In mtb sulle alture genovesi
Itinerario 76
Discesa da Sella del Barnè a Voltri

Vai agli altri itinerari della zona


Aggiornamento: 12/2011 connessione
Punto di partenza: Sella del Barnè
Come arrivare:
Itinerario.
Da Sella del Barnè seguiamo la strada asfaltata che sale attraverso le pendici del monte Dente. Dopo circa duecento metri svoltiamo a sinistra (segnavia FIE r20 che seguiremo) ed imbocchiamo un sentiero.
La discesa è subito ripida e difficile; attraversiamo passaggi rocciosi per scendere uno sperone al cui termine ci troviamo su un prato dove il percorso è meno difficile.
Seguiamo il crinale e lo lasciamo per piegare a destra per aggirare un cocuzzolo. Il sentiero è stretto, difficile ed esposto e richiede grande prudenza.
Ritorniamo sul crinale erboso (km 0,6) ma lo lasciamo quasi subito per aggirare a sinistra un altro rilievo. Anche questo tratto è delicato ed esposto.
Dopo un tratto sul crinale il sentiero si porta nuovamente sul versante orientale. superiamo un passaggio roccioso e scendiamo ripidamente ad una piccola casella in pietra (km 1,1).
Proseguiamo con minori difficoltà sul sentiero che si mantiene nei pressi del crinale (Costa Gias del Dente) proteso verso la val Cerusa.
Quasi al termine del crinale il sentiero piega a sinistra e scende con difficoltà crescenti. Incontriamo molti passaggi scalinati, curve e tornanti stretti ed interrotti da rocce su un sentiero stretto e ripido.
Al termine della difficile rampa troviamo un bivio (km 1,8) e svoltiamo a sinistra.
Il sentiero si dirige ora verso nord entrando in una valle secondaria. Attraversiamo pietraie e ruscelli sassosi, passaggi ripidi e rocciosi in ambiente selvaggio e con passaggi esposti.
Arriviamo così al torrente (km 2,4) che attraversiamo prima di salire al prato che precede le case Gave, in rovina.
Attraversiamo tre ruscelli consecutivi e saliamo ad un praticello (km 2,9).
Scendiamo verso un ruscello con percorso insidioso a causa delle pietre nascoste sotto le foglie. Dopo il ruscello il sentiero termina su una mulattiera (km 3,4) oramai al termine delle difficoltà.
Seguiamo la mulattiera a sinistra e saliamo ai prati che attraversiamo per raggiungere Case Ferriere (km 3,5).
Scendiamo per attraversare un ponte di ferro e saliamo superando un intaglio. Scendiamo ad un ponte di legno (km 4,1) e raggiungiamo il termine della mulattiera (km 4,2) su una strada sterrata.
Seguiamo la strada a sinistra e raggiungiamo Case Masucco (km 4,6) dove inizia l'asfalto. Scendiamo a destra e raggiungiamo la strada principale (km 4,8) nei pressi della cartiera.
Seguiamo la strada che ci porta a Fiorino (km 5,1), Fabbriche (km 7,4) e Voltri (km 12, alla chiesa).
Dislivello: -950 m.
Ciclabilità: 94%
Asfalto: 62%
Osservazioni: itinerario difficile e pericoloso, da affrontare con molta prudenza.


 mappa  gps  foto  foto  foto

Descent from Barnè Pass to Voltri

Updating:
12/2011
Start point: Barnè Pass
How to arrive:
Itinerary.
From Barnè Pass we follow the asphalt road that it climbs through the slopes of the Dente mountain. Later around two hundred meters we turn to the left (trail sign FIE r20 that we will follow) and we take a path.
The descent immediately is steep and difficult; we cross rocky passages to go down a crag to whose term we are on a lawn where the run is less difficulty.
We follow the ridge and we leave it to fold up to the right for revolving a summit. The path is narrow, difficulty and exposed and it asks for great prudence.
We return on the grassy ridge (km 0,6) but we almost immediately let it to revolve to the left another relief. Also this tract is delicate and exposed.
After a tract on the ridge the path again brings its on the oriental slope. We overcome a rocky passage and we steeply go down to a small stone building (km 1,1).
We continue with smaller difficulties on the path that stays near the ridge (Costa Gias of the Dente) stretched out toward the val Cerusa.
Almost at the end of the ridge the path folds up to the left and goes down with increasing difficulty. We meet many stair passages, curves and narrow and interrupted by rocks hairpin bends on a narrow and steep path.
At the end of the difficult ramp we find a fork (km 1,8) and turn to the left.
The path he now directs toward north entering a secondary valley. We cross stony ground and stony brooks, steep and rocky passages in wild environment and with exposed passages.
So we arrive the stream (km 2,4) that we cross before climbing to the lawn that precedes the downfall houses Gave.
We cross three consecutive brooks and go up to a lawn (km 2,9).
We go down toward a brook with insidious run because of the stones hidden under the leaves. After the brook the path finishes on a mule-track (km 3,4) by now at the end of the difficulties.
We follow to the left the mule-track and go up to the lawns that we cross for reaching Houses Foundries (km 3,5).
We go down for crossing an iron bridge and climb overcoming a carving. We go down to a wood bridge (km 4,1) and we reach the term of the mule-track (km 4,2) on an dirt road.
We follow to the left the road and we reach Houses Masucco (km 4,6) where the asphalt begins. We go down to the right and we reach the main road (km 4,8) near the paper mill.
We follow the road that brings us to Fiorino (km 5,1), Fabbriche (km 7,4) and Voltri (km 12, to the church).
Gradient: -950 ms.
Cycle: 94%
Asphalt: 62%
Observations: difficult and dangerous itinerary, to face with a lot of prudence.



Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.