In mtb sulle alture genovesi
Itinerario 06
Salita a Noci da Prato

Vai agli altri itinerari della zona


Aggiornamento: 2/2009 connessione
Partenza: Genova Prato
Come arrivare: Il quartiere genovese è raggiunto dall'itinerario 16, dall'itinerario 23, dall'itinerario 24, dall'itinerario 58, dall'itinerario 67, dall'itinerario 92.
Itinerario.
Da Prato risaliamo la Val Bisagno seguendo la strada principale. Raggiungiamo l'estremità dell'abitato lasciando a sinistra il capolinea degli autobus (inizio, km 0).
Proseguiamo fino al bivio con la strada provinciale (km 0,6) dove svoltiamo a sinistra e la seguiamo fino al ponte di Cavassolo sulla sinistra (km 1,8; indicazioni per Davagna).
Svoltiamo a sinistra, attraversiamo il ponte ed affrontiamo la salita asfaltata. Trascuriamo la strada che va a Marsiglia e poi quella per Rosso.
Ormai in vista delle case di Davagna troviamo il bivio (km 11,3) per Capenardo dove svoltiamo proseguendo in salita e tenendo la sinistra al bivio successivo. Superiamo la case di Paravagna (km 12,3) dove svoltiamo a destra e saliamo con qualche tornante. Arrivati quasi al paese di Capenardo, in corrispondenza di un tornate a sinistra, svoltiamo in una strada a destra (km 13,8; baracca).
Seguiamo la strada che diventa sterrata dopo 300 metri. La sterrata sale lungo le pendici del monte Candelozzo, effettua due tornanti e raggiunge con una lunga diagonale il Passo del Fuoco (km 17; alcune carte indicano il Passo più ad est).
Continuiamo sull´ampia sterrata ora in discesa fino a raggiungere il paese semiabbandonato di Noci (km 20).
Dislivello: in salita 870 m, in discesa 200 m.
Ciclabilità: 100%
Asfalto: 71%
Osservazioni: per proseguire esistono diverse possibilità, nessuna facile.


mappa  gps

Ascent from Noci to Prato

Updating:
2/2009
Start point: Genova Prato
How to arrive: The genoese district is reached by the itinerary 16, by the itinerary 23, by the itinerary 24, by the itinerary 58, by the itinerary 67, by the itinerary 92.
Itinerary.
From Prato we go up the Val Bisagno following the principal road. We reach the extremity of the inhabited area leaving to the left the terminal of the buses (beginning, km 0).
We continue up to the fork with the provincial road (km 0,6) where we turn to the left and we follow it up to the bridge of Cavassolo on the left (km 1,8; indications for Davagna).
We turn to the left, we cross the bridge and we face the asphalted slope. We neglect the road that goes to Marsiglia and then that for Rosso.
By now in sight of the houses of Davagna we find the fork (km 11,3) for Capenardo where we turn continuing in slope and holding the left to the following fork. We overcome the houses of Paravagna (km 12,3) where we turn to the right and we climb with some hairpin bends. Almost reached the country of Capenardo, in correspondence of a hairpin bend to the left, we turn to the right in a road (km 13,8; hut).
We follow the road that becomes unmetalled after 300 meters. The dirty road climb along the slopes of the Candelozzo mountain, effect two hairpin bends and reach with a long diagonal the Pass of the Fire (km 17; some papers point out the more Pass to east).
We continue on the large unmetalled road in descent up to reach the almost deserted country of Noci (km 20).
Gradient: in slope 870 ms, in descent 200 ms.
Cycle: 100%
Asphalt: 71%
Observations: to continue different possibilities they exist, anybody easy.

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.