In mtb sulle alture genovesi
Itinerario 05
Anello Voltri-Canellona-Voltri

Vai agli altri itinerari della zona


Aggiornamento: 3/2009 connessione
Partenza: Genova Voltri
Come arrivare: Il quartiere genovese è raggiunto dall'itinerario 76 e dall'itinerario 13.
Itinerario.
Partendo dalla Chiesa di Voltri ci dirigiamo verso ponente. Dopo alcune centinaia di metri, in corrispondenza del capolinea del bus 1, dopo le ultime case, svoltiamo a destra, prima del ponte (km 0,5). Superiamo un ripido viadotto ed alla sua sommità svoltiamo a destra.
Saliamo sulla larga asfaltata per qualche centinaio di metri prestando attenzione a svoltare a sinistra in una stradina che sale sovrastando l´autostrada (via dei Giovi).
La stradina sale molto ripida e la seguiamo trascurando le deviazioni. Alternando duri strappi a zone meno ripide attraversiamo un nucleo di case (km 5,8).
La strada prosegue meno ripida, supera un maneggio (Canellona; km 7,1) e prosegue fino a congiungersi con la provinciale passo del Turchino/passo del Faiallo (km 9,3).
Scendiamo a destra seguendo l'asfalto per un centinaio di metri. Svoltiamo a sinistra superando il crinale, che qui si abbassa fino all'asfalto, ed entrando nella mulattiera percorsa dall'Alta Via.
Andiamo a destra fino al bivio con la strada per la Cappelletta (km 9,8); qui andiamo a destra e seguiamo la sterrata che scende ad incrociare l'asfalto (km 10,4). Svoltiamo a destra e scendiamo all'incrocio con la strada provinciale (km 10,6).
Qui imbocchiamo la strada sterrata a sinistra che va in piano nel bosco. La stradina inizia presto a scendere e la seguiamo fino a raggiungere la strada asfaltata che sale dalla galleria del Turchino (km 11,9). Saliamo a destra e dopo circa 300 m raggiungiamo il Passo del Turchino dove incrociamo la strada che proviene dal passo del Veleno.
Scendiamo e svoltiamo a destra al primo bivio (km 12,6) in una evidente stradina.
La prendiamo e la seguiamo (segnavia FIE r23). Essa scende fino ad alcune case dove incontra l´asfalto (km 14).
Seguiamo l´asfalto in discesa a destra. Dopo circa 500 metri vediamo delle case a sinistra e svoltiamo nella strada che le raggiunge.
(Proseguendo diritti arriverebbe alla SP del Turchino all'altezza della galleria del Fado a km 2,3 da qui).
Dopo pochi metri, prima di raggiungere le case, svoltiamo a destra in un sentiero dissestato che scende rapidamente e si trasforma in mulattiera lastricata in parte con antiche pietre, belle ma scivolose col tempo umido.
La ripida discesa termina su un sentiero orizzontale (km 15,7). Lasciamo il segnavia che va a sinistra (per Acquasanta, sconsigliabile) ed andiamo a destra raggiungendo una casa.
Scendiamo sempre ripidamente fino ad una stradina parzialmente cementata e poi all´asfalto (km 16,4). Siamo ormai alle prime case di Biscaccia. proseguiamo tra i manufatti di archeologia industriale e raggiungiamo la Sp (km 18,6).
Svoltiamo a sinistra e scendiamo a Voltri (km 23,3 alla chiesa).
Dislivello: 680 m
Ciclabilità: 100%
Osservazioni: Il tratto in salita è interamente asfaltato, ma è una buona alternativa alla trafficata SS del Turchino.


 mappa  gps  foto

Loop Voltri-Canellona-Voltri

Updating:
3/2009
Start point: Genova Voltri
How to arrive: The genoese district is reached by the itinerary 76 and by the itinerary 13.
Itinerary.
Starting from the square of the Church of Voltri we go toward west. After some hundred meters, in correspondence of the terminal of the bus 1, after the last houses, we turn to the right, before the bridge (km 0,5). We get over a steep viaduct and at its summit we turn to the right.
We climb on the wide tarmac road for some hundred meters paying beware to turn to the left in a narrow road that climbs overhanging the highway (Via dei Giovi).
The narrow road steep climbs immediately and we follow it disregarding the deviations. Alternating hard ramps to less steep zones we reach some houses (km 6) immediately later which meet a fork where we keep to the right.
The road continues less steep, it overcomes a manege and it continues up to join with the provincial road Turchino Pass/Faiallo Pass (km 9,3).
We go down to the right up to reach the intersection with the road that goes to the Hatful of Masone (system of signs). Here we take the dirt road that is between the two asphalt and it goes in plain in the wood. The narrow road begins soon to go down some rough. We follow it up to reach the tarmac that climbs from the gallery of the Turchino (km 11,4). We climb to the right and later around 300 ms we cross the road that comes from the pass of the Veleno.
We go down and later around 300 ms we find to the right an evident narrow road.
We keep and follow it (trail sign FIE r23). It goes down to some houses where it meets the asphalt (km 13,6).
We follow to the right the asphalt in descent. Later around 500 meters we see to the left some houses and we turn in the road that reaches it.
(Continuing straight on would reach the provincial road of the Turchino near the gallery of the Fado to km 2,3 from here).
After few meters, before to reach the houses, we turn to the right in a rough path that quickly goes down and it transforms in mule-track paved partly with ancient stones, beautiful but slippery with the damp time.
The steep descent finishes on a horizontal path (km 15,3). We leave the trail sign that goes to the left (for Acquasanta, unadvisable) and go to the right reaching a house.
We go down always steeply to a narrow road partially cemented and then to the asphalt (km 16). We are by now to the first houses of Biscaccia. We continue the descent to cross the provincial road (km 18) and Voltri.
Gradient: 680 m
Cycle: 100%
Observations: The ascent is entirely asphalted, but it is a good alternative to traffics provincial road of the Turchino.


Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.