In mtb sulle alture genovesi
Itinerario 103
Discesa dal forte Geremia a Mele

Vai a tutti i percorsi della zona


Aggiornamento: 3/2018 connessione
Partenza: forte Geremia
Come arrivare:
Itinerario.
Dal piazzale del forte prendiamo il sentiero quasi pianeggiante verso ovest.
Dopo meno di cento metri lasciamo il crinale e svoltiamo a sinistra. Scendiamo superando i ruderi di una caserma e usciamo sulla strada asfaltata (km 0,3) foto.
Seguiamo l'asfalto a destra per settanta metri e qui attraversiamo una vecchia sbarra a sinistra foto.
Seguiamo una stradicciola che conserva tracce di asfalto e arriviamo a un bivio (km 0,7) dove andiamo diritto su una traccia più stretta.
Il sentiero ha poca pendenza foto ma è disturbato da cespugli spinosi che invadono la traccia.
Quando arriviamo a un macchione invalicabile (km 1) non lo affrontiamo ma saliamo a sinistra e, dopo pochi metri, usciamo sul sentiero percorso dall'itinerario 70.
Il sentiero costeggia il roveto e raggiunge un intaglio nel crinale (km 1,2) dove proseguiamo lasciando a destra l'itinerario 70.
Scendiamo nei pascoli foto ed entriamo nel bosco dove troviamo un incrocio di vecchie mulattiere impercorribili.
Svoltiamo a destra (km 1,7) in un sentiero che scende ripidamente per raggiungere la mulattiera (km 1,8) percorsa dall'itinerario 70.
Lasciamo il ramo di sinistra diretto a Canellona e svoltiamo a destra. Scendiamo ad attraversare un impluvio e saliamo ripidamente l'altra sponda.
Seguendo il sentiero arriviamo a un bivio (km 1,9) praticamente invisibile dove lasciamo il sentiero principale per scendere a sinistra.
La traccia è debole foto e seguirla richiede attenzione anche perchè il percorso non è intuitivo.
Superiamo un impluvio e andiamo per un po' a destra prima di riprendere la ripida discesa ora leggermente più evidente.
La traccia termina su una strada asfaltata (km 2,5) che seguiamo a sinistra.
Affrontando qualche salita ripida arriviamo a un incrocio (km 3), svoltiamo a sinistra e saliamo fin quasi alle case di Canellona.
Subito dopo la cabina elettrica svoltiamo a destra (km 3,3) foto su una mulattiera erbosa che sale a un dosso.
Attraversiamo la recinzione, scendiamo leggermente e saliamo per qualche metro.
Inizia una lunga discesa su una mulattiera in parte scavata in trincea foto.
Attraversiamo uno stretto crinale (km 4) e saliamo per poco.
La nuova discesa foto raggiunge una stradina asfaltata (km 5,2). Andiamo a sinistra per quaranta metri e giriamo a destra nel sentiero foto.
Scendiamo costeggiando il torrente che rimane sempre molto in basso (la mulattiera non è esposta, ma è vietato cadere).
Scavalchiamo una piccola frana e raggiungiamo il cemento (km 6,1) foto che ci porta ai vecchi mulini di Gorsexio, ora abitazioni.
Attraversiamo il ponte (km 6,2) e proseguiamo sull'asfalto fino all'ultima casa all'inizio della parte ripida della salita (km 6,3).
Imbocchiamo a destra un vicoletto che passa a fianco di una casa, sale leggermente e prosegue fino a una grande costruzione (km 6,5) dove entriamo sull'asfalto.
Seguiamo la strada che lascia il fondovalle e sale alla SP (km 7,7).
Andiamo a destra ed entriamo a Mele raggiungendo la piazza con la Chiesa e il Municipio (km 8).
Dislivello: -800 m.
Ciclabilità: 98%
Asfalto: 32%
Osservazioni:


 mappa  gps  slide


Updating: 2018/3
Start point: Geremia fortress
How to arrive:
Itinerary.
From the square of the fort we take the almost flat path to the west.
After less than a hundred meters we leave the ridge and turn left. We go down exceeding the ruins of a barracks and go out on the asphalted road (km 0,3).
We follow the asphalt to the right for seventy meters and here we cross an old bar on the left.
We follow a small road that preserves traces of asphalt and arrive at a fork (km 0,7) where we go straight on a narrower track.
The path has little slope but is disturbed by thorny bushes that invade the trail. When we arrive at an insurmountable scrub (km 1) we do not face it but go up to the left and, after a few meters, we go out on the path used by route 70.
The path runs along the bush and reaches a notch in the ridge (km 1,2) where we continue leaving the itinerary 70 on the right.
We descend into the pastures and enter the forest where we find a crossroads of old impassable muletracks.
We turn to the right (km 1,7) in a path that goes down steeply to reach the mule track (km 1,8) covered by the itinerary 70.
We leave the left branch directed to Canellona and turn right. We descend to cross an impluvium and ascend the other bank steeply.
Following the path we arrive at a junction (km 1.9) practically invisible where we leave the main path to go down to the left.
The track is weak and follow it requires attention also because the trend is not intuitive.
We pass an impluvium and go for a while to the right before resuming the steep descent now slightly more evident.
The track ends on a paved road (km 2,5) that we follow to the left. Facing some steep climb we arrive at an intersection (km 3), we turn left and climb almost to the Canellona houses.
Immediately after the electric cabin we turn right (km 3,3) on a grassy muletrack that climbs to a hill. We cross the fence, we descend slightly and climb a few meters.
A long descent begins on a mule track partly excavated in the trenches.
We cross a narrow ridge (km 4) and climb for a while. The new descent reaches a paved road (km 5,2).
We go left for forty meters and turn right into a path. We descend along the stream that always remains very low (the mule track is not exposed, but it is forbidden to fall).
We climb a small landslide and reach the concrete (km 6.1) that takes us to the old mills of Gorsexio, now homes.
We cross the bridge (km 6,2) and continue on the asphalt up to the last house at the beginning of the steep part of the climb (km 6,3).
We take to the right a small alley that passes next to a house, rises slightly and continues up to a large building (km 6,5) where we enter the asphalt. We follow the road that leaves the valley floor and rises to the SP (km 7,7).
We go to the right and enter Mele reaching the square with the Church and the Town Hall (km 8).
Difference in height: -800 ms.
Cycle: 98%
Asphalt: 32%
Remarks:


Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.