In mtb sulle alture genovesi
Itinerario 17
Discesa dal Monte Fasce a Nervi

Vai agli altri itinerari della zona


Aggiornamento: 3/2008 connessione
Partenza: monte Fasce
Come arrivare: La vetta (grande croce e molto più imponenti antenne) è raggiungibile salendo da Apparizione.
Itinerario.
Dal monte Fasce scendiamo verso nord seguendo la strada asfaltata e raggiungiamo la strada panoramica (km 1).
Svoltiamo a destra e seguiamo la strada, in leggera discesa. Costeggiamo il versante settentrionale del monte Cordona in un tratto in cui la strada si sdoppia in due corsie separate. In corrispondenza della curva verso nord lasciamo la strada asfaltata e svoltiamo a destra (km 4,3; segnavia FIE: r3).
Procediamo su larga mulattiera, lasciamo a destra i segnavia che salgono al monte Cordona e proseguiamo in discesa (segnavia FIE: r5).
La mulattiera scende inizialmente scalinata e raggiunge un valico dove cambiamo versante (km 4,8). La discesa prosegue sulla mulattiera lastricata a grandi pietre mantenendosi poco sotto al crinale.
Usciamo sul panoramico crinale nei pressi di alcuni ruderi e proseguiamo in discesa non ripida fino ad una spalla che precede il monte Giugo (km 6,4; acqua).
Qui svoltiamo a destra e la pendenza aumenta mentre il fondo si fa più dissestato. Questo tratto più difficile termina ad un bivio nei pressi di una cisterna (km 7,5) dove andiamo diritti per svoltare a destra al bivio seguente, dopo poche decine di metri, entrando in via Costa di Cantalupo. All'ennesimo bivio (km 8,1) andiamo diritti e scendiamo alla chiesetta di S.Rocco (km 8,4).
Trascuriamo le strade a destra e a sinistra e prendiamo la strada di fronte alla chiesa (via S.Rocco; segnavia).
Raggiungiamo un quadrivio (km 8,8; croce di ferro) nei pressi di una casa e qui lasciamo il segnavia r5 che va a sinistra e proseguiamo diritti sempre in via San Rocco.
La facile scalinata ci porta su una stradina (km 9,1) che attraversiamo continuando la discesa in via Morelli. La lunga scalinata termina all'incrocio con l'Aurelia (km 9,3).
Attraversiamo la strada entrando in Nervi.
Dislivello: -860 m.
Ciclabilità: 99%
Asfalto: 48%
Osservazioni:


 mappa  foto  gps

Descent from Mount Fasce to Nervi

Updating:
3/2008
Start point: Fasce mountain
How to arrive: The peak (large cross and a lot more impressive aerials) is attainable climbing from Apparizione.
Itinerary.
From the Fasce mountain we go down toward north following the tarmac and we reach the panoramic road (km 1).
We turn to the right and we follow the road in light descent. We coast along the northern side of the Cordona mountain in a stretch in which the road is undoubled in two separate passages. In correspondence of the curve toward north we leave the tarmac and we turn to the right (km 4,3; trail sign FIE: r3).
We proceed on wide mule-track, we leave to the right the trail signs that climb to the Cordona mountain and we continue in descent (trail sign FIE: r5).
The mule-track goes down, initially stairway, and it reaches a saddleback where we change side. The descent continues on a mule-track paved with great stones keeping little bottom of the ridge.
We go out on the panoramic ridge near some ruins and we continue in non steep descent to a shoulder that precedes the Giugo mountain (km 6,4).
We turn to the right here and the inclination increases while the bottom does its more rough.
This more difficult stretch finishes to a crossroads (km 7,5) where we go straight on the street Costa di Cantalupo. We reach the little church of S.Rocco (km 8,3). Here we go also straight on going down on a mule-track (street S.Rocco; trail sign).
We reach a crossroads and we turn to the left at the street Iron Cross proceeding with moderate inclination. Arrived at an intersection (always trail sign FIE and ISC) we turn first to the left (street Crucifix) then to the right in descent (street Gaiello). The mule-track finishes on the SS Aurelia (km 9) that we follow to the right up to the city.
Gradient: -860 ms.
Cycle: 97%
Observations: the run after the intersection of street S.Rocco is not forced; we could for instance follow integrally street S.Rocco.

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.