In mtb sulle alture genovesi
Itinerario 30
Dal Forte Fratello Maggiore a Sampierdarena

Vai agli altri itinerari della zona


Aggiornamento: 4/2010 connessione
Partenza: forte Fratello Maggiore
Come arrivare: Il forte è raggiunto dall'itinerario 7.
Itinerario.
Raggiungiamo il lato orientale dello spiazzo su cui sorgeva il Forte ed individuiamo un sentiero, stretto ma evidente, che scende in diagonale verso destra.
La discesa è subito molto ripida ma diminuisce dopo i primi metri e possiamo così raggiungere senza troppi problemi la sella (km 0,2) caratterizzata da un grande ometto.
Seguiamo la sterrata per qualche metro e la lasciamo per seguire il sentiero a sinistra nel prato. Con leggera salita aggiriamo il cocuzzolo (ma è anche possibile salire per attraversare la cima) e scendiamo facilmente fino al termine del sentiero, esattamente al bivio dove inizia la strada per i Fratelli (km 0,6).
Non seguiamo la strada ma il sentiero a sinistra, esattamente sul crinale. Lasciamo a sinistra l'itinerario 51, saliamo un metro e scendiamo velocemente sul sentiero largo ed un po' dissestato che termina alla sella nord del Puin (km 1,5).
Prendiamo la grande sterrata in leggera discesa, passiamo sotto al forte Puin per poi salire fin nei pressi del forte Sperone. Proseguiamo in rapida discesa e poi saliamo al quadrivio dove lasciamo a sinistra il cancello nelle mura (km 2,8).
Proseguiamo ancora per un centinaio di metri nella strada che si restringe e scende. In corrispondenza di un tornante asciamo a destra l´itinerario 7 per Begato e scendiamo a sinistra una ripida scala (in comune con itinerario 8, segnavia FIE r22).
Il sentiero presenta qualche tratto ripido e roccioso ma è quasi interamente ciclabile e termina su una stretta strada asfaltata (km 3,6).
Svoltiamo a sinistra e scendiamo ad un incrocio dove proseguiamo sulla strada di destra che attraversa le case di Fregoso.
Quando vediamo una mulattiera che scende ripida a destra (r22) la prendiamo (km 4,2). I primi metri scendono su una crosa scalinata, poi proseguiamo facilmente sull'acciottolato.
La mulattiera termina sul piazzale della chiesa della Madonna del Garbo (km 4,8).
Svoltiamo a sinistra e troviamo subito un bivio, lasciamo a destra l´itinerario per Rivarolo e svoltiamo a sinistra. La stradina sale lasciando le ultime case di Garbo. Al termine della salita termina anche l´asfalto (km 5,3).
Proseguiamo facilmente e raggiungiamo un bivio (km 5,4). A sinistra sale il segnavia r28 che ci porterebbe in breve alla Torre di Granarolo ed all´asfalto; noi scendiamo a destra (FIE r22) ed incontriamo un altro bivio (km 5,5) dove teniamo la destra.
La discesa diviene ripida e con qualche tornante e porta ad una cascina con cani. Costeggiamo i recinti e scendiamo ad un ponticello (km 6,3), precario ma evitabile.
La salita inizia non ciclabile poi migliora fino ad un bivio (km 6,6) dove riprendiamo a salire a sinistra con percorso non ciclabile e raggiungiamo un'altra cascina.
Inizia un tratto che alterna salite, discese e tratti pianeggianti. Una breve discesa termina su una stradina (km 7,8) dove andiamo a sinistra.
Raggiungiamo il forte Crocetta e scendiamo sulla bella crosa mattonata, in parte asfaltata. La discesa termina ad un quadrivio (km 8,2) dove proseguiamo diritti in leggera salita. La crosa poi scende ad incrociare la strada. Proseguendo a destra arriviamo alla chiesa Nostra Signora di Belvedere (km 8,8).
Per scendere a Sampierdarena possiamo seguire la strada sulla sinistra che più avanti presenta delle scale, oppure tornare indietro seguendo fedelmente la strada in discesa.
In questo caso Sampierdarena è raggiunta al km 11,2.
Dislivello: -760 m.
Ciclabilità: 97%.
Asfalto: 36%.
Osservazioni:


   foto  gps

Descent from the Older Brother Fortress to Sampierdarena

Updating: 4/2010
Start point: Older Brother Fortress
How to arrive: The fortress is reached by the itinerary 7.
Itinerary.
We reach the oriental side of the square on which the Fortress rose and we individualizes a path, narrow but evident, that goes down in diagonal toward right.
The descent immediately is very steep but this one decreases after the first meters and we can reach this way without too many problems the saddle (km 0,2) characterized by a great cairn.
We follow the unsurfaced road for some meter and we leave it to follow to the left the path in the lawn. With light ascent we revolve the summit (but it is also possible to climb for crossing the top) and we easily go down up to the term of the path, exactly to the fork where the road begins for the Brothers (km 0,6).
We don't follow to the left the road but the path, exactly on the ridge. We leave to the left the itinerary 51, we climb a meter and we quickly go down on the wide and some ruined path that it finishes to the saddle north of the Puin (km 1,5).
We take the road and we go down, we pass under to the Puin Fortress then to climb as far as the fortress Spur. We continue in rapids descent and then we climb to the gate in the boundaries (km 3,0).
We still continue in the road that narrows and it goes down. After hundred meters we leave to the right the itinerary 7 for Begato and we go down to the left a steep staircase (in common with itinerary 8, trail sign FIE r22).
The path presents some steep and rocky stretches but it is almost entirely cycle and it finishes on a narrow tarmac road (km 3,5).
We turn to the left and we go down to an intersection where we continue on the road of right that crosses the houses of Fregoso.
When we see a mule-track that it goes down steep to the right (r22) we take it. The first meters go down on a crosa stairway, we easily continue then on cobbled paving.
The mule-track it finishes on the square of the church of the Madonna del Garbo (km 4,8).
We turn to the left and we find a fork, we leave to the right the itinerary for Rivarolo and we climb to the left. The narrow road climbs leaving the last houses of Garbo. At the end of the ascent also finishes the asphalt.
We easily continue and we reach a fork. To the left climbs the trail sign r28 that would bring shortly us to the Tower of Granarolo and the asphalt; we go down to the right (FIE r22) and we meet another fork where we hold the right.
The descent becomes steep and with some hairpin bends and leads to a farmhouse with dogs. We skirt along the enclosures and we go down to a bridge (km 6,5).
The ascent begins not cycle then it improves up to a fork where we start over climbing to the left and we reach another farmhouse.
It begins a stretch that alternates slopes, descents and level stretches. A brief descent finishes on a narrow road (km 8) where we go to the left.
We reach the fortress Crocetta and we go down on the beautiful paved "crosa", largely tarmac. The descent finishes to a crossroads (km 8,2) where we continue straight on in light ascent. Then the crosa goes down to cross the road. Continuing straight on we arrive to the church Nostra Signora di Belvedere (km 8,8).
To go down to Sampierdarena we can follow the road on the left that has staircases, or to return back faithfully following the road in descent.
Sampierdarena is at km 11,2.
Gradient: -760 ms.
Cycle: 97%.
Tarmac: 35%.
Observations:

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.