In mtb sulle alture genovesi
Itinerario 86
Salita da S. Eusebio a monte Ratti

Vai a tutti i percorsi della zona


Aggiornamento: 12/2013 connessione
Partenza: Sant´Eusebio
Come arrivare: Il paese è raggiunto dall'itinerario 87.
Itinerario.
Partiamo dalla piazza di Sant'Eusebio imboccando via ai Piani di Sant'Eusebio.
La strada sale per superare una spalla e prosegue in discesa diventando sterrata dopo le ultime case (km 0,4).
Attraversiamo il bosco con andamento quasi pianeggiante interrotto da brevi salite. Raggiungiamo la Colla Leamara (km 1,5) dove passa l'itinerario 21.
A destra della Cappella dei Cacciatori corre una strada dal fondo erboso. La seguiamo (ma è possibile anche restare sul crinale a sinistra dell'edificio per un centinaio di metri). Il percorso diventa sempre più difficile perché fortemente dissestato e costringe a percorrere a piedi parecchi tratti.
Raggiungiamo un ponticello (km 3,3) dove il quale il sentiero FIE r9 sale a sinistra. Proseguiamo diritti con bel percorso pedalabile e privo di difficoltà.
In questo modo attraversiamo un altro ponte e saliamo ad un crinale (km 4,4) dove lasciamo la strada e il percorso 21 per svoltare a sinistra.
Saliamo seguendo una stretta strada che oppone qualche tratto dissestato ma è quasi del tutto ciclabile.
Attraversiamo un percorso MTB (km 5,2) e raggiungiamo un tornante (km 5,3).
Restiamo sulla mulattiera che gira a destra e sale fino a terminare sulla mulattiera percorsa dalla discesa 22. Svoltiamo a sinistra e saliamo ripidamente. La pendenza diminuisce progressivamente e la mulattiera diventa una larga strada che ci porta all'ingresso di Forte Monteratti (km 6,1).
Attraversiamo il portone e seguiamo la stradina acciottolata che porta alla sommità del forte e del monte Ratti (km 6,5).
Dislivello: 370 m.
Ciclabilità: 95%
Asfalto: 6%
Osservazioni:

mappa  gps  foto


Updating: 12/2013
Start point: St. Eusebio
How to arrive: The village is reached by the itinerary 87.
Itinerary.
We depart from the square of St. Eusebio taking the to the Plans of Sant'Eusebio street.
The road climbs for overcoming a shoulder and continues in descent becoming unmetalled road after the last houses (km 0,4).
We cross the wood with almost level trend interrupted by schort slopes. We reach the Pass Leamara (km 1,5) where it passes the itinerary 21.
To the right of the Chapel of the Hunters races a road with the grassy ground. We follow it (but it is also possible to stay to the left of the building on the ridge for some hundred meters). The run becomes more and more difficult because of the strongly ruined groung and it forces to cross quite a lot tracts on foot.
We reach a bridge (km 3,3) where which the path FIE r9 climbs to the left. We continue stright with beautiful and without difficulty cycle run.
In this way we cross another bridge and go up to a ridge (km 4,4) where we leave the road and the run 21 to turn to the left.
We climb following a narrow road that opposes some ruined tract but it is almost entirely cycle.
We cross a run MTB (km 5,2) and we reach a hairpin bend (km 5,3).
We stay on the mule-track that turns to the right and goes up to finish on a mule-track. We turn to the left and we steeply climb. The inclination progressively decreases and the mule-track becomes a wide road that brings us to the entry of Fortress Monteratti (km 6,1).
We cross the front door and we follow the narrow clattered road that it brings to the summit of the fortress and the Ratti mountain (km 6,5).
Gradient: 370 ms.
Cycle: 95%
Asphalt: 6%
Observations:


Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.