In mtb sulle alture genovesi
Itinerario 28
Discesa dalla Madonna della Guardia a Bolzaneto, via Murta

Vai agli altri itinerari della zona


Aggiornamento: 8/2009 connessione
Partenza: Madonna della Guardia
Come arrivare: Il Santuario (ristoranti) è raggiunto dall'itinerario 1.
Itinerario.
Dal piazzale del Santuario scendiamo sulla strada in pavè e, dopo una ventina di metri, svoltiamo a destra entrando nel sentiero.
Con discesa veloce e non difficile arriviamo sul tracciato della guidovia (km 0,36), lo attraversiamo e riprendiamo a scendere sul sentiero che diviene scalinato e porta sulla vecchia strada asfaltata, ora percorso pedonale.
La ripida discesa ci porta all'osteria (km 0,8) e poi sulla strada principale. Proseguiamo in salita a destra e poi scendiamo passando dalle costruzioni dell'ex osteria. Continuiamo sempre sulla strada che sale e poi scende ripidamente al passo di Fossa Luea (osteria; km 2,9).
Prendiamo la piccola sterrata foto che passa a destra della Cappella e la percorriamo arrivando ad attraversare una sterrata (km 3,3).
Attraversiamo e proseguiamo sulla strada forestale che scende ad un bivio (km 3,5) dove lasciamo a destra il sentiero.
Dopo un centinaio di metri lasciamo la strada e scendiamo a sinistra sui solchi lasciati dai fuoristrada e confluiamo (km 3,6) sulla strada che proviene da Panigaro.
Svoltiamo a sinistra e seguiamo la strada che costeggia la recinzione della discarica. Dopo una leggera salita scendiamo ad un bivio (km 4,3) dove troviamo la strada che proviene direttamente da Fossa Luea, svoltiamo a destra e scendiamo brevemente.
Prima di iniziare a salire lasciamo la strada e svoltiamo a sinistra (Colla di Murta; foto) nella mulattiera che scende segnalata FIE r7 . La stradina diviene un sentiero che aggira un costone foto e poi attraversa, quasi pianeggiante, il versante della montagna. Qualche passaggio un po' esposto consiglia di procedere con cautela, scendendo eventualmente anche dalla bici.
Dopo circa un chilometro il sentiero scende deciso e piuttosto dissestato. Con un paio di tornanti perdiamo quota ed entriamo nel bosco.
Il percorso è ora meno difficile. Il sentiero si mantiene in diagonale e perde quota lentamente foto. Quando il sentiero si allarga a stradina la pendenza aumenta ed arriviamo così sull´asfalto (km 7,6).
La ripida strada asfaltata scende veloce, trascuriamo tutte le laterali fino ad un incrocio (km 8,5) dove andiamo a sinistra in salita.
Dopo qualche saliscendi percorriamo la discesa tra le case e raggiungiamo la piazza della Chiesa di Murta (km 9,2; foto).
Prendiamo la strada a sinistra della chiesa che subito si divide. Prendiamo la crosa mattonata di sinistra (via Pozzoni; segnavia FIE: r7). Senza difficoltà superiamo i bassi scalini ed incrociamo una stradina dove andiamo a sinistra scendendo ad un ponte. Risaliamo per poi scendere, su asfalto, ad un bivio (km 9,5; foto).
Qui svoltiamo a destra in via Pino di Murta. La strada alterna parti asfaltate con altre in cemento o acciottolato. Al termine della ripida discesa la crosa va a destra e passa sotto alla ferrovia (km 9,9).
Un´ultima discesa a scalini ciclabili ci porta sulla viabilità principale della Val Polcevera (km 10,1) di fronte alla stazione di Bolzaneto.
Dislivello: -830 m.
Ciclabilità: >99,5%
Asfalto: 43%
Osservazioni: non percorribile in salita.


 mappa  gps  slide

Descent from Madonna della Guardia, via Murta

Updating:
8/2009
Start point: Madonna della Guardia
How to arrive: The Sanctuary (restaurants) is reached by the itinerary 1.
Itinerary.
From the square of the Sanctuary we go down on the pavè road in and, after about twenty meters, we turn to the right entering the path.
With fast and not difficult descent we arrive on the route of the old railroad (km 0,36), we cross it and we start over going down on the path that becomes a stairway and leads on the old asphalted road, now pedestrian run.
The steep descent brings us to the inn (km 0,8) and then on the principal road. We continue to the right in slope and then we go down passing from the constructions of an ex inn. We always continue on the road that climbs and then it steeply goes down to the pass of Fossa Luea (inn; km 2,9).
We take the small unsurfaced road that passes to the right of the Chapel and we crosses it arriving to cross a larger unsurfaced road (km 3,3).
We cross and we continue on the forest road that goes down to a fork (km 3,5) where we leave to the right the path.
After hundred meters we leave the road and we go down to the left on the furrows left by the off-roaders and we meet (km 3,6) on the road that arrives from Panigaro.
We turn to the left and we follow the road that skirts the enclosure of the dump. After a light slope we go down to a fork (km 4,3) where we find the road that directly arrives from Fossa Luea, we turn to the right and we shortly go down.
Before beginning to climb we leave the road and we turn to the left passing among some huts (nails and plates; dogs). The narrow road becomes a path that revolves a rib and then it crosses, almost level, the slope of the mountain. Some passage some exposed advises to proceed with caution also going down eventually from the bike.
Later around a kilometer the path goes down definite and rather ruined. With a pair of hairpin bends we lose altitude and we enter the wood.
The run is less difficult now. The path maintains its in diagonal and it slowly loses altitude. When the path widens to narrow road the inclination it increases and we arrive so on the tarmac (km 7,6).
The steep asphalted road goes down fast, we neglect all the side road to an intersection (km 8,5) where we go to the left to slope.
After some ups and downs we cross the descent among the houses and we reach the square of the Church of Murta (km 9,2).
We take the road to the left of the church that immediately it divides. We take the left paved "crosa" (street Pozzoni; trail sign FIE: r7). Without difficulty we overcome the low stairs and cross a narrow road where go to the left going down to a bridge. We go up again for then going down, on asphalt, to a fork (km 9,5).
We turn to the right here on the street Pino of Murta. The road alternate asphalted parts with others in cement or clattered. At the end of the steep descent the crosa goes to the right and passes under to the railroad (km 9,9).
A last descent on cycle stairs brings us on the principal road of the Val Polcevera (km 10,1).
Gradient: -830 ms.
Cycle: >99,5%
Asphalt: 43%
Observations: only for descent

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.