In mtb sulle alture genovesi
Itinerario 99
Discesa dal forte Fratello Maggiore a Staglieno, 3

Vai a tutti i percorsi della zona


Aggiornamento: 1/2016 connessione
Partenza: forte Fratello Maggiore
Come arrivare: Il forte è raggiunto dall'itinerario 7.
Itinerario.
Raggiungiamo il bordo settentrionale della spianata di vetta. Sulla sinistra scende
un sentierino. E' subito ripidissimo poi la pendenza diminuisce un po' ma rimane comunque elevata. Raggiungiamo il Colle del Diamante (km 0,4) e svoltiamo a destra. Seguiamo la comoda strada sterrata che sale leggermente e poi scende.
Lasciamo a destra la strada per i Due Fratelli (km 1,1) e prendiamo il sentiero a sinistra.
Percorriamo il crinale con bel percorso, difficile al termine della discesa. Ritorniamo sulla strada (km 1,7) e la seguiamo fino al bivio (km 2) dove saliamo a sinistra verso il forte Puin.
Arrivati sul colle scendiamo sul sentiero di fronte e scendiamo velocemente alla strada della Baracche (km 2,2; segnavia FIE r2 ) e la seguiamo a sinistra.
La mulattiera è stata lisciata dai passaggi e non presenta più difficoltà. La seguiamo fino a una spalla (km 3,1) dove svoltiamo a destra sul segnavia FIE r7 e in comune col percorso 51 e col percorso 35 scendendo lungo il crinale.
Attraversiamo la strada dell'acquedotto sul sentiero che scende inizialmente ripido per proseguire poi facilmente sul panoramico crinale.
Superiamo una sella situata sulla verticale della galleria ferroviaria e svoltiamo a destra al bivio seguente (km 3,9).
Il sentiero raggiunge un quadrivio sul crinale (km 4,2) dove andiamo a destra. A un bivio (km 4,4) lasciamo il percorso 35 e svoltiamo a sinistra su una mulattiera lastricata.
Arriviamo a un'area dove sorgono strani "funghi" di legno (km 5) e scendiamo a una casa (km 5,4) dove incrociamo una crosa mattonata.
Attraversiamo la crosa e proseguiamo sulla pista che scende nel bosco con qualche tornante, attraversa un ponte (km 5,6) e termina sull'Acquedotto Storico (km 5,7).
Svoltiamo a destra e seguiamo l'acquedotto fino a incrociare la crosa che non avevamo seguito (km 5,9).
Svoltiamo a sinistra e scendiamo sulla mattonata che termina in via Lodi (km 6,2).
Giriamo a destra e raggiungiamo la strada che costeggia il Bisagno. Andiamo a destra e, appena dopo gli impianti del gas delle Gavette, svoltiamo a destra per prendere, a sinistra, via delle Gavette che ci porta a Staglieno evitando il traffico.
Ai parcheggi (km 7,7).
Dislivello: -645 m.
Ciclabilità: 99%
Asfalto: 20%
Osservazioni:

mappa  gps  foto  foto  foto


Updating: 2016/1
Start point: Older Brother Fortress
How to arrive: The fortress is reached by the itinerary 7.
Itinerary.
We reach the northern edge of the open space of peak. On the left it goes down a narrow path. It's immediately steep, then the inclination it decreases a little bit but it's elevated however.
We reach the Diamote Pass (km 0,4) and we turn to the right. We follow the comfortable dirt road that it slightly climbs and then it goes down.
We leave to the right the road to the Two Brothers (km 1,1) and we take to the left the path.
We cross the ridge with beautiful run, difficult at the end of the descent. We return on the road (km 1,7) and follow it up to the fork (km 2) where we climb to the left toward the Puin fortress.
Arrived on the ridge we go down on the opposite path and quickly go down to the road of the Baracche (km 2,2; trail sign FIE r2 ) and we follow it to the left.
The mule-track has been smoothed by the passages and doesn't foresee difficulty anymore. We follow it up to a shoulder (km 3,1) where we turn to the right on the trail sign FIE r7 and in common with the run 51 and with the run 35 going down along the ridge.
We cross the road of the aqueduct on the path that initially goes down steep to easily continue then on the panoramic ridge.
We overcome a saddle on the vertical of the railway gallery and we turn to the right at the following fork (km 3,9).
The path reaches a crossroads on the ridge (km 4,2) where we go to the right. To a fork (km 4,4) we leave the run 35 and we turn to the left on a paved mule-track.
We reach an area where they rise strange "mushrooms" of wood (km 5) and we go down to a house (km 5,4) where cross a paved "crosa".
We cross the "crosa" and continue on the track that goes down in the wood with some hairping bend, it crosses a bridge (km 5,6) and finishes on the Historical Aqueduct (km 5,7).
We turn to the right and follow the aqueduct up to cross the "crosa" that we had not followed (km 5,9).
We turn to the left and go down on the bricked road that it finishes at the street Lodi (km 6,2).
We turn to the right and reach the road that skirts along the Bisagno. We go to the right and, as soon as after the Gas System of Gavette, we turn to the right for taking, to the left, street of the Gavette that brings us to Staglieno avoiding the traffic.
To the parking lot (km 7,7).
Gradient: -645 ms.
Cycle: 99%
Asphalt: 20%
Observations:


Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.