In mtb sulle alture genovesi
Itinerario 42
Discesa da Passo Mezzano a Isoverde

Vai agli altri itinerari della zona


Aggiornamento: 4/2007 connessione
Punto di partenza: Passo Mezzano
Come arrivare: Il valico è raggiunto dall'itinerario 78, dall'itinerario 7, dall'itinerario 23 e dall'itinerario 17.
Itinerario.
Al Passo seguiamo il sentiero che scende verso sud-est. La pendenza è modesta ma il sentiero risulta più impegnativo di quanto non appaia dall'alto.
Raggiungiamo il prato (Prou Persegu o Perseghin; km 1) dove lasciamo il sentiero AVphp e svoltiamo a sinistra su un sentiero con segnavia FIE r20.
Attraversiamo una porta rocciosa e tagliamo il versante del monte scendendo a raggiungere il crinale (km 1,5).
Il sentiero si allarga a mulattiera che scende, ripida e sassosa. Scendiamo con difficoltà (ciclabile 75%) l'arido ed assolato versante. La mulattiera perde quota con qualche tornante e si avvicina al torrente. Superiamo un tratto particolarmente dissestato ed usciamo su un ponte (km 3,1).
Dopo un breve salita scendiamo ad una casa (km 3,2) dove seguiamo la strada in cemento. Dopo pochi metri usciamo sull'asfalto, svoltiamo a sinistra e scendiamo sempre sulla strada.
Lasciamo a destra la variante 42.1 e seguiamo la strada asfaltata in direzione di Cravasco fino a raggiungere il bivio con via Peschiera (km 4; FIE r20).
Svoltiamo a destra e scendiamo sulla strada che termina alle case di Peschiera (km 4,6).
Lasciamo a destra la casa Peschea 1 ed imbocchiamo una mulattiera.
Il percorso prosegue seguendo un tratturo che scende nel prato.
Al termine del prato dobbiamo abbandonare il tratturo e svoltare a sinistra (km 5; bivio poco visibile) riprendendo la mulattiera.
Attraversiamo un guado, saliamo qualche metro, scendiamo ad un altro guado (km 4,9) ed ancora saliamo.
Superata una spalla scendiamo sulla mulattiera che ora si è allargata a stradina forestale.
Dieci metri prima di uscire sulla strada provinciale svoltiamo a destra (km 5) in un sentierino che scende ripido nel bosco. Dopo i primi metri ripidi il sentiero va a sinistra e termina sull'asfalto (SP 6; km 5,2).
Continuiamo la discesa sull'asfalto fino ad Isoverde (km 6,9).
Dislivello: -860 m.
Ciclabilità: 91%
Asfalto: 43%
Osservazioni: faticoso ed impegnativo. La mulattiera non concede, fino al ponte, un momento di riposo.
Variante 42.1.
Al primo incrocio (km 0) lasciamo la strada asfaltata e svoltiamo a destra in una strada sterrata (pochi e sbiaditi vecchi segnavia r20).
Quando la strada si divide andiamo a destra, percorriamo pochi metri e prendiamo un sentiero, quasi invisibile, nell'erba (km 0,1) a sinistra.
La traccia costeggia un canale e ci porta sull'asfalto nei pressi di alcune case (km 0,3).
Attraversiamo la strada e proseguiamo dall'altra parte in un sentiero invisibile nel prato.
Scendiamo ad una piccola casa in pietra (km 0,4) e, immediatamente prima della costruzione, svoltiamo a destra entrando in un boschetto.
Qui il sentiero è ben visibile e lo seguiamo scendendo costeggiando il torrente. Superato un ponte (km 0,6) svoltiamo a destra e raggiungiamo una casa con un laghetto (C. Peschea 2; km 0,9; cani). Note: segue il vecchio sentiero FIE ora abbandonato ed infrascato.


 mappa  gps  foto

Descent from Passo Mezzano to Isoverde

Updating:
4/2007
Start point: Mezzano Pass
How to arrive: The Pass is reached by the itinerary 78, by the itinerary 7, by the itinerary 23 and by the itinerary 17.
Itinerary.
> From the Pass we follow the path that goes down toward southeast. The inclination is modest but the path results more binding than it didn't appear from above.
We reach the lawn (Prou Persegu or Perseghin; km 1) where we leave the path AVphp and we turn to the left on a path with signal track r20.
We cross a rocky door and we cross the slope of the mountain going down to reach the ridge (km 1,5).
The path widens to mule-track that goes down, steep and stony. We go down with difficulty the arid and sunny slope. The mule-track loses height with some hairpin bends and draws near to the stream. We overcome a tract particularly ruined and we go out on a bridge (km 3,1).
After a brief ascent we go down to a house (km 3,2) where we follow the road in concrete. After few meters we go out on the asphalt, we turn to the left and we always go down on the road.
At the first intersection (km 3,5) we leave to the right the variation 42.1 and we follow the asphalt road in direction of Cravasco up to reach the fork with street Peschiera (km 4; FIE r20).
We turn to the right and we go down on the road that finishes to the houses of Peschiera (km 4,6).
We leave to the right the house Peschea 1 and we take a mule-track.
The run continues following a dual track that goes down in the lawn.
At the end of the lawn we have to leave the track to turn to the left (km 5; a little visible fork) taking a mule-track.
We cross a ford, go up some meter, go down to another ford (km 4,9) and we again climb.
Overcome a shoulder we go down on the mule-track that it widens to narrow forest road.
Ten meters before going out on the provincial road we turn to the right (km 5) on a narrow path that goes down steep in the wood. After the first steep meters the path goes to the left and finishes on the asphalt (SP 6; km 5,2).
We continue on the asphalt to Isoverde (km 6,9).
Gradient: -860 ms.
Cycle: 91%
Asphalt: 43%
Observations: fatiguing and binding. The mule-track doesn't grant, up to the bridge, a moment of rest.
Varying 42.1.
At the first intersection (km 0) we leave the asphalted road and we turn to the right on a dirt road (few and faded old trail sign).
When the road divides its we go to the right, we cross few meters and we take a path, almost invisible, in the grass (km 0,1) to the left.
The trace skirts along a channel and brings us on the asphalt near some houses (km 0,3).
We cross the road and we continue on the other side on an invisible path in the lawn.
We go down to a small stone house (km 0,4) and, immediately before the construction, we turn to the right entering a grove.
Here the path is well visible and we follows it going down skirting along the stream. Crosed a bridge (km 0,6) we turn to the right and we reach a house with a little pond (C. Peschea 2; km 0,9; dogs). Notes: the varying follows the old path FIE now left and obstructed by bush.

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.