in light descent.
We follow for a long time this road that goes down with wide and outdistanced hairpin bends also overcoming some tract in concrete.
After the first houses (Soprano Houses) the road meets on the asphalt (km 9,7) that we take following to the left it.
The road quickly goes down and we meets the principal road next the church of Moano (km 11,2).
We continue in descent following the road that brings to Pieve di Teco (km 16,7).
Gradient: -1140 ms.
Cycle: almost 100%
Asphalt: 45%.
Observations: the dirt road can be used for climbing Colla Domenica from Moano.

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.